Raffaele Quida – Continuum – Secondo ciclo

Bari - 31/05/2016 : 31/05/2016

“Continuum” secondo ciclo, installazione di Raffaele Quida, a cura di Antonella Marino (col coordinamento di Isabella Battista).

Informazioni

  • Luogo: PIAZZA DEL FERRARESE
  • Indirizzo: Piazza del Ferrarese - Bari - Puglia
  • Quando: dal 31/05/2016 - al 31/05/2016
  • Vernissage: 31/05/2016 ore 9-12
  • Autori: Raffaele Quida
  • Curatori: Antonella Marino
  • Generi: performance – happening
  • Telefono: +39 3891650277

Comunicato stampa

Fa tappa a Bari il secondo ciclo di “Continuum”, articolato progetto artistico di Raffaele Quida (1969; vive e lavora a Lecce). Nella mattinata di martedì 31 maggio dodici grandi contenitori industriali interferiranno temporaneamente con i passanti in Piazza del Ferrarese. Sono forme decontestualizzate dalla originaria collocazione in azienda e sistemate come elementi estranei all’interno della scena urbana, di cui modificano la percezione inducendo ad una diversa relazione con lo spazio pubblico. Il passaggio casuale delle persone all'interno della zona allestita le spingerà ad effettuare un percorso “differente: quindi, nessun intervento in qualche modo preordinato, bensì un coinvolgimento reale


Asettiche nel loro aspetto minimale ma riempite di evocativo “liquido amniotico”, queste cisterne si pongono d’altra parte come ambienti intimi e simbolici, allusivi alla fase iniziale della vita. Il concept attorno a cui ruota quest’ultimo e complesso lavoro in progress di Raffaele Quida è infatti il Corpo, dal momento del concepimento-nascita, ai coinvolgimenti relazionali e sociali fino alla morte.
Un processo di autocoscienza scandito in quattro distinti steps, puntualmente documentati dagli scatti fotografici di Annamaria La Mastria.
Il primo ciclo (a cura di Lorenzo Madaro) è stato avviato in marzo a Lecce, nell’Anfiteatro romano. In questo monumento simbolo della città Quida ha collocato, con grande clamore mediatico, una classica pensilina per la fermata di un autobus cittadino in disuso. Attivando così un cortocircuito tra epoche distanti e stimolando nella collettività un diverso sguardo, all’interno di una più ampia riflessione sullo spazio urbano e sulle dinamiche di spaesamento tra spazio pubblico e realtà percepita.
Dopo il secondo ciclo barese (a cura di Antonella Marino), il terzo ciclo (a cura di Michela Casavola) si terrà a settembre 2016 a Taranto, con una performance corale in un capannone industriale.
Infine il quarto ciclo proporrà un “viaggio visivo” di tutte le tappe affrontate in precedenza, con una grande mostra (a cura di Alessia Locatelli) in uno spazio d’arte contemporanea a Milano. Contestualmente un denso libro-catalogo approfondirà l’’intera operazione, attraverso immagini e testi dei quattro curatori coinvolti.
Info: 389.1650277

Partners:
ps Palomba Serafini Architecture / Design Milano www.palombaserafini.com Pizzinini Scolari / Comunicazione www.pizzininiscolari.com