Qui, dove ci incontriamo

Milano - 23/01/2019 : 09/03/2019

Qui, dove ci incontriamo è un progetto di scambio e condivisione ideato da Tiziana di Caro, Norma Mangione, Federica Schiavo e Chiara Zoppelli. Comprende tre mostre tra gennaio e marzo in cui ogni galleria ospita ed è ospitata dalle altre due.

Informazioni

  • Luogo: SCHIAVO ZOPPELLI GALLERY
  • Indirizzo: Via Martiri Oscuri 22, 20125 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 23/01/2019 - al 09/03/2019
  • Vernissage: 23/01/2019 ore 19
  • Autori: Ruth Proctor, Betty Danon
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale

Comunicato stampa

Qui, dove ci incontriamo è un progetto di scambio e condivisione ideato da Tiziana di Caro, Norma Mangione, Federica Schiavo e Chiara Zoppelli. Comprende tre mostre tra gennaio e marzo in cui ogni galleria ospita ed è ospitata dalle altre due.
Nella raccolta di racconti di John Berger “Qui, dove ci incontriamo”, un viaggio in diverse città diviene pretesto per parlare di immaginazione e memoria. Allo stesso modo, il progetto nasce da incontri e conduce a movimenti di opere, persone e idee da una città all’altra


Qui, dove ci incontriamo inizia a Torino, da Norma Mangione Gallery il 15 gennaio con l’inaugurazione della mostra di Shadi Harouni (Hamedan, Iran, 1985) e Jay Heikes (Princeton, Stati Uniti, 1975).
Prosegue a Milano da Federica Schiavo Gallery il 23 gennaio con l’inaugurazione della doppia personale di Betty Danon (Istanbul, Turchia, 1927) e Ruth Proctor (Inghilterra, 1980).
La terza tappa inaugura a Napoli, da Tiziana di Caro il 26 gennaio con Salvatore Arancio (Catania, Italia, 1974) e Stefanie Popp (Bonn, Germania, 1974).
Qui, dove ci incontriamo
Federica Schiavo Gallery, Galleria Tiziana di Caro, Norma Mangione Gallery

Opening: January 23, 2019 | 6 - 9
Federica Schiavo Gallery, Milan

Opening: January 26, 2019 | 7 - 11
Galleria Tiziana di Caro, Naples

Until: 9 March 2019
Norma Mangione Gallery, Turin

Salvatore Arancio, Betty Danon, Shadi Harouni, Jay Heikes, Stefanie Popp, Ruth Proctor

Qui, dove ci incontriamo is a project conceived by Tiziana di Caro, Norma Mangione, Federica Schiavo and Chiara Zoppelli where interrelation and mutuality ideals are pivotal. It develops into three exhibitions held between January and March where each gallery hosts and is hosted by the other two.
In John Berger’s collection of short stories Qui, dove ci incontriamo [Here is Where We Meet], a journey to different cities becomes a pretext to move freely through time and space, imagination and memory. Likewise, the project originates from encounters and entails moving works, people and ideas from one city to another.
Qui, dove ci incontriamo commences in Turin, at Norma Mangione Gallery, opening on January 15th with an exhibition featuring Shadi Harouni (Hamedan, Iran, 1985) and Jay Heikes (Princeton, U.S., 1975).
The second date is in Milan, at Federica Schiavo Gallery, opening on January 23rd featuring Betty Danon (Istanbul, Turkey, 1927) and Ruth Proctor (England, 1980).The third show is in Naples, at the Tiziana di Caro Gallery, opening on 26th January with Salvatore Arancio (Catania, Italy, 1974) and Stefanie Popp (Bonn, Germany, 1974).