Paolo Di Paolo. Mondo Perduto Fotografie 1954-1968

Roma - 04/12/2018 : 04/12/2018

Aspettando la grande mostra monografica a Marzo 2019 una pubblicazione realizzata dal MAXXI celebra il lavoro di un fotografo straordinario.

Informazioni

Comunicato stampa

Paolo Di Paolo. Mondo Perduto

Fotografie 1954-1968

Aspettando la grande mostra monografica a Marzo 2019 una pubblicazione realizzata dal MAXXI celebra il lavoro di un fotografo straordinario



Progetto sostenuto e promosso da Gucci



Presentazione del volume con Marco Belpoliti, Mario Calabresi, Giovanna Calvenzi, Bartolomeo Pietromarchi, Emanuele Trevi e l’autore



Martedì 4 dicembre 2018, ore 18.30

Auditorium del MAXXI | ingresso libero fino a esaurimento posti



www.maxxi.art | www.gucci.com



Roma, 3 dicembre, 2018

Nel 1949 un ragazzo si innamora di una Leica III C; non sa assolutamente come funzioni ma trova che sia un oggetto bellissimo. Pubblicherà, sul celebre settimanale Il Mondo diretto da Mario Pannunzio, più di 500 fotografie in cui protagonisti del mondo dell’arte, della cultura, della moda, del cinema, accanto a gente comune, riescono a raccontare un’Italia che rinasceva dalle ceneri della Seconda Guerra Mondiale.

Da Pier Paolo Pasolini alle feste nei palazzi romani, da Tennesse Williams in spiaggia con il cane a Anna Magnani con il figlio, da Kim Novak che stira in camera al Grand Hotel a una famiglia di fronte al mare di Rimini, da Salvatore Quasimodo a Sofia Loren che scherza con Marcello Mastroianni negli studi di Cinecittà, e ancora Brigitte Bardot, Charlotte Rampling, Alberto Moravia, Federico Fellini, Yves Montand e i volti affranti del popolo ai funerali di Palmiro Togliatti: sono immagini di Paolo Di Paolo, uno straordinario fotografo e cantore dell’Italia tra gli anni Cinquanta e Sessanta.



A questo raffinato autore è dedicato il volume Paolo Di Paolo. Mondo Perduto. Fotografie 1954 – 1968, progetto fortemente sostenuto e promosso da GUCCI e dal suo direttore creativo Alessandro Michele, edito da Marsilio, che il MAXXI ha affidato alla cura di Giovanna Calvenzi con la collaborazione di Silvia Di Paolo. Per la prima volta vengono presentate oltre 300 fotografie realizzate tra il 1954 e il 1968, con testi di importanti personalità della cultura, del giornalismo e della fotografia come Paolo Pellegrin, Mario Calabresi, Emanuele Trevi, Marco Belpoliti, Giovanna Calvenzi e Bartolomeo Pietromarchi, un testo dello stesso Di Paolo e ricordo biografico di Silvia Di Paolo.



Paolo Di Paolo. Mondo Perduto. Fotografie 1954 – 1968 sarà presentato in anteprima assoluta martedì 4 dicembre 2018 alle ore 18.30 al MAXXI (Auditorium del museo – ingresso libero fino ad esaurimento posti).

Introdotti da Giovanna Melandri Presidente della Fondazione MAXXI, e moderati da Bartolomeo Pietromarchi, Paolo Di Paolo con Giovanna Calvenzi, Marco Belpoliti, Mario Calabresi e Emanuele Trevi racconteranno l’esperienza di un autore capace di testimoniare con immagini straordinarie un momento della storia del nostro Paese, e nello stesso tempo di abbandonare volontariamente una professione che tanti onori gli aveva tributato e alla quale non credeva più.

“Le immagini che sono riemerse dopo più di cinquant’anni di oblio non solo sono il racconto di un’epoca unica come lo è stata l’Italia degli anni ’50 e ’60 – dice Bartolomeo Pietromarchi - ma sono anche lo sguardo di un fotografo che a quelle immagini ha saputo dare uno spessore culturale, psicologico, artistico e antropologico fuori dal comune”.



La presentazione del volume, sarà anche l’occasione per annunciare la grande mostra che a marzo 2019 il museo dedicherà alla produzione di Paolo Di Paolo, di cui un primo nucleo di opere donate dal fotografo alla collezione del MAXXI fotografia, sarà già visibile nell’ambito di LO SPAZIO DELL’IMMAGINE, mostra dedicata alla collezione del museo che ha aperto al pubblico il 20 novembre 2018.