PaesaggioZero

Informazioni Evento

Luogo
CASCINA LE VALLERE
Corso Trieste 98, Moncalieri, Italia
Date
Dal al
Vernissage
01/10/2012

su invito

Contatti
Email: staff.fondazione.oato@awn.it
Sito web: http://www.architetturaincitta.it
Generi
architettura, serata - evento
Loading…

L’edizione 2012 della biennale Creare Paesaggi vedrà per la prima volta unite in un’unica manifestazione la rassegna “Creare Paesaggi”, iniziativa della Fondazione Ordine Architetti di Torino giunta alla sua sesta edizione, e la biennale “PaesaggioZero”, iniziativa dell’Ente di Gestione del Parco regionale del Po Torinese. I due enti collaborano nella cornice di un protocollo a cui partecipa anche Regione Piemonte attraverso il suo Assessorato all’Urbanistica.

Comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA
Cura, gestione e sostenibilità: i temi della biennale “Creare Paesaggi” a Torino, 1-7 ottobre

26/09/2012
Si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2012 della biennale Creare Paesaggi, che vedrà per la prima volta unite in un’unica manifestazione la rassegna "Creare Paesaggi", iniziativa della Fondazione Ordine Architetti di Torino giunta alla sua sesta edizione, e la biennale "PaesaggioZero", iniziativa dell'Ente di Gestione del Parco regionale del Po Torinese. I due enti collaborano nella cornice di un protocollo a cui partecipa anche Regione Piemonte attraverso il suo Assessorato all'Urbanistica.

Cura, gestione e sostenibilità sono le parole chiave che guideranno le riflessioni della biennale dall’1 al 7 ottobre a Torino, che si articoleranno in iniziative rivolte a pubblici diversi. L’interesse è quello di analizzare non solo quali azioni contribuiscano a creare qualità nel paesaggio, ma soprattutto quali consentano la gestione, la cura e la manutenzione di paesaggi ordinari o d'eccellenza: manutenzione ordinaria e straordinaria, piani di gestione e strumenti di pianificazione, processi di governance che coinvolgono enti internazionali (come l'Unesco), nazionali e locali, amministrazioni e comunità locali.

La riflessione è anche rivolta alle modalità di fruizione di beni e paesaggi e alla capacità progettuale di creare percorsi ed esperienze di visita. Obiettivo della rassegna è quello di illustrare casi concreti di politiche e azioni di tutela, conservazione, riqualificazione, valorizzazione e manutenzione dei beni culturali e paesaggistici in ambito nazionale e internazionale, con particolare attenzione ad esperienze "mature", dal cui processo temporale si possano trarre utili indicazioni.

La rassegna si articola in due focus group per addetti ai lavori e in un convegno internazionale e visite guidate (Creare Paesaggi In Tour) per la fruizione dei paesaggi d'eccellenza intorno alla città di Torino. È prevista la produzione di un catalogo.

I focus group di PaesaggioZero | Cascina Le Vallere, Moncalieri (To)
(partecipazione su invito)
1 ottobre 2012 La fruizione: nuove mete ed esperienze paesaggistiche
2 ottobre 2012 La sostenibilità economica della gestione del paesaggio

Il convegno internazionale | Museo Regionale di Scienze Naturali, Torino
5 ottobre 2012 10:00-17:00 Paesaggio: cura, gestione, sostenibilità.
Il convegno spazierà dalla gestione delle eccellenze alle questioni ordinarie di cura, manutenzione e monitoraggio del paesaggio. Quali vantaggi e quali obblighi derivano dal riconoscimento di sito Unesco? Cosa comporta nella gestione quotidiana del paesaggio, in particolare in momenti di crisi? L’esperienza olandese, le Dolomiti e Assisi. Quali azioni è necessario intraprendere per rendere il paesaggio fruibile e al tempo stesso tutelato e preservato? L’esempio del Grand Parc Miribel Jonage di Lione e le segnalazioni del Premio Europeo del Paesaggio.

Creare Paesaggi in Tour
Partecipazione gratuita. Prenotazione obbligatoria entro giovedì 4 ottobre inviando una e-mail a [email protected] oppure telefonando al numero 011 912462.
6 ottobre 2012 ore 9.00-13.30 “Corona di paesaggi”: giardini reali; parco di Villa della Regina; parco del Castello di Moncalieri e lungo Po.
7 ottobre 2012 ore 9.30-16.00 “I paesaggi invisibili. Il Po dei Laghi”: Cava Germaire riserva naturale della Lanca di San Michele, Carignano, Carmagnola; Cava Zucca e Pasta, La Loggia; Cava Molinello, Moncalieri.

