Paesaggi Contemporanei – Geografie dei paesaggi economici

Forni di Sopra - 13/08/2015 : 13/08/2015

Per il secondo anno consecutivo, nel Comune di Forni di Sopra, Dolomiti Contemporanee cura una giornata di incontri pubblici e di riflessioni dedicati ai Paesaggi della Montagna Contemporanea.

Informazioni

Comunicato stampa

Paesaggi Contemporanei, seconda edizione – 13 agosto a Forni di Sopra (Ud) – COMUNICATO STAMPA


Paesaggi Contemporanei - Geografie dei paesaggi economici.
giornata di incontri e dibattiti
giovedì 13 agosto 2015
dalle ore 10.30 alle 18.00
Piazza del Comune, Comune di Forni di Sopra (Udine)

Per il secondo anno consecutivo, nel Comune di Forni di Sopra, Dolomiti Contemporanee cura una giornata di incontri pubblici e di riflessioni dedicati ai Paesaggi della Montagna Contemporanea


Nell'edizione d'esordio, ad agosto 2014, fu la volta di Marc Augé: il grande antropologo si cimentò con una serie di temi quali l'uomo artefice del paesaggio, la memoria e la presenza, le rovine contemporanee. Il suo intervento si intitolò L'uomo è il territorio, ed è interamente disponibile negli archivi del website di Dolomiti Contemporanee.

Quest'anno, Paesaggi contemporanei si svolgerà ancora a Forni di Sopra, nella Piazza del Comune (ed in caso di pioggia nella Ciasa dei Fornès), nella giornata di giovedì 13 agosto.
Il tema individuato è quello delle Geografie dei paesaggi culturali ed economici.

Alla mattina, dalle ore 10.30, si svolgerà un talk dal titolo Paesaggi culturali ed economici della montagna contemporanea, al quale prenderanno parte Giannola Nonino (imprenditrice, Grappa Nonino), Gianluca D'Incà Levis (curatore di Dolomiti Contemporanee), Antonio De Rossi (scrittore, Direttore Istituto Architettura Montana del Politecnico di Torino), Daniela Perco (antropologa, Direttrice Rete Musei Provincia di Belluno).
Gli ospiti-relatori discuteranno insieme della montagna di oggi e delle sue potenzialità, di paesaggio e territorio, analizzandoli da diverse prospettive, in particolare quella economica e culturale.
Tra i temi affrontati, vi saranno gli aspetti ambientali, i paesaggi fisici, sociali ed economici, il management e l’impresa, la valorizzazione del territorio e della montagna attraverso le imprese artistiche e culturali innovative. 
Una serie di sguardi, suggestioni, riflessioni su una montagna non nostalgica e contemplativa, sulla montagna contemporanea, che è viva, e può trasformarsi in un motore trainante.

L’evento, che rientra nel programma dei Dolomiti Days, è promosso dalla Provincia di Udine, ed è realizzato da Dolomiti Contemporanee in partnership con il Comune di Forni di Sopra e in collaborazione con la Provincia di Pordenone, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, la Fondazione Dolomiti Unesco, il Parco Naturale Dolomiti Friulane e Turismo FVG.



Programma della giornata


10.30

Apertura della giornata, saluti istituzionali

Lino Anziutti – Sindaco di Forni di Sopra
Pietro Fontanini – Presidente della Provincia di Udine
Elisa Coassini – Assessore Pianificazione Territoriale della Provincia di Pordenone


11.00 – 13.00
Paesaggi culturali ed economici della montagna contemporanea, tavola rotonda
Un confronto pubblico su temi legati al territorio, al paesaggio, alla cultura, all’economia, al turismo della montagna e delle Dolomiti-Unesco. Una serie di sguardi differenti, aperti all’innovazione, attraverso i quali si intende riflettere sul valore di risorsa del territorio e del paesaggio, sulle sue prospettive, sulle visioni rigenerative che da esso possono prendere avvio. 



Partecipano:

Gianluca D’Incà Levis – curatore di Dolomiti Contemporanee
Giannola Nonino – Imprenditrice, Grappa Nonino
Antonio De Rossi - Scrittore, Docente e Direttore Istituto Architettura Montana presso il Politecnico di Torino
Daniela Perco – Direttrice Rete Musei Provincia di Belluno


16.30 – 18.00
Cultura, sviluppo e territorio: dall'eventificio alla comunità di innovazione, intervento del Professor Pier Luigi Sacco

Il professor Sacco si soffermerà sugli aspetti legati al managment e marketing della cultura, alle teorie e tecniche di valorizzazione e promozione dei territori, al rapporto tra economia, cultura, paesaggio, risorse.

Pierluigi Sacco è Professore Ordinario di Economia della Cultura, con delega rettorale all’innovazione e alle relazioni internazionali, e coordinatore del corso di laurea magistrale in Arte, Patrimoni e Mercati allo IULM di Milano.
Laurea di Discipline Economiche e Sociali presso l’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano. MA e PhD in Economics presso l’European University Institute.
Visiting professor alla School of Humanities della Harvard University.
Direttore scientifico alla Fondazione Corpus di Lucca.
Ha insegnato/insegna presso le università di Firenze, Bologna (dove è stato presidente del corso di laurea di Economia delle Imprese Cooperative e delle Organizzazioni Nonprofit), IUAV Venezia (dove è stato direttore di dipartimento e pro-rettore alla comunicazione e alle attività editoriali), Chieti-Pescara, Johns Hopkins Bologna Center, Milano Bocconi, Milano Vita/Salute San Raffaele, Uninettuno, Università della Svizzera Italiana Lugano, Trentino School of Management.

Scrive per il Sole 24 Ore e per Flash Art.

Giannola Nonino è Presidente della Nonino, leader mondiale della Grappa di qualità. Nel 1973, con il marito Benito, crea la prima Grappa Monovitigno® rivoluzionando il modo di produrre e presentare la Grappa nel mondo. Nel 1975 istituisce il Premio Nonino per la valorizzazione della civiltà contadina. Nel 1984 ottiene l’autorizzazione alla produzione di UÈ®, l’Acquavite d’Uva. Nel 2003 il New York Times le dedica il “Saturday Profile” per aver trasformato la Grappa da Cenerentola a Regina dei distillati.
Antonio De Rossi è scrittore, docente presso il Politecnico di Torino, dove è anche Direttore dell'Istituto di Architettura Montana. Vincitore dell'Edizione 2015 del Premio Rigoni Stern con il libro “La Costruzione delle Alpi”, Donzelli Editore.
Daniela Perco è antropologa, direttrice del Museo etnografico della Provincia di Belluno e del Parco Naturale Dolomiti Bellunesi, e della Rete dei musei della Provincia di Belluno.