Piergiuseppe Anselmo – Haiku in the blink of an eye

Torino - 21/02/2017 : 04/03/2017

La differenza tra un componimento poetico cucito lettera per lettera seguendo regole rigorose e un semplice scatto fotografico è sicuramente profonda, ma le finalità sono sorprendentemente simili.

Informazioni

  • Luogo: MUTABILIS
  • Indirizzo: Via Dei Mille 25/c - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 21/02/2017 - al 04/03/2017
  • Vernissage: 21/02/2017 ore 19
  • Autori: Piergiuseppe Anselmo
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: da martedì a venerdì 15.30-19.30 sabato 10.30-13.00/15.30-19.30 chiuso domenica e lunedì

Comunicato stampa

Haiku

"Haiku: poesie brevi che usano linguaggi sensoriali per catturare un sentimento o un'immagine. Spesso ispirati da elementi naturali, un momento di bellezza o un'esperienza emozionale."

È questa la parte della definizione di haiku che ha maggiormente destato l’attenzione di Piergiuseppe Anselmo, che gli ha permesso di cogliere similitudini con il suo sentire, perché quando nota intorno a se "un momento di bellezza”, un piccolo dettaglio significante, uno scorcio di città in penombra, viali alberati filtrati da luridi finestrini all’interno di mezzi pubblici, proprio lì in quell’istante ha la sensazione di ritagliare haiku già composti


La differenza tra un componimento poetico cucito lettera per lettera seguendo regole rigorose e un semplice scatto fotografico è sicuramente profonda, ma le finalità sono sorprendentemente simili.
Fotografa prevalentemente in città. Non perde mai di vista gli alberi, le architetture, né la loro convivenza. E se a volte emergono persone hanno sempre un valore accidentale.
Ciò che lo folgora è profondamente urbano. La sua è una fotografia da strada, per strada, di strada.
(Urbanamente distratta).

* Tutte le fotografie della serie Haiku sono state scattate con iPhone: in the blink of an eye







Biografia – Piergiuseppe Anselmo

Piergiuseppe Anselmo, graphic designer in una storica casa editrice torinese, fotografa da sempre, ma espone le proprie opere in pubblico solo da qualche anno.
Nel febbraio 2014 propone la mostra personale "Tra i rami" presso Mutabilis.
In seguito una sua fotografia viene selezionata per il progetto fotografico internazionale "192 Project" esposto a Palazzo SUMS, San Marino, e al centro culturale San Gaetano di Padova.
Partecipa alla rassegna artistica internazionale The Others Fair 2014, Torino, con il progetto fotografico "La strada" proposto da Mutabilis.
Il progetto fotografico itinerante "Viaggi un po' così", in collaborazione con Giulia Guandalini, è stato esposto a Torino e Bologna.