Ritratti di città

San Gimignano - 06/10/2019 : 09/11/2019

San Gimignano e la Val d’Elsa di oggi raccontate dai nuovi talenti.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO PRATELLESI
  • Indirizzo: via San Giovanni - San Gimignano - Toscana
  • Quando: dal 06/10/2019 - al 09/11/2019
  • Vernissage: 06/10/2019
  • Generi: fotografia

Comunicato stampa

Osservare San Gimignano e il territorio della Val d’Elsa con occhi nuovi, grazie ai linguaggi artistici del contemporaneo: è questo il fil rouge di Ritratti di Città, progetto a cura di Associazione Culture Attive in collaborazione con Associazione Mixed Media e Istituto Comprensivo Poggibonsi 1, nell'ambito di Toscanaincontemporanea2019, che fino a novembre porterà diverse iniziative legate alle arti visive nei luoghi della cultura della Città delle Torri



La rassegna culturale si aprirà con due mostre: dal 6 al 27 ottobre Palazzo Pratellesi ospita “San Gimignano: visioni latenti di Luce”, scatti fotografici di Edoardo Zucchelli, empolese di nascita classe 1989, testimone di una Toscana lontana dagli stereotipi del paesaggio da cartolina; dall’8 ottobre al 9 novembre alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Raffaele de Grada saranno esposte le opere di Niko Giovanni Coniglio, giovane e affermato fotografo toscano specializzato in ritratti fotografici, raccolte in “Vero e Falso” (orari: 9-15 ottobre dalle 10.00 alle 18.00; 16 ottobre - 9 novembre dalle 11.00 alle 17.30. Biglietti: intero 9,00 €; ridotto 7,00).

“Il progetto Ritratti di Città – dichiara Martina Marolda di Associazione Culture Attive, coordinatrice del progetto - prevede tre marco aree di intervento: una dedicata alla fotografia che intende valorizzare il lavoro di giovani artisti emergenti e progetti che abbiano come protagonista il territorio di San Gimignano; una dedicata all’arte contemporanea e ambientale; e infine street art e protagonismo giovanile. In questo modo, mostre, pareti d’artista e laboratori di arte diventano lo strumento adatto a percepire in maniera diversa i luoghi in cui si vive”.

La rassegna proseguirà fino a novembre tra mostre e workshop con artisti e operatori culturali, rivolti a bambini e adolescenti. In programma la realizzazione di un muro d'artista a Pancole, frazione di San Gimignano, a cura dell'Associazione Mixed Media (18 e 19 ottobre); laboratori con i fotografi Niko Giovanni Coniglio (nel mese di novembre) e Claudia Corrent (22 e 23 novembre), e una giornata di presentazione del riallestimento della collezione permanente di opere tra Ottocento e Novecento della Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea Raffaele De Grada (sempre nel mese di novembre), a cura di Anna Mazzanti e di un team di giovani storici dell'arte under 35. Al suo interno, verrà dedicata una sala alle vedute di artisti italiani e stranieri che dall'Ottocento a oggi hanno scelto San Gimignano come luogo di elezione e come punto di osservazione, oltre a una sezione dedicata all'architetto Piero Bottoni, che si è occupato del piano urbanistico del Comune, con la collaborazione di Renzo Riboldazzi dell'Archivio Bottoni del Politecnico di Milano.



“VISIONI LATENTI DI LUCE” DI EDOARDO ZUCCHELLI

Un racconto per immagini, quasi un diario intimo e quotidiano, che narra una San Gimignano riconoscibile ma lontana dalla classica immagine di una Toscana ideale, è quello costituito dal reportage fotografico di Edoardo Zucchelli (Empoli, 1989). La mostra che inaugurerà domenica 6 ottobre alle ore 17, in Sala Cultura a Palazzo Pratellesi, racconta un progetto, iniziato a partire dal 2015, incentrato su San Gimignano, il cui territorio è visto nei suoi angoli meno monumentali e noti, narrandone gli aspetti più inusuali e nascosti, le persone che lo abitano, le pietre che trasudano una storia ultracentenaria. Poche sono le “icone” ritratte e hanno sempre punti di vista insoliti: le fonti medievali, Sant’Agostino, le torri, le Logge del Teatro.



“VERO E FALSO” DI NIKO GIOVANNI CONIGLIO



La mostra di Niko Giovanni Coniglio, artista di San Gimignano e nato a Poggibonsi nel 1987, è ospitata dall’8 ottobre presso la Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea Raffaele De Grada ed è curata dalla storica dell’arte Michela Eremita. Protagonista è il “ritratto”: volti e mani messi in relazione con insetti, ritratti di musicisti, nature morte di frutta e verdura, immagini che fanno interrogare se il pensiero dell’uomo possa essere controllato attraverso l’informazione e altri mezzi. Un progetto quindi che, oltre a mostrare il filo che unisce lo sguardo del fotografo con quello della persona ritratta, farà muovere anche lo sguardo del visitatore, portandolo a chiedersi: “il Vero e il Falso dove e in chi sono (ri)posti?”.

Niko Giovanni Coniglio ha collaborato con prestigiose riviste (Jazzit Magazine, Vogue Italia) e con case discografiche (Sony Music Italy, International Music & Arts, Sugar Music, Picicca Records). Nel 2017 è stato selezionato come concorrente del Master of Photography di Sky Arte (nikoconiglio.com).



Dal 2014, Associazione Culture Attive è un operatore centrale nella progettualità e nella rete di attori della Valdelsa: prima partner, poi capofila e coordinatore nel progetto FeniceContemporanea, ideatore di Interferenze e Nottilucente. Ritratti di città è un progetto concepito in modo da porre in rete tre attori culturali diversi per rinnovare le esperienze passate di ciascuno, valorizzando il patrimonio artistico contemporaneo e il protagonismo giovanile presenti nel territorio afferente: Associazione Culture Attive, Associazione Mixed e Media e l'Istituto Comprensivo 1 di Poggibonsi.

Per info: http://www.cultureattive.org/