Oriano Zampieri – Linearità e plasticismo

Roma - 03/10/2018 : 19/10/2018

Mostra di Oriano Zampieri “Linearità e plasticismo” a cura di Ivana D’Agostino.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO ARTE FUORI CENTRO
  • Indirizzo: Via Ercole Bombelli 22 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 03/10/2018 - al 19/10/2018
  • Vernissage: 03/10/2018 ore 18
  • Autori: Oriano Zampieri
  • Curatori: Ivana D’Agostino
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal martedì al venerdì dalle 17,00 alle 20,00, altri orari su appuntamento

Comunicato stampa



Mercoledì 3 ottobre 2018, alle ore18,00 a Roma, presso lo Studio Arte Fuori Centro, via Ercole Bombelli 22 si inaugura la mostra di Oriano Zampieri “Linearità e plasticismo” a cura di Ivana D’Agostino.
L’esposizione rimarrà aperta fino al 19 ottobre secondo il seguente orario: dal martedì al venerdì dalle 17,00 alle 20,00, altri orari su appuntamento.
L’evento è il terzo appuntamento di Osservazione 2018 ciclo di quattro mostre in cui gli artisti dall’Associazione culturale FUORI CENTRO, tracciano i percorsi e gli obiettivi che si vanno elaborando nei multiformi ambiti delle esperienze legate alla sperimentazione



…Partito come ceramista di complessa policromia, il suo linguaggio negli anni si è andato conformando verso mature strutture plastico-scultoree più essenziali sia nella forma che nel trattamento cromatico delle superfici, dando valore a figure geometriche di base, come cerchi e quadrati, così da collegarsi idealmente alle avanguardie novecentesche nel rifiuto del soverchio e delle decorazioni descrittive. Il progetto contenutistico-formale preposto dell’artista alla realizzazione delle opere, include anche valori pittorici di superficie esaltativi dell’assunto dato: gamme di grigi e incroci segnici ortogonali e diagonali concepiti secondo la migliore tradizione astratto-geometrica e costruttivista. Anche i colori a volte sottilmente accesi di rosso, impiegati per tracciare le bande di segni e la loro disposizione all’interno del campo visivo, si risolvono accogliendo suggestioni neoplastiche e soluzioni, in alcuni forme notevoli realizzate a piatto, tangenti l’industrial design.