Roberto Carnevali – Wonderland-Terra delle Meraviglie

Roma - 13/09/2013 : 03/10/2013

Il progetto "Wonderland - Terra delle Meraviglie", presentato in diverse realtà italiane, nasce con il fine di ritrarre l'immensa bellezza, spirituale e non meramente estetica, delle Dolomiti. Carnevali intende generare nell’osservatore quell’effetto di meraviglia che conduce « a contemplare la montagna nella sua vera essenza » (Carnevali).

Informazioni

Comunicato stampa

Venerdì 13 settembre, alle ore 20,30, si terrà presso lo spazio espositivo dell’Associazione Culturale ReadyMade, sita in Via dei Piceni 1 (San Lorenzo, Roma), il vernissage della mostra itinerante del fotografo modenese Roberto Carnevali dal titolo "Wonderland - Terra delle Meraviglie". L’esposizione sarà aperta al pubblico dal 13 settembre al 3 ottobre 2013, dal lunedì al venerdì, dalle ore 16,00 alle ore 20,00.

Roberto Carnevali nasce a Modena nel 1968, dove lavora e vive. Respira la fotografia fin da ragazzo e all’età di 9 anni viene spronato a fotografare con una reflex Nikon completamente manuale

Autodidatta, apprende dalla madre il lato più estroso ed istintivo della fotografia, e dal padre un approccio più tecnico e meditativo all’immagine. Come artista è rappresentato dall’agenzia Art+commerce/VOGUE di New York ed ha collaborato con varie testate giornalistiche e riviste, tra cui Art+commerce/VOGUE, Vogue Italia, Lifestyle Mirror magazine, Nikon, Epson, Panorama, Livein magazine, L'Eco delle Dolomiti, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Foto Cult, Fotografia Reflex, Nadir magazine, A Tavola, MaxArtis, BelleFoto, GraphicMania, Emilia Romagna Turismo, Repubblica.it, Biblioteca "Enzo Ferrari”, Modena Economica, Almanacco Alta Pusteria e Poderi Fiorini.

Il progetto "Wonderland - Terra delle Meraviglie", presentato in diverse realtà italiane, nasce con il fine di ritrarre l'immensa bellezza, spirituale e non meramente estetica, delle Dolomiti. Carnevali intende generare nell’osservatore quell’effetto di meraviglia che conduce « a contemplare la montagna nella sua vera essenza » (Carnevali). La sua ricerca ha come obiettivo principale il mostrare le dolomiti « come luogo privilegiato, dove l'uomo incontra la creazione, la Terra che gli è Madre e che lo accoglie » (Carnevali). È il fotografo stesso a sottolineare, nel corso delle sue interviste, l'importanza di conservare la purezza e l'essenza di questi splendidi luoghi, a volte popolati da presenze umane che si disperdono nella sublime grandiosità della natura. Nelle sue atemporali e immutabili immagini in bianco e nero, l'uomo non è presenza invasiva o distruttiva, bensì un curioso viaggiatore, un pellegrino in cerca di una dimensione intensamente spirituale, quasi fatata.

S.D.G.