Paul Signac – Riflessi sull’acqua

Lugano - 03/09/2016 : 08/01/2017

Il Museo d’arte della Svizzera italiana presenta una grande mostra dedicata a Paul Signac (1863-1935) che aprirà la nuova stagione museale a un anno dall’inaugurazione del MASILugano.

Informazioni

  • Luogo: MASI LUGANO LAC
  • Indirizzo: Piazza Bernardino Luini, 6 CH - 6900 - Lugano
  • Quando: dal 03/09/2016 - al 08/01/2017
  • Vernissage: 03/09/2016 ore 17 su invito
  • Autori: Paul Signac
  • Curatori: Marina Ferretti
  • Generi: personale, arte moderna
  • Orari: Ma - Me, Do: 10:30 – 18:00 Gi - Sa: 10:30 – 20:00 Lunedì chiuso, tranne 25 aprile, 16 maggio, 1. agosto, 15 agosto
  • Biglietti: Ingresso collezione permanente Gratuito Ingresso museo Intero: CHF 15.– Ridotto: CHF 10.– AVS/AI, over 65 anni, gruppi, studenti 17-25 anni, Lugano Card, City Card Lugano, Club Rete Due, Holiday Card, Programma Fedeltà Arcobaleno, TCI Gratuito <16 anni, prima domenica del mese, Passaporto Musei Svizzeri, Pro Museo, ICOM, VSM-AMS, IAA-AIAP, Visarte Biglietto combinato con sede MASI Lugano Palazzo Reali: Intero: CHF 18.– Ridotto: CHF 12.– All'interno degli spazi espositivi non è consentito fare fotografie. Railaway Biglietto combinato con una riduzione del 10% sul viaggio in treno e sull’entrata ottenibile alla stazione di partenza oppure telefonando al Rail Service 0900 300 300 (chf 1.19/min.)
  • Uffici stampa: STUDIO BATTAGE, DDL STUDIO
  • Editori: SKIRA

Comunicato stampa

il Museo d’arte della Svizzera italiana presenta una grande mostra dedicata a Paul Signac (1863-1935) che aprirà la nuova stagione museale a un anno dall’inaugurazione del MASILugano. Attraverso oltre centoquaranta opere provenienti da un’eccezionale collezione privata la mostra illustra la carriera di uno dei massimi protagonisti dell’arte di fine Ottocento e grande precursore della pittura moderna.
Riunita da una famiglia di collezionisti appassionati dall’opera di Signac, la collezione in mostra costituisce uno dei più importanti nuclei di opere dell’artista conservato in mani private

Essa offre un ventaglio rappresentativo dell’evoluzione artistica del pittore, dai primi dipinti impressionisti fino agli ultimi acquerelli della serie dei Porti di Francia, passando per gli anni eroici del neoimpressionismo, il fulgore di Saint-Tropez, le immagini scintillanti di Venezia, Rotterdam e Costantinopoli. L’eccezionalità della collezione è legata anche alla diversità delle tecniche che abbraccia: la foga impressionista degli esordi si contrappone alle limpide policromie del divisionismo, il giapponismo audace degli acquerelli contrasta con la libertà dei fogli dipinti en plein air, mentre i grandi disegni preparatori a inchiostro di china diluito ci rivelano i segreti di composizioni serene, a lungo meditate in studio.
Attraverso un percorso cronologico e tematico, la mostra rivela così le molteplici sfaccettature di un uomo dalle convinzioni salde, con la passione per il mare e le barche, ma soprattutto del pittore innamorato del colore. Il percorso espositivo è completato da una ricca sezione documentaria che permetterà agli spettatori di esplorare le teorie del colore utilizzate dai neoimpressionisti nelle loro ricerche artistiche.
La mostra a cura di Marina Ferretti, direttore scientifico del Musée des impressionnismes di Giverny e corresponsabile degli Archives Signac è posta sotto l’alto patronato di Sua Eccellenza, Signor René Roudaut, Ambasciatore di Francia in Svizzera ed è stata organizzata in collaborazione con la Fondation de l’Hermitage di Losanna, istituzione con cui il Museo ha già avuto occasione di collaborare nel 2012 per la realizzazione della grande mostra tematica Una finestra sul mondo.

Il catalogo

La mostra è accompagnata dalla pubblicazione Paul Signac. Riflessi sull’acqua edita da Skira, che presenta immagini a colori delle opere esposte, testi critici di Marina Ferretti Bocquillon, curatrice della mostra e una prefazione firmata dalla curatrice insieme a Sylvie Wuhrmann, direttrice della Fondation de l’Hermitage di Losanna e Marco Franciolli, direttore del Museo d’arte della Svizzera italiana.