Park Eun Sun – A Firenze

Firenze - 20/07/2016 : 18/09/2016

Park Eun Sun ha realizzato il sogno di esporre le sue opere a Firenze. Di apportare arte all’arte.

Informazioni

  • Luogo: PIAZZALE MICHELANGELO
  • Indirizzo: Piazzale Michelangelo - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 20/07/2016 - al 18/09/2016
  • Vernissage: 20/07/2016 ore 19
  • Autori: Eun-Sun Park
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Park Eun Sun ha realizzato il sogno di esporre le sue opere a Firenze. Di apportare arte all’arte. I luoghi che sono stati concessi dall’Amministrazione Comunale e dalle Soprintendenze sono i più prestigiosi, indice dell’alto gradimento della sua espressione artistica: Piazza Pitti, Palazzo Vecchio, San Miniato al Monte, Giardino delle Rose, Piazzale Michelangelo e perfino l’aeroporto Amerigo Vespucci. Le sue sculture, già conosciute in Toscana perché l’artista vive e crea a Pietrasanta, sono un emblema di essenzialità ed eleganza, una sintesi tra lo stile orientale e la tradizione cromatica e materica italiana

Steli, parallelepipedi e sfere realizzate in marmo bicromo, a sottolineare la continuità con lo stile romanico così presente in Toscana, ma anche simbolo dello Yin e dello Yang nella ricerca del perfetto equilibrio esse conquistano con la loro modernità gli spazi fiorentini che sono agli occhi del mondo l’essenza del rinascimento. La frattura che percorre ogni creazione in modo più o meno evidente è talvolta interpretata come simbolo di “intima fragilità”, ma Park Eun Sun suggerisce di leggerla anche “Come un atto rigenerativo che consente di far emergere la parte più nascosta della materia”, affermando inoltre che “Le spaccature rispecchiano i pensieri, le nevrosi, le paure, la rabbia, ed appaiono comunque come un segno concreto di vitalità”. L’altezza delle sculture, la loro perfetta geometria non priva di eleganti torsioni e di un’endogena spinta alla proiezione di sé stesse rapiscono l’osservatore, riflettendo l’energia dell’opera d’arte nella parte più nascosta della coscienza. A Piazzale Michelangelo sono state collocate tre grandi colonne che dialogano con il meraviglioso panorama di Firenze: si tratta delle opere intitolate “Colonna accrescimento infinito”, “Duplicazione continua” e “Infinita colonna”, mentre presso il retrostante Ristorante La Loggia sono presenti le opere “Duplicazione continua”, “Colonna accrescimento infinito IV” e “Colonna accrescimento infinito V”. Al Giardino delle Rose è presente “Collegamento tra cubi e sfere II”, mentre nel Cortile dei Leoni di Palazzo Vecchio è possibile ammirare “Moderazione 41” e “Moderazione 50”; Piazza Pitti ospita “Due sfere” e “Generazione II”, e l’Aeroporto Vespucci “Duplicazione II” e “Simmetria combinata”. Presso la Basilica di S.Miniato è stata collocata una colonna che presenta una profonda frattura ed è denominata “Colonna infinita accrescimento II”; l’artista donerà l’opera alla Basilica in occasione dell’inaugurazione. Park Eun Sun è nato in Corea e si è laureato in Scultura alla Kyung Hee University di Seul e successivamente all’Accademia delle Belle Arti di Carrara, vive a Pietrasanta ed ha esposto in innumerevoli luoghi simbolo in Italia ed all’estero, tra cui i Mercati Traianei a Roma, il Museo Marino Marini di Firenze, il Nuovo Museo Nazionale di Seul e le vie più prestigiose di Lugano; ha fatto mostre in Francia, Lussemburgo, Stati Uniti, Germania e Corea. Nel 2015 è stato insignito dalla Presidente della Repubblica della Corea del Sud del prestigiosissimo titolo al “Merito dell’Ordine Civile” per aver diffuso la cultura coreana all’estero. La mostra è promossa ed organizzata dallo Studio Copernico in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, fa parte delle iniziative dell’Estate Fiorentina ed è curata da Luciano Caprile; i luoghi dove sono presenti le opere di Park Eun Sun sono fruibili gratuitamente. La mostra verrà inaugurata mercoledì 20 luglio alle ore 19 a Piazzale Michelangelo dal Sindaco di Firenze Dario Nardella, alla presenza dell‘Ambasciatore della Repubblica di Corea Bae Young-han e dell’artista stesso, e rimarrà visibile fino al 18 settembre 2016.

Artist Park Eun Sun’s dream of exhibiting his works in Florence – and thus adding beauty to beauty - has finally come true. The various prestigious venues (Pitti Square, the Palazzo Vecchio, the church of San Miniato al Monte, the Rose Garden, Piazzale Michelangelo, and even the local airport) that the Municipality and the Bureau for the Arts have allocated to the exhibit speak to the level of recognition that they tribute to the artist. Eun Sun’s works are in fact well known in Tuscany, because the artist lives and creates in Pietrasanta; they incarnate essentiality and elegance, uniting Oriental style and the traditionally Italian attention for colors and materials. Dichromate Marble steles, parallelepipeds, and spheres bring to mind the Romanesque architecture that characterizes Tuscany and borrows the symbolism of Yin and Yang, in a continuous search for perfect equilibrium between their stark modernity and the Renaissance classicism of their locations.
A recurrent trait that characterizes Eun Sun’s works is the presence of rifts that run throughout the sculptures; they could be interpreted as “craters”, from which the most intimate and hidden fragility of the matter erupts. But the artist suggests that we could read these rifts as ‘expressions of vitality, communicating the deepest thoughts, anxieties, angers.’ The perfection of the sculptures, with their curves and inherent tensions, captures the observers and transfer onto them the energy expressed by the works of art.
At Piazzale Michelangelo will be installed three columns (namely the works ‘Column of the infinite accretion,’ ‘Continuous duplication,’ and ‘Infinite column’), which dialogue with the surrounding panorama over the city. At the Rose Garden is visible ‘Connection between cubes and spheres II,’ while in the Lions’ courtyard at Palazzo Vecchio we can admire ‘Moderation 41’ and ‘Moderation 50.’ Pitti Square hosts ‘Two spheres’ and ‘Generation II’; the airport features ‘Duplication II’ and ‘Combined symmetry.’ In the church of San Miniato has been placed a column with a deep rift, titled ‘Infinite column with accretion II’ which will be donated to the city of Florence after the exhibition.
Park Eun Sun was born in Korea, and is a graduate in Sculpture from both the Kyung Hee University in Seul and the Fine Arts Academy in Carrara, Italy. He lives in Pietrasanta (Tuscany), and has held exhibits in locations as prestigious as the Trajan’s Markets in Rome, the Marino Marini Museum in Florence, the newly-opened National Museum in Seul, and the most frequented street in Lugano. He exhibited his works in France, the USA, Luxemburg, Germany, and Korea. In 2015 the President of the Republic of South Korea awarded him with the Medal of Civil Honor, for promoting Korean culture abroad.
The Florentine exhibit (running until September 18th 2016) is organized by Studio Copernico, in collaboration with the Municipality; it features in the calendar of summer activities, and it’s free of charge. It will be inaugurated on Wednesday July 20th by the Mayor of Florence, the Korean Ambassador to Italy, His Excellence Bae Young-han, and the artist starting at 7pm at Piazzale Michelangelo.