Porto Badisco nel cinquantenario della scoperta

Firenze - 14/11/2020 : 03/12/2020

Mostra virtuale. Attraverso le fotografie e le diapositive di Paolo Graziosi, conservate nell'Archivio IIPP, e guidati dalle sue stesse parole, è possibile visitare il magnifico santuario preistorico di Porto Badisco a cinquant'anni dalla sua scoperta.

Informazioni

Comunicato stampa

Addentrandosi nelle profondità della terra, centinaia di immagini si susseguono nei tre corridoi
della Grotta dei Cervi di Porto Badisco in Puglia: un vero e proprio santuario della Preistoria, del
tutto inaccessibile ai visitatori di oggi.
Nel cinquantenario della sua scoperta, presentiamo qui un percorso virtuale nell’arte preistorica
neolitica del grande complesso carsico tramite le fotografie scattate da Paolo Graziosi e
accompagnati dalle sue parole. Il visitatore percorrerà principalmente il secondo corridoio della
grotta, il più ricco di figure, soffermandosi anche sulle immagini del primo e terzo

Al fine di creare
una suggestione dello spazio sotterraneo, le immagini sono disposte secondo la successione reale
delle pitture sulle pareti: i soggetti rappresentati rimandano per lo più alla sfera cultuale. Si tratta
di figure umane e animali in forma più o meno schematica, ma soprattutto elementi geometrici e
astratti di difficile interpretazione, nonché impronte di mani. A chiusura della mostra, il visitatore
troverà dei pannelli di approfondimento dedicati ai materiali archeologici rinvenuti e alla loro
conservazione, a Paolo Graziosi e all’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria.
ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA
FIRENZE - TEL 055/2340765 - FAX 055/5354821 - http://www.iipp.it
Sede operativa c/o Museo Archeologico Nazionale - via della Pergola, 65 - 50121 Firenze
Sede legale c/o Studio del dott. Luigi Cobisi - via Scialoia, 27 - 50136 Firenze
[email protected] / [email protected] / [email protected] / [email protected]
La mostra si colloca nel progetto “Accessibilità virtuale all’Archivio storico dell’Istituto Italiano
di Preistoria e Protostoria” in corso di realizzazione con il contributo di Fondazione CR Firenze e
MIUR, pensato per rendere disponibile al pubblico il patrimonio archivistico dell’IIPP, frutto del
lascito testamentario di Paolo Graziosi. Il progetto prevede l’immissione in rete tramite la
piattaforma Open Prehistory di tutto il patrimonio archivistico dell’IIPP. La prima tappa consiste
nella presentazione del lotto di immagini di Porto Badisco, oggetto di studi da parte di Graziosi
per lunghi anni, dal 1970, anno della scoperta, al 1980, anno della pubblicazione dei risultati in un
volume nella collana Origines dell’IIPP.
La mostra è corredata dai discorsi inaugurali di Monica Miari, Presidente IIPP, Maria
Piccarreta, Soprintendente ABAP Le, Carlo Sisi, Direttore Commissione Tecnica Arte Fondazione
CR Firenze.
Promossa e realizzata da
Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria
(IIPP)
In collaborazione con
Soprintendenza Archeologia Belle Arti e
Paesaggio per le province di Brindisi, Lecce e
Taranto
Con il contributo di
Fondazione CR Firenze
Ministero dell'Università e della Ricerca –
TATR18_00102
Regione Toscana - Servizio Civile finanziato
dal POR FSE 2014/2020
Progetto grafico e allestimento, comunicazione,
schede di catalogo
Marietta Carlino, Eleonora Colangelo
Testi
Luca Bachechi, Laura Masiello, Italo Maria
Muntoni, Anna Revedin
Catalogo ed elaborazione immagini
Daniela Puzio
Immagini
Archivio fotografico IIPP
Archivio SABAP LE
Foto esterne della grotta di Gaetano
Ciccarese
Rilievo della grotta della Federazione
Speleologica Pugliese
Progettazione dell'Archivio IIPP su Open
Prehistory
Marcello Casalena, Silvia Florindi
Realizzazione dell'Archivio IIPP e integrazione
su Open Prehistory
Regesta.exe s.r.l.