Programma culturale 2023 di BAM

Informazioni Evento

Luogo
BAM - BIBLIOTECA DEGLI ALBERI
Via Gaetano de Castillia, 18-20, 20124 , Milano, Italia
Date
Dal al
Vernissage
19/03/2023
Generi
serata - evento
Loading…

Fondazione Riccardo Catella inaugura il quinto anno del progetto BAM – Biblioteca degli Alberi Milano, con l’apertura di una nuova stagione culturale che consolida il ruolo di player culturale del Parco e il successo di un modello di partnership pubblico-privata diventata in pochi anni punto di riferimento per un numero crescente di istituzioni anche a livello internazionale.

Comunicato stampa

Fondazione Riccardo Catella inaugura il quinto anno del progetto BAM - Biblioteca degli Alberi Milano, con l’apertura di una nuova stagione culturale che consolida il ruolo di player culturale del Parco e il successo di un modello di partnership pubblico-privata diventata in pochi anni punto di riferimento per un numero crescente di istituzioni anche a livello internazionale. Cuore verde di Porta Nuova, quartiere simbolo di innovazione e sostenibilità della città e primo al mondo ad aver ottenuto la doppia certificazione LEED® e WELL® for Community, BAM conferma così la sua vocazione inclusiva nel fare cultura e la sua capacità di ridefinire gli spazi attraverso un nuovo approccio nel fare community.

La conferenza stampa che si è tenuta oggi alla presenza di Kelly Russell Catella - Direttore Generale Fondazione Riccardo Catella; Francesca Colombo - Direttore Generale Culturale BAM - Biblioteca degli Alberi Milano, Fondazione Riccardo Catella; Anna Scavuzzo – Vicesindaca del Comune di Milano; Elena Maria Grandi - Assessora all’Ambiente e Verde del Comune di Milano; Chiara Angeli - Head of Commercial Operations, Volvo Car Italia; Gabriele Giacoma – CEO di Assiteca a Howden company; Francesca Caruso, Assessora alla Cultura della Regione Lombardia, si è concentrata sul racconto delle iniziative e degli eventi che comporranno il programma culturale di BAM nel corso del 2023.

“Condivisione, responsabilità e partecipazione sono i principi che guidano la visione strategica e la missione di Fondazione Riccardo Catella: promuovere la cultura della sostenibilità nello sviluppo del territorio per contribuire a costruire insieme una città più bella, inclusiva, vivace, sicura e verde. Con questo stesso approccio affrontiamo ogni giorno l’ambiziosa sfida del progetto BAM – Biblioteca degli Alberi Milano pensato per migliorare la vivibilità delle persone in città e offrire straordinarie esperienze culturali nel verde urbano.” – Kelly Russell Catella, Direttore Generale Fondazione Riccardo Catella

“Apriamo questo quinto anno con emozione e consapevolezza: BAM è stato capace di trasformarsi da scommessa a punto di riferimento sullo sviluppo sociale del territorio grazie al potere di impatto penetrante della cultura. BAM è per sua natura multiforme e quindi un luogo unico e inclusivo: un giorno è chapiteau circense e subito dopo si trasforma in agorà di attualità e luogo di dialogo, la mattina è un grande laboratorio botanico a cielo aperto e palestra di esperienze culturali per i bambini, e la sera teatro di concerti, arena teatrale, luogo di inaspettata meraviglia. La quinta stagione di BAM, con i suoi 264 momenti, è frutto di una cura costante, non solo dell’offerta culturale e della valorizzazione implementazione della biodiversità del parco, ma anche delle relazioni costruite in questi anni coinvolgendo istituzioni, aziende e partner in una co-progettazione di esperienze di contemporaneità e di benessere per i cittadini in un luogo pubblico.” – Francesca Colombo, Direttore Generale Culturale BAM - Biblioteca degli Alberi Milano, Fondazione Riccardo Catella

