Orchinfabula

Paestum - 23/05/2014 : 24/05/2014

La mostra Orchinfabula dà visibilità a 20 giovani illustratori, italiani e stranieri, che interpretano l’Orco delle fiabe attraverso immagini create appositamente per l’evento.

Informazioni

Comunicato stampa

La mostra Orchinfabula dà visibilità a 20 giovani illustratori, italiani e stranieri, che interpretano l’Orco delle fiabe attraverso immagini create appositamente per l’evento.

L’esposizione si terrà nel Museo Archeologico Nazionale di Paestum (SA) il 23 e 24 Maggio 2014 ed è a cura di Fabio Buonocore, con l'aiuto di Elisa Macellari.

Orchinfabula affiancherà varie iniziative culturali (convegni, concerti, letture, spettacoli teatrali) che faranno parte del Festival della Fiaba, organizzato nell’ambito del Forum Universale delle Culture 2014 (www.forumdelleculture.it/)

In occasione del Festival sarà inoltre presentata l’ultima edizione de “Lo Cunto de li Cunti” di Giambattista Basile, raccolta di 50 fiabe in lingua napoletana edite fra il 1634 e il 1636.

"In Europa e nel mondo esistono oggi, illustratori - o per meglio dire “autori di immagini” - talentuosi, numerosi, ciascuno capace di disegnare con un proprio linguaggio e grammatica. Sono ragazzi che seguono il proprio istinto, convinti delle loro capacità e professionalità e che cercano in qualche modo di essere ascoltati o, per meglio dire, letti; proprio come i venti autori proposti in questa mostra. Effervescenti, giovani e carismatici, sono stati scelti per freschezza del tratto, vivacità culturale e perché rappresentano a mio avviso un’istantanea del panorama odierno dell’illustrazione."

Fabio Buonocore (curatore della mostra)
ILLUSTRATORI IN MOSTRA

Roberto Blefari // Elena Del Vento // Hector Dexet // Massimiliano Di Lauro // Camilla Falsini // Laura Fanelli // William Grill // Iratxe López de Munáin // Elisa Macellari // Eleonora Moretti // Ottoeffe // Chloé Perarnau // Gio Pistone // Cristina Portolano // Valentina Russello // Alexander Schmalz // Marion Sellenet // Alessandra Vitelli // Juliana Wang // Elis Wilk