Raffaele Castiglioni – Ritagli d’arte

Milano - 12/12/2011 : 09/01/2012

L’opera di Castiglioni è astratta: la consistenza poetica vince con la convinzione lirica, l’apparente leggerezza del collage e del pastello si sublima – come lui dice - per necessità “sinfonica”. (Gustavo Bonora)

Informazioni

  • Luogo: EX FABBRICA DELLE BAMBOLE
  • Indirizzo: Via Dionigi Bussola 6 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 12/12/2011 - al 09/01/2012
  • Vernissage: 12/12/2011 ore 18.30
  • Autori: Raffaele Castiglioni
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Lunedì-venerdì dalle ore 15 alle ore 19 Sabato e domenica su appuntamento
  • Email: ananche@ananche.com

Comunicato stampa

Raffaele Castiglioni si presenta da solo: “Sono nato nel febbraio del 1938. Il mio papà, che di mestiere faceva il tipografo, mi fa conoscere presto quel mondo odorante di inchiostro da stampa dove le immagini, colore sopra colore, prendono corpo.

L’interesse e una scatola di matite colorate mi spingono a fare le prime esperienze di disegno, sviluppate da autodidatta fino a diciott’anni, quando mi iscrivo alla scuola d’Arte del Castello Sforzesco di Milano

Ora, dopo oltre sessantanni, partecipo un po’ emozionato a questa mostra (la mia prima personale), e sento che le opere che espongo mi permettono di stabilire un rapporto più diretto con il mondo degli artisti milanesi che frequento da oltre trent’anni.”

Per nostra fortuna la modestia di Raffaele è pari alla sua bravura, ed è vero, Raffaele è stato il compagno di strada mio, di Lello Castellaneta, Alik Cavaliere, Mino Ceretti, Attilio Forgioli, Gianfranco Pardi, Emilio Tadini, ecc. coi quali partecipò anche all’iniziativa

di Riva Valdobbia Valsesia “I PITTORI DEL GIUDIZIO” - (1597 – 1997 Omaggio al Giudizio Universale di Melchiorre D’Errico).

L’opera di Castiglioni è astratta: la consistenza poetica vince con la convinzione lirica, l’apparente leggerezza del collage e del pastello si sublima – come lui dice - per necessità “sinfonica”. (Gustavo Bonora)