Rassegna promossa e organizzata da
Fondazione Ordine Architetti Torino
Ente di gestione delle Aree Protette del Po e della Collina Torinese
Regione Piemonte, Assessorato Urbanistica e Programmazione territoriale, Beni Ambientali

Comitato scientifico
Francesca Bagliani e Claudia Cassatella (coordinamento)
Marina Bonaudo, Gabriele Bovo, Paolo Castelnovi, Osvaldo Ferrero

Informazioni generali sulla rassegna:
[email protected]
tel. 011 5360515
www.biennalecrearepaesaggi.it

Ufficio stampa
Fondazione OAT
Liana Pastorin e Raffaella Bucci tel. 011 5360513/4 [email protected]
Ente di gestione delle Aree protette del Po e della Collina torinese
Laura Succi tel. 01164880 [email protected]
Regione Piemonte
Piero Mora tel. 011 4322708 [email protected]

DICHIARAZIONI

Ugo Cavallera, Vice Presidente della Regione dichiara:
La Biennale internazionale “Creare Paesaggi” quest’anno, per la prima volta, si svolge in collaborazione con la Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Torino, l’Ente Parco del Po e della Collina torinese e la Regione. La partecipazione delle tre istituzioni sottolinea e rafforza l’impegno culturale che le tematiche del paesaggio richiedono
Da alcuni anni la Regione pone grande attenzione al paesaggio con la redazione del primo Piano Paesaggistico regionale esteso a tutto il territorio e con attività di valorizzazione che si sostanziano con il finanziamento di progetti sperimentali di qualificazione delle componenti paesaggistiche che vedono coinvolte anche altre amministrazioni locali.
Un altro grande progetto di valorizzazione sul quale da anni lavoriamo in collaborazione con i Ministeri competenti e con le Province di Alessandria, Asti e Cuneo è il progetto di candidatura per l’iscrizione alla Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, che ha già ricevuto una prima valutazione positiva.
I territori delle colline piemontesi del vino, vero cuore verde della regione, collaborano per ottenere l’importante riconoscimento mondiale consapevoli dell’importanza che il valore del patrimonio paesaggistico assume anche in termini economici.

Carlo Novarino, Presidente Fondazione Ordine Architetti Torino
Creare Paesaggi è una rassegna biennale internazionale sulla cultura del paesaggio, promossa dal 2002 dalla Fondazione OAT, curata da Francesca Bagliani e Claudia Cassatella, che ha portato a Torino fino ad oggi più di 70 progettisti ed esperti di paesaggio provenienti da più di 20 diversi paesi tra Europa e Stati Uniti, promuovendo, allo stesso tempo, il confronto e la promozione delle iniziative del territorio.
Il convegno del 5 ottobre al Museo regionale di scienze naturali si concentra su un concetto di conservazione dinamica del paesaggio e quindi con tutto ciò che può concorrere alla sua gestione. Un concetto che deve essere messo al centro anche del momento progettuale.
Gli strumenti della gestione non sono molti e non sono usuali; quelli messi a punto dall’UNESCO sono quasi gli unici formalizzati e ne parleranno gli esperti Pascolini e Falini per un focus sull’Italia, Luiten per un confronto a livello europeo. Si affronterà anche la questione della sostenibilità economica del paesaggio, con i casi particolarmente interessanti di Barcellona e Lione.
Tre le parole chiave: cura, gestione e sostenibilità, a ricordarci che il paesaggio non è immutabile e uguale nel tempo né il prodotto di un unico fattore – di volta in volta la natura, la pianificazione, l’agricoltura. Il paesaggio è il frutto di processi complessi e di decisioni multiple, che spesso hanno a che fare con processi economici, tanto più in questo periodo difficile.
Attraverso mostre, convegni, incontri, attività rivolte agli studenti e pubblicazioni l'attività di Creare Paesaggi è stata fin dalla prima edizione un luogo di creazione di nuovi importanti contatti con alcune tra le realtà più interessanti per la cultura del paesaggio nazionale e internazionale.
Siamo perciò molto orgogliosi che anche attraverso il nostro impegno, Torino e la Regione siano cresciute in termini di attenzione verso la cura e la tutela del proprio territorio, riscuotendo l’interesse da parte di enti competenti e di esperti, fino al recente successo della candidatura di Torino come sede del Congresso Mondiale dei Paesaggisti nel 2016.
Tutte le edizioni hanno prodotto una pubblicazione, che dal 2006 è completamente bilingue italiano-inglese. L’ultimo libro uscito per i tipi di Celid “Paesaggio e Bellezza.” affronta il tema della biennale 2010 relativo al godimento del paesaggio, in termini di valore estetico e più in generale percettivo: la “bellezza” al centro della scena, che non può prescindere da un articolato piano di gestione e di manutenzione; parole d’ordine approfondite nell’edizione di quest’anno”.

