Officinedellumbria 2015 / Galleria Cinica

Trevi - 16/05/2015 : 06/07/2015

Una settimana di residenza a Trevi (PG) per gli artisti Carmelo Nicotra e Lisa Wade. 5 laboratori. 200 bambini coinvolti e un a mostra che parla di relazioni. Per la XII edizione del progetto espositivo didattico più longevo dell’Umbria, l’arte diventa una pratica partecipata e condivisa e parla dell’IO e dell’Altro che generano l’Incontro. Lo stesso giorno inaugurerà presso le sale del museo dedicate a Galleria Cinica, “Rature. Spazio del possibile. Azione numero 2. di Alisia Cruciani, a cura di Michele Gentili.

Informazioni

Comunicato stampa

Officinedellumbria giunge, con l’edizione 2015, alla boa del dodicesimo anno. Il più longevo progetto umbro di didattica artistica che, nella sua storia, ha visto attivi a Trevi (PG) oltre 250 artisti internazionali e circa 7.000 studenti di vario ordine e grado

Da quest'anno, grazie all'approccio sperimentale e partecipativo degli artisti Lisa Wade (1972, Washington, D.C., U.S.A - vive e lavora tra New York e la Sicilia) e Carmelo Nicotra (Agrigento nel 1983 - vive e lavora a Favara (Ag) e Palermo) Officinedellumbria_2015 condurrà alcune scolaresche umbre a produrre direttamente al museo una serie di lavori frutto di un lavoro congiunto e considerato dagli artisti opera ad un tempo personale e collettiva. I bambini partecipanti, infatti, (circa 200 provenienti dal II Circolo di Foligno e dall'Istituto Comprensivo di Trevi), suddivisi in gruppi-classe, verranno per una settimana al museo e realizzeranno alcuni progetti artistici strettamente connessi alla poetica e ai mezzi espressivi degli artisti. Entrambe gli autori, infatti, molto attenti alle dinamiche sociali e relazionali, hanno ideato 5 diversi laboratori ove i bambini potranno sperimentare su loro spessi la dimensione relazionale della nostra esistenza. Le opere dunque, realizzate nella settimana dal 10 al 16 maggio (periodo in cui gli artisti saranno in residenza a Trevi), parleranno di questo continuo incontro dell’individuo con l’altro, dell’essere di ciascuno sempre in rapporto a qualcos’altro: spazi, persone, oggetti, contesti sociali.
ll 16 maggio alle ore 18.30 sarà quindi presentata presso Palazzo Lucarini Contemporary la mostra ufficiale di Lisa Wade, Carmelo Nicotra e i 200 bambini a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori. In essa: installazioni site-specific, video, collage a dimensione ambiente, libri surreali monumentali narreranno questo inedito e coraggioso esempio di arte partecipata dove l'operato degli artisti e dei bambini si fonde, confonde ed espande per mettere in valore una nuova pratica artistica. Un esperimento creativo di indubbia fascinazione che sposta il dibattito artistico sulle forme di produzione di stampo partecipativo e sociale.
Lo stesso giorno inaugurerà presso le sale del museo dedicate a Galleria Cinica, “Rature. Spazio del possibile. Azione numero 2. di Alisia Cruciani, a cura di Michele Gentili. Vino gentilmente offerto per l’inaugurazione della Cantina Lunelli di Bevagna.

INFO
Titoli: Officine dell’Umbria 2015 (a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori), lisa Wade, Carmelo Nicotra e 200 bambini del II circolo di Foligno e dell’Istituto Comprensivo T. Valenti di Trevi
Genere: arte contemporanea. Inaugurazione multipla
Ideazione e coordinamento: Maurizio Coccia
Coordinamento didattico: Mara Predicatori
Operatori didattici: Martina Fiorucci con il supporto di Carla Capodimonti e Elisabetta Minzolini
Sede: Trevi (PG), Centro per l’Arte Contemporanea “Palazzo Lucarini Contemporary”
Organizzazione e logistica: Associazione Culturale “Palazzo Lucarini Contemporary”
Ente patrocinatore: Comune di Trevi
Inaugurazione: sabato 16 maggio, ore 18:30
Date: dal 16 maggio al 6 luglio 2015. Dal giovedì alla domenica dalle ore 15:30 alle 18:30. Su prenotazione per visite fuori orario. Ingresso gratuito.
Con il sostegno di: Regione Umbria, Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno
Sponsor tecnici: Cantina Lunelli,


NOTE
Cos’è Palazzo Lucarini Contemporary
Palazzo Lucarini Contemporary è un Centro per l’Arte Contemporanea nato con l’intento di produrre, promuovere e diffondere l’arte e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni. Il Comune di Trevi (PG) concede gli spazi dell’omonimo palazzo all’Associazione Culturale Palazzo Lucarini Contemporary che, fondata nel Gennaio 2007 a seguito dello scioglimento dell’Associazione Culturale Trevi Flash Art Museum, svolge un ruolo di osservatorio e promozione del contemporaneo. Alle consuete attività espositive l’associazione aggiunge, grazie al lavoro di personale specializzato ed esperto, una serie di manifestazioni complementari (convegni, attività didattiche e workshop) dedicate sia ad un pubblico di adulti che agli studenti di ogni ordine e grado).
Cos’è OFFICINEDELLUMBRIA:
è un innovativo progetto di didattica artistica rivolto alle scuole umbre. Nasce nel 2004, con l’idea di portare ad una progressiva espansione territoriale la sensibilità e l’interesse per l’arte del nostro presente partendo dai più giovani. È un processo che si compone di una prima parte, teorica, ed una, invece, più pratica, di laboratorio. Artisti di fama internazionale, infatti, ogni anno vengono invitati a condurre workshop con le classi, dopo che gli operatori, per circa due mesi, hanno introdotto gli studenti alle nuove forme d’arte contemporanea. Alla fine, due mostre autonome coronano tutto il progetto. Nella prima si espongono gli elaborati prodotti dagli studenti sotto la guida degli artisti; nella seconda, intitolata PREMIATA OFFICINA TREVANA, sono gli stessi artisti che, liberi dal vincolo didattico, propongono le loro opere. Nell’edizione 2015 gli artisti hanno invece deciso di non distinguere nettamente la loro produzione da quella dei bambini, indicandola come opera collettiva.
Lisa Wade, artista americana, nata a Washington D.C. nel 1972, attualmente vive e lavora tra New York e la Sicilia.
Dopo la laurea in Belle Arti al Wheaton College nell’Illinois, torna a svolgere un Master in pittura nella sua città natale ed in seguito a Roma. Tra le mostre personali si ricordano: Shelter, a cura di Donatella Giordano, prodotto dalla residenza BOCS Origini, Spazio Arte, Canicattì (IT); 2009: Mèa, Il nostro mondo