La programmazione, ideata e diretta da Francesca Colombo, Direttore Generale Culturale BAM, Fondazione Riccardo Catella, nel 2023 prevede 264 momenti culturali ispirati al binomio natura/cultura concepiti con format innovativi a cadenza quasi quotidiana, che rendono il parco un teatro a cielo aperto, un luogo di confronto sui grandi temi della contemporaneità e un palcoscenico per le giovani generazioni e conferma la validità del modello innovativo di BAM, che unisce il patrimonio botanico a una ricca proposta culturale ormai internazionalmente riconosciuta e in grado di attivare un’ampia comunità, promuovendone l’integrazione anche oltre i confini del quartiere. Attraverso il linguaggio universale della cultura, BAM si apre sempre di più alla città in termini di accessibilità degli eventi e di contaminazione tra generi, per arrivare a coinvolgere una platea di persone sempre più ampia ed eterogenea.

A dare il via a una stagione ricca di eventi site specific, come sempre gratuiti e aperti a tutti, sarà come da tradizione il primo dei BAM Season Day, le giornate dedicate alla celebrazione dell’alternanza delle stagioni che ricorrono a cavallo degli equinozi di primavera e di autunno e dei solstizi d’estate e d’inverno. Il primo appuntamento è “Arriva la Primavera!”, che domenica 19 marzo celebra la rinascita della natura con il linguaggio performativo della danza, attraverso un ricco palinsesto con 12 attività da mattino a sera, tra performance interattive e partecipate, workshop botanici, giochi fuori scala diffusi per il parco e spettacoli con protagonisti del mondo teatrale e coreografico internazionale, tra cui Stalker Teatro, il gruppo di giovani artisti AZIONIfuoriPOSTO con il supporto di Shareradio e la compagnia teatrale Liberi di... Physical Theatre che propone lo spettacolo “Creature”, che BAM ha commissionato per la Festa di Primavera. Inoltre, sono previsti anche due momenti letterari per celebrare l’anno dedicato a Italo Calvino con un dialogo dedicato a visioni sostenibili tra mobilità e cultura e per anticipare la Giornata Mondiale della Poesia in collaborazione con BookCity Milano con letture di Nicola Gardini e Vivian Lamarque. La giornata è resa possibile grazie al contributo del MiC - Ministero della Cultura e di Fondazione Cariplo e al sostegno del Partner Eni.

Per continuare a dialogare sui temi globali relativi al cambiamento climatico BAM conferma la terza edizione del ciclo Dialoghi per l’Ambiente, un progetto nato per esplorare la relazione tra essere umano e habitat naturale e portare in maniera divulgativa all’attenzione dei cittadini la complessità di questi temi, che quest’anno si focalizza sul tema “Pianeta Cibo. Nutrire l’umanità, rispettare il Mondo”. L’iniziativa prevede cinque incontri ideati da BAM con Fondazione Corriere della Sera grazie ad una Comitato Scientifico costituito ad hoc per ogni edizione e che nel 2023 vede la presenza di Marco Riva, Sharon Cittone, Francesca Colombo, Federica Gasbarro, Anna Scavuzzo, Donatella Sciuto, Massimo Sideri e Roberto Stringa. A partire da mercoledì 10 maggio fino al 4 ottobre protagonisti dei Dialoghi per l’Ambiente saranno opinion leader, politici, scienziati tra cui Anna Scavuzzo, Silvia Lazzaris, Maurizio Martina, Carlo Petrini in dialogo con Gaël Giraud, Luca Travaglini, Mario Grosso, Maria Rescigno, Eliana Liotta e molti altri. Tematiche Agritech, Food engineering, accesso al cibo, food policy ed economia circolare saranno protagoniste di un ciclo che conferma la sua attenzione alle giovani generazioni, vere protagoniste della sfida ambientale del nostro futuro e porteranno il parco trasformarsi in una vera e propria agorà di scambio di conoscenze e confronto.