Giuseppe Bava Presidente Ente di gestione delle Aree protette del Po e della Collina torinese
Il Parco del Po e della Collina torinese come area protetta del Piemonte lavora da anni intorno sul tema del Paesaggio a partire dalla Biennale inaugurata il 2008 "Paesaggio Zero" sino all'impegno in Creare Paesaggi 2012, occasione che ci ha permesso anche di costruire una collaborazione con l'assessorato alla Pianificazione della Regione Piemonte.
I parchi sono natura e tutela ma solo confrontandosi con i temi del riconoscimento dei luoghi da parte dei cittadini, ovvero con i temi del paesaggio, possono svolgere sino in fondo e cooperando con tutti i soggetti interessati il loro ruolo di enti impegnati nel miglioramento delle condizioni di qualità della vita dei territori da loro tutelati.
Nell'ottica di avvicinare il parco e quindi i suoi paesaggi alle comunità locali ed alle amministrazioni del territorio a partire dai comuni, sul tema della riconoscibilità dei luoghi l'ente ha attivato il progetto del brand di territorio "CollinaPo" che è stato registrato proprio nel 2012. Un impegno che porta i parchi ad aprirsi di più nel dialogo con i territori sapendo che solo la coniugazione fra natura, turismo, fruizione locale e eventi e progetti culturali è possibile proporre una nuova e più aggiornata figura di gestione dei parchi piemontesi. Su questo con la nuova legge dei parchi come nuovi presidenti dei parchi piemontesi siamo chiamati a lavorare.

IL CONVEGNO INTERNAZIONALE
Paesaggio: cura, gestione, sostenibilità
Torino, 5 ottobre 2012 (10.00-17.00)
Museo Regionale di Scienze Naturali
Sala convegni
Via Giolitti, 36

PROGRAMMA

10.00 Saluti
Riccardo Bedrone, presidente OAT
Giuseppe Bava, presidente Ente di gestione delle Aree Protette del Po e della Collina Torinese
Ugo Cavallera, Vicepresidente e Assessore all'Urbanistica e programmazione territoriale, Beni ambientali, Edilizia e Legale Regione Piemonte

10.30 Introduzione lavori
Claudia Cassatella, Politecnico di Torino - Comitato scientifico Biennale Creare Paesaggi

11.00 Sessione I: La gestione delle eccellenze
Coordina Osvaldo Ferrero, Regione Piemonte - Comitato scientifico Biennale Creare Paesaggi

Dolomiti UNESCO: un modello condiviso dei valori del paesaggio e del senso dei luoghi
Mauro Pascolini, Fondazione Dolomiti UNESCO

Paesaggi culturali e piani di gestione: le esperienze dei siti UNESCO della val d' Orcia e di Assisi in Italia
Paola Falini, Università La Sapienza, Roma

Adaptation and Continuity. Managing World Heritage Landscapes in the Netherlands
Eric Luiten, National Advisor on Landscape and Water, The Hague; Chair Heritage and Spatial Design – TU Delft

14.30 Sessione II: Il paesaggio come questione di gestione “ordinaria”
Coordina Francesca Bagliani, Politecnico di Torino Comitato scientifico Biennale Creare Paesaggi

La construction d’un paysage multi fonctions: l’exemple de Miribel- Jonage
Didier Martinet, Directeur Général de la société gestionnaire des espaces publics du Rhône Amont

Parques Metropolitanos de la AMB: entre el proyecto y la gestión
Josè Oriol Ribera Cabestany, Cap de Projectes i Obres AMB - Area Metropolitana Barcellona

Esperienze esemplari dal Premio Europeo del paesaggio
Maria Grazia Bellisario, Ministero per i beni e le attività culturali

Riflessioni e prospettive dai Focus Group PAESAGGIOZERO
Paolo Castelnovi, www.landscapefor.eu, Comitato scientifico Biennale Creare Paesaggi

Tasting the Landscape - IFLA-AIAPP Torino 2016
Alessandra Aires, Presidente AIAPP Sezione Piemonte Valle d'Aosta
Ferruccio Capitani, Consigliere nazionale AIAPP - Delegato Torino 2016

16.30 Conclusioni