Public Design Festival 2014

Milano - 08/04/2014 : 13/04/2014

Il Public Design Festival è un festival internazionale che si occupa di design degli spazi pubblici, proponendo progetti da vivere, usare e sperimentare.

Informazioni

Comunicato stampa

Il Public Design Festival è un festival internazionale che si occupa di design degli spazi pubblici, proponendo progetti da vivere, usare e sperimentare.
È il momento in cui la città di Milano si popola di nuove idee per la riqualificazione dello spazio pubblico, concepite e realizzate da professionisti di tutto il mondo con l’obbiettivo di stimolare una progettazione creativa del vivere urbano



Il Public Design Festival è un progetto ideato e realizzato da esterni, impresa culturale che dal 1995 progetta e disegna servizi per piccole e grandi comunità, promuove e realizza eventi di
aggregazione e campagne di comunicazione lavorando con enti pubblici e privati in Italia e all’estero.

The street and food project
8/13 aprile 2014
La sesta edizione del Public Design Festival rivoluziona gli spazi di Piazza XXV Aprile, che da luogo di solo passaggio si trasforma in uno spazio d’incontro, aggregazione e socializzazione grazie al design e al cibo.
I progetti di design pubblico sviluppano soluzioni che facilitano e reinterpretano le pratiche della cucina da strada e della convivialità: unità mobili dove preparare e somministrare cibo, tavoli prét â porter, orti con erbe matte, sedute multiple e multifunzionali. Una piazza che vive dal mattino alla sera grazie a progetti selezionati tramite una call
internazionale e a progetti sviluppati da esterni anche in collaborazione con i partner del festival.

Grand opening martedì 8 aprile dalle 19, Closing Party del festival sabato 12 aprile dalle 20.30 sotto il tunnel di via Sammartini – Stazione Centrale.
Tutte le sere, musica sui piatti dalle 18 all’1.

Dove
L’area di indagine e sperimentazione per l’edizione 2014 è quella di Piazza XXV Aprile a Milano. La Piazza è stata di recente inaugurata dopo un lungo periodo di ristrutturazione e connette Stazione Porta Garibaldi al quartiere Brera, uno dei punti nevralgici del Fuorisalone con il circuito Brera Design District.

I progetti del concorso
12 progetti di design che esplorano diverse modalità di preparare e mangiare il cibo nello spazio pubblico, sono stati selezionati con una call internazionale e sono frutto di una ricerca continua, che si racconta ogni giorno nel blog del Public Design Festival (www.publicdesignfestival.tumblr.com).

La piazza
esterni ha ideato e sviluppato, anche grazie alla collaborazione dei partner del festival, i progetti che popolano la piazza.
Una piazza che vive dalle 11 di mattina all’1 di notte e si trasforma in uno spazio eclettico e vivo, non più una piazza di passaggio, ma un luogo dove la creatività, il design, il cibo e la convivialità convivono in perfetta armonia. Ogni giorno potrete incontrare designer da tutto il mondo, assaggiare nuovi cibi e sperimentare nuove modalità di mangiare, ascoltare buona musica e vivere uno spazio collettivamente.

Erba matta
Siete sicuri di conoscere tutte le erbe commestibili?
Erba Matta è un orto dedicato alle erbe spontanee e commestibili del territorio: erba cipollina, luppolo, ortica, papavero, piantaggine, tarassaco, valerianella, pimpinella. Ma è anche l’occasione per riscoprire il collegamento della città di Milano con le nuove forme di agricoltura periurbana.
Come quella promossa dalla Società Agricola Fraschina s.s. – Cascina Fraschina che ha raccolto e coltivato le erbe per il Public Design Festival.
La Società Agricola Fraschina s.s. – Cascina Fraschina, nasce nel febbraio 2014 nelle campagne abbiatensi dall’entusiasmo di quattro giovani (Andrea, Marco, Michele e Tommaso) a cui si unisce l’esperienza trentennale di uno dei padri dell’agricoltura biologica, Antonio Corbari.