BAM continua, inoltre, a coinvolgere la sua community nella conoscenza e cura attiva del Parco: compie due anni il progetto Radici – Adotta il tuo Albero @BAM, che ha visto numerosi cittadini, associazioni e aziende coinvolte nell’adozione di 213 tra singoli alberi e intere foreste circolari. Dopo che nel 2022 è stato inaugurato il Vivaio di BAM, pensato per le piccole manutenzioni al parco e per coinvolgere la cittadinanza nella sua cura e crescita, nel 2023 entra in gioco anche la microfauna: sempre in una logica di coinvolgimento e inclusione si inserisce il concorso per la progettazione di due Bugs Hotel, lanciato da BAM, patrocinato dal Comune di Milano con il duplice obiettivo di favorire il ciclo vitale delle specie di insetti impollinatori ed educare alla salvaguardia del nostro ecosistema. Il progetto, che vede la rivista Gardenia come Media Partner, vedrà stabilire il design vincitore durante la manifestazione Orticola di Lombardia 2023 grazie al coinvolgimento della cittadinanza nella votazione.

Dopo il successo del 2022, grande attesa per la seconda edizione di BAM Circus – Il Festival delle Meraviglie al Parco, in programma da venerdì 26 a domenica 28 maggio. Il Festival, ideato e diretto da Francesca Colombo, vede protagonista il teatro di strada e il circo contemporaneo e si sviluppa intorno alla “Meraviglia”, concetto in grado di trasportare il pubblico all’interno di un viaggio onirico e immaginifico e offrire un’intensa esperienza di stupore e di connessione con gli altri e con la Natura. Partendo dagli elementi dell’aria e della terra, in costante dialogo con la figura dell’essere umano e la sua eterna ricerca volta al superamento dei propri limiti, tutto il palinsesto di BAM Circus punta a esaltare i concetti di verticalità, aria, gravità ed equilibrio. L’edizione di quest’anno si apre venerdì 26 maggio con la spettacolare e mozzafiato camminata funambolica dal Bosco Verticale all’UniCredit Tower di Andrea Loreni, l’unico funambolo italiano specializzato in traversate a grandi altezze che sarà accompagnato dalle musiche originali commissionate da BAM al musicista Cesare Picco. Una straordinaria impresa che ricalca quella di Philippe Petit nel 1974 tra le 2 Torri Gemelle di New York.

Nei due giorni successivi si continua con grandi spettacoli e performance di impatto tra cui l’esibizione di teatro aereo dello spagnolo Gruppo Puja! con “Il Principe tra i Pianeti - Asteroide B-612 ” nell’anno in cui corrono gli 80 anni del Piccolo Principe. Inoltre, con la Yoann Bourgeois Art Company, dell’attore, acrobata, danzatore, circense, coreografo e giocoliere, ma anche set designer per spettacoli e videoclip come quello creato per “As It Was” di Harry Styles, propone due performance indimenticabili: “Opening 3” alla sua prima italiana e seconda replica mondiale e “Democratie” per la prima volta a Milano, che indagano il concetto di equilibrio e controllo del corpo umano, rappresentando la metafora dell’esistenza nell’alternanza di cadute e sospensioni. A completare il programma, pensato “tout public”, numerose attività educative, laboratori e talk, volti a valorizzare la tradizione di un’arte millenaria e l’identità del luogo in cui BAM è nato, le ex Varesine, che hanno ospitato per decenni lo spettacolo popolare per eccellenza.

Grande novità di quest’anno, a conferma della sempre maggiore volontà di andare oltre ai confini locali, rafforzando la sinergia con associazioni e realtà culturali nazionali è il ponte Milano-Palermo una partnership di gemellaggio culturale basato sul forte valore sociale e aggregativo della forma d’arte del circo tra BAM e Chapitô Danisinni di Palermo. Questa collaborazione è stata resa possibile grazie alla Fondazione EOS Edison Orizzonte Sociale ETS, impegnata nel favorire la crescita sociale e il benessere educativo di ragazzi e ragazze di età compresa tra gli 11 e i 17 anni, attraverso un’offerta educativa, artistica e sportiva costruita con loro e per loro. La seconda edizione di BAM Circus vede BAM anche nel ruolo di committente con la prima dello spettacolo “BAUCI” affidato alla Compagnia Quattrox4 che rende omaggio a Le città invisibili di Italo Calvino a 100 anni dalla sua nascita, un impegno fortemente voluto per investire non solo sulle nuove produzioni con compagnie nazionali di eccellenza ma per testimoniare quanto crediamo nel valore del linguaggio del Circo.

