In occasione degli Internazionali BNL d’Italia 2014, si svolgerà presso la Casa delle Armi, Playground, una mostra laboratorio, a cura di Bartolomeo Pietromarchi e Maria Alicata, della durata di una settimana, in cui quattro artisti – tra i più interessanti della nuova scena artistica contemporanea – realizzeranno interventi site-specific e workshop aperti al pubblico, sia all’interno che all’esterno dello spazio.

Informazioni

Comunicato stampa

In occasione degli Internazionali BNL d’Italia 2014, si svolgerà presso la Casa delle Armi, Playground, una mostra laboratorio, a cura di Bartolomeo Pietromarchi e Maria Alicata, della durata di una settimana, in cui quattro artisti – tra i più interessanti della nuova scena artistica contemporanea – realizzeranno interventi site-specific e workshop aperti al pubblico, sia all’interno che all’esterno dello spazio



La Casa delle Armi, progettata nella prima metà degli anni Trenta da Luigi Moretti, e considerata tra i più straordinari esempi di architettura razionalista, sarà trasformata in una palestra dell’arte, un campo da gioco con opere di grandi dimensioni sul tema arte, gioco e sport.

I quattro artisti di Playground sono Gabriele De Santis, Ruth Proctor, Giuseppe Stampone e Sten e Lex che hanno realizzato progetti appositamente concepiti per l’occasione i cui lavori sono particolarmente interattivi e relazionali. Le opere saranno poi oggetto di workshop per bambini e ragazzi dai 5 ai 18 anni durante il periodo degli Internazionali BNL d’Italia.

I LABORATORI

I laboratori didattici realizzati in collaborazione con gli artisti hanno come obiettivo quello di far vivere un momento di apprendimento e di crescita attraverso un approccio creativo e dinamico all’arte contemporanea. Ogni laboratorio sarà costruito per favorire l’interazione tra il pubblico e gli artisti, chiamati a confrontarsi su temi legati non solo alla loro personale ricerca artistica, ma anche sul tema della disciplina sportiva, mostrando così la forte relazione tra arte e sport.

Le attività ideate a partire dai lavori in mostra prevedono l’impiego di diverse tecniche artistiche, l’uso di materiali non tradizionali e la sperimentazione di nuove modalità compositive.

PROGRAMMA LABORATORI

sabato 10 e domenica 11 maggio 2014: Giuseppe Stampone
lunedì 12 e martedì 13 maggio 2014: Gabriele De Santis
mercoledì 14, giovedì 15 e venerdì 16 maggio 2014 (solo la mattina): Ruth Proctor