Ied Goes Public
24 studenti internazionali, di 13 diverse nazionalità, si confrontano con i temi del design pubblico. Sono gli studenti del Master in Interior Design dello IED. Sharing Moments è il sistema di sedute mobili e pic nic box di nuova concezione ideato e costruito dagli studenti sotto la guida di esterni per il festival.
Student Show: sabato 12 aprile dalle 11.30 alle 14.30, gli studenti presentano il loro lavoro al pubblico, che potrà testare e sperimentare i progetti “Sharing Moments”.

Progetti Speciali
Airbnb House
“Abitare la città è essere ovunque a casa propria”, così dice uno dei padri ispiratori di chiunque si misuri con i temi dello spazio pubblico: Ugo La Pietra. Airbnb, il portale per la condivisione e la prenotazione online di case, ville, appartamenti e alloggi unici in tutto il mondo, ha realizzato Airbnb House, un luogo dove sentirsi a casa propria. Uno spazio da vivere e condividere, dove incontrarsi e scambiarsi storie.

Una struttura in osb e policarbonato, dall’iconica forma di casa, arredata come fosse un piccolo appartamento, per accogliere passanti e visitatori del salone del mobile. Un progetto realizzato grazie alla collaborazione di Airbnb, sponsor ufficiale di Public Design Festival.

Food on the Road
Tra street food e tradizione, 10 luoghi da scoprire per la città di Milano raccolti in una piccola mappa tascabile.
Un percorso che racconta dieci diverse espressioni del panorama gastronomico milanese. Cibo da strada, ma anche realtà tradizionali, biologiche ed esotiche, nuove sperimentazioni culinarie. Piccole e grandi attività che sono espressione della varietà e dell’offerta della città. Un progetto realizzato grazie alla collaborazione di Vodafone, sponsor ufficiale di Public Design Festival.

Il frutteto urbano
Un’estemporanea oasi di verde nel caos urbano. Dietorelle, marchio italiano delle famose caramelle a base di succo di frutta e aromi naturali, offre un luogo di sosta che concede ai passanti piccoli angoli d’ombra e natura dove rallentare, sedersi e recuperare le energie. In linea con i diversi gusti delle caramelle, alberi da frutto ad alto fusto, come il pesco e il limone, insieme ad alberi dal fusto bassissimo come le fragole o le piante aromatiche come la menta, permettono di riconquistare il contatto con la natura. Gli alberi sono mobili, inseriti in cassoni di legno dotati di comode sedute lungo i 4 lati e di rotelle per essere facilmente spostati nello spazio pubblico. Un progetto realizzato grazie alla collaborazione di Dietorelle, sponsor ufficiale di Public Design Festival.

Orto mobile
Un orto urbano per insegnare ai piccoli cittadini da dove vengono e come vengono coltivate le verdure che trovano ogni giorno sulla tavola. Per educare i più piccoli al rispetto dell’ambiente e avvicinarli ai temi dell’agricoltura controllata e del mangiare sano, nasce l’orto mobile: un piccolo orto in cassone fornito di attrezzi Fiskars, che permette ai bambini di avvicinarsi alla conoscenza della cura della terra e della sua coltivazione. Un progetto educativo che mira a trasmettere ai bambini il rispetto per la natura, perché diventino adulti più consapevoli.
Sabato 12 e domenica 13 aprile, dalle 11.30 alle 17.00, laboratori creativi per bambini. Un progetto realizzato grazie alla collaborazione con Fiskars, partner di Public Design Festival.
Public Design Festival

Closing Party
Sabato 12 aprile dalle 20.30 alle 3
Sottopasso della Stazione Centrale
La tradizionale festa di chiusura del Salone di esterni che libera e riconquista gli spazi pubblici della città di Milano, realizzata in collaborazione con i Distratti. Dopo quasi 10 anni, e dopo i lavori di ristrutturazione, si torna sotto il tunnel della Stazione Centrale, tra via Sammartini, 36 e Via Ferranti Aporti. Sabato 12 aprile, dalle 20.30 alle 22.00 l’ingresso è gratuito, dalle 22 ingresso alle 3 € 5.

Acquisto biglietti all’Infopoint in Piazza XXV Aprile oppure direttamente all’ingresso della festa.