Da mercoledì 7 a sabato 9 giugno torna, per il terzo anno, BAM OPEN AIR DESIGN, l’innovativa rassegna a cura di Alida Catella, CEO di COIMA Image dedicata all’avanguardia del design outdoor arricchita da pillole e riflessioni dedicate al tema: una produzione site-specific che nasce per essere vissuta sui prati del parco.

Riconfermati anche i giovedì estivi, tra giugno e luglio, ritmati da BOOM BAM! Sunset Music in the park, una produzione di BAM in collaborazione con Saturnino and friends: gruppi musicali e artisti appartenenti a diversi generi musicali si alterneranno in quello che si è attestato come momento informale e imperdibile nella blue hour nel parco. BAM si riconferma palcoscenico per giovani talenti e artisti affermati come i Selton, che si esibiranno con uno speciale set acustico, Andrea Chiarini, i Technoir e Gianluca Petrella con Andrea Passenger con le loro sonorità jazz.

Dedicato alla musica è il BAM Season Day: Hello Summer, un crescendo musicale dalla classica al Klezmer, dal jazz al pop partendo dalla colazione musicale con arpista, attraverso trittici musicali in contemporanea in diverse aree del parco con i musicisti del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e le Scuole Civiche di Milano. Il pic nic sarà accompagnato dalla Banda d’Affori che celebra i suoi 170 anni. Al tramonto BAM si apre al mondo del rock, catapultando il parco tra le più iconiche realtà della scena musicale alternativa internazionale. Da quest’anno infatti parte la collaborazione con Festival Pass, contest che mira ad individuare e selezionare i giovani talenti e le migliori band emergenti per dare loro l’opportunità di esibirsi in diversi posti tra cui la Biblioteca degli Alberi e il mitico Sziget Music Festival. A chiusura di questa grande giornata di colore e festa BAM fa incontrare la pocket orchestra dei Bandakadabra con le sonorità elettroniche di Samuel dei Subsonica.

L’anima inclusiva di BAM, tra i valori portanti del progetto fin dalla sua nascita, si conferma nel coinvolgimento sempre più attivo di una grande community green, che spazia tra ambienti fisici e digitali di oltre 1.400 BAMFRIENDS. In quest’ottica, proseguono le collaborazioni con il progetto Affido Culturale per il contrasto alla povertà educativa minorile, con il Centro Diurno Non Solo Compiti e novità del 2023 con ENS – Ente Nazionale Sordi di Milano. Si rinnova infine anche la partecipazione alla Civil Week di sabato 6 maggio, con un momento di aggregazione per la cittadinanza, realizzato in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, volto a stimolare non solo la valorizzazione e la cura degli spazi pubblici del verde urbano, ma anche delle persone e dell’ambiente in cui viviamo.

Uno degli eventi più attesi del calendario degli eventi BAM è “Back to the City Concert – La grande musica classica nel parco” domenica 17 settembre, ideato da Francesca Colombo e ormai divenuto un appuntamento fisso per la cittadinanza al rientro in città al termine dell’estate. Per celebrare ,la sua quinta edizione, BAM ha invitato il compositore e violoncellista di fama internazionale Giovanni Sollima a dirigere l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, fondata da Riccardo Muti composta da giovani under 30, con un programma condiviso e studiato congiuntamente che racchiude il celeberrimo Concerto in do maggiore di Haydn e l’Arioso di Bach tra due composizioni dello stesso violoncellista: The N-Ice Cello Concerto e When We Were Trees, che con i suoi richiami vivaldiani ci ricorda che il violoncello era un tempo un albero. A sostegno di quello che è diventato un appuntamento atteso al rientro della pausa estiva per tutta la cittadinanza riconferma la sua presenza per il terzo anno Mapei.

Il programma culturale 2023 di BAM è pensato come omaggio e ode alla vita all’aria aperta dove botanica, arte e pensiero scientifico si intrecciano per dare vita a momenti unici. Gli oltre 250 appuntamenti e iniziative gratuiti e aperti a tutta la cittadinanza sono riconducibili ai quattro pilastri #openairculture, #nature, #wellness, #education e ispirati agli SDGs dell’ONU. Tra i momenti più amati e apprezzati: le Passeggiate BAM - Design, Architettura e Natura ogni ultima domenica del mese; la caccia al tesoro botanica per le famiglie in rete nazionale con Grandi Giardini italiani, i BAM Workshop Kids and Adults, dedicati alla natura per bambini e adulti, ogni prima domenica del mese, gli Orti ogni mercoledì pomeriggio; il ricco programma di wellness con BAM YOGA Open Air il mercoledì, Senior Fitness il giovedì, BAM Workout Bootcamp il venerdì e gli allenamenti dedicati ai BAMFriend in collaborazione con il Wellness Partner Nike. Sempre legata alle tematiche wellbeing per la salute mentale e il benessere emotivo si riconferma per il terzo anno di fila anche la collaborazione con Lundbeck Italia, nella Giornata Mondiale dell'Emicrania, domenica 11 Giugno con una giornata creata da BAM con il talk dal titolo “La salute parte dal cervello”, e workshop, pratiche di meditazione e incontri con neurologi e psicologi.

La gestione di BAM, uno parco pubblico di oltre 10 ettari curato nella sua manutenzione, pulizia, sicurezza e la creazione di tutto il programma culturale, è resa possibile alla creazione di un team di professionisti della Fondazione Riccardo Catella che con passione e professionalità cura ogni aspetto coadiuvati da una famiglia di Bibliotecari, i nostri volontari, oltre 609 provenienti da tutte le parti d’Italia.

Si amplia la relazione di BAM con i network nazionali ed internazionali che promuovono l’accesso alla cultura e la tutela della conservazione dell’ambiente quali Grandi Giardini Italiani, World Urban Park, City Nature Challenge, Community Arts Lab e Circostrada.

Il successo della partnership pubblico-privato all’origine di BAM trova conferma anche per il 2023 nella rinnovata adesione dei suoi due Park Ambassador Volvo Car Italia e Assiteca.

Fin dalla sua nascita Volvo è al fianco di BAM con la sua grande passione per la cultura rinnovando il sostegno al parco e ampliando la partnership fino alla realizzazione di un progetto di arte contemporanea “Visioni Diacroniche – Mondi in dialogo tra ecosistemi naturali e arte contemporanea digitale” curato da BAM e MNAD con 4 lecture performative con Ayman Zedani, Natalia Trejbalova, Trevor Paglen e Nazgol Ansarinia.

Assiteca che riconferma con grande forza, per il terzo anno, l’attenzione verso la preservazione del verde urbano e l’attività culturale cittadina. A questi si aggiungono i tanti Partner e Supporter che rendono BAM un parco unico, inclusivo e pieno di cultura durante tutto l’anno: UniCredit e COIMA che sono al fianco di BAM dalla sua apertura, Nike che continua a interpretarne l’espressione wellness, Eni che porta sui prati di BAM il divertimento e i grandi temi della mobilità sostenibile, Mapei che riconferma per il terzo anno il suo sostegno alla musica classica tramite il Back to the City Concert, Porcelanosa che continua a credere con gioia e fiducia nel progetto di BAM, Lundbeck che si occupa di tematiche legate alla salute mentale affrontandone stigma e risvolti quotidiani, e Fondazione Eos che ha aiutato a creare il ponte culturale tra Milano e Palermo, Giotto Love Brand di F.I.L.A. - Fabbrica Italiana Lapis ed Affini che continua a supportare i momenti di creatività di BAM per i più piccoli e anche per i più grandi e San Carlo che, con Veggy Good, sarà presente al BAM Circus, perché la Meraviglia può toccare anche il senso del gusto. Si conferma inoltre il sostegno del Ministero della Cultura tramite l’importante riconoscimento del FUS (Fondo Unico per lo Spettacolo 2022/24) e di Fondazione Cariplo che hanno creduto sin dall’inizio al progetto BAM Circus. In ultimo, un ringraziamento speciale a tutti i Corporate Friend di BAM che con il loro gesto di amicizia infondono forza e fiducia all’operato di BAM a favore della cittadinanza tutta.