Piero Roca – Papiers set Toiles2013

Noicàttaro - 13/04/2013 : 26/04/2013

La mostra Papiers set Toiles2013 dell’artista Piero Roca è il risultato della vincita della Rassegna Internazionale Plagi, che prevedeva, oltre ai titoli ed ai meriti, la vincita di una mostra personale presso la Galleria organizzatrice.

Informazioni

  • Luogo: GLOBALART
  • Indirizzo: Via Ugo Foscolo 29 - Noicàttaro - Puglia
  • Quando: dal 13/04/2013 - al 26/04/2013
  • Vernissage: 13/04/2013 ore 19,30
  • Autori: Piero Roca
  • Curatori: Rosa Didonna
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: 9,30-13; 17-20:30.

Comunicato stampa

Papiers set Toiles2013
Di Piero Roca
A cura di Rosa Didonna
Vernissage: sabato 13 aprile Ore19,30
Introduce Valeria Mari
Intervengono Sabrina Delliturri e Antonella Marini
Con la partecipazione e la divulgazione su Colorata TV di Vito Potenza e Roberto Pascale

La mostra Papiers set Toiles2013 dell’artista Piero Roca è il risultato della vincita della Rassegna Internazionale Plagi, che prevedeva, oltre ai titoli ed ai meriti, la vincita di una mostra personale presso la Galleria organizzatrice.
“L'uomo è nato libero e ovunque è in catene”

Jean Jacques Rousseau
Da sempre l’uomo è alla ricerca di qualcosa che trascende dalla realtà immanente e tangibile in cui il mondo è immerso. Questo irrefrenabile anelito si spinge verso l’ ”altrove” ed è ben presente nelle opere esposte alla Globalart, Galleria d’arte contemporanea in occasione dell’evento ”Rassegna internazionale Plagi”. Motivo della personale dal titolo “Papiers set Toiles2” le cui lunghe tele definirei, in qualità di art director della Globalart, suprematismo dell’illuminismo di Rousseau dove possiamo ammirare immagini surreali ed oniriche facenti parte del suo stesso spirito artistico. Il percorso conoscitivo dell’artista Roca è sostenuto da una costante volontà di ricerca e di analisi in tutti i campi dell’arte, la sua pittura conduce il fruitore ad universi lontani eppure immensamente vicini all’oltre dell’artista che ricorre a controversi temi scientifici di attualità interpretati in modo del tutto originale e personale. L’artista Roca se da una parte vuole esprimere il suo messaggio mettendoci in guardia dai seducenti progressi della scienza, dall’altra il suo fare arte è pulsate e vivifico senza intenzione di aggredire, redarguire o polemizzare. Egli vorrebbe stimolare una riflessione ineludibile del tempo, percorrendo un filo sottile ed invisibile che unisce passato, presente e futuro. Osservando i suoi lavori si provano sensazioni di armonia trasognante e diafana delicatezza rese anche attraverso l’uso di colori tenui, quasi pastello, e mediante tagli prospettici che prediligono scorci di ampio respiro enigmatico. Un esempio su tutti dove si produce un forte senso di spazialità è la natura cui viene data forma il cui gioco ha un ruolo fondamentale e non mette limiti all’abituale modo di vedere. E’ proprio attraverso una concezione tridimensionale dell’opera, la Reverspective si crea un’illusione ottica. L’artista vuole dimostrare come la nostra capacità di vedere sia limitata ma esiste anche la possibilità di correggerla attraverso la ragione che però ricade essa tessa nell’illusione.
Dott.ssa Rosa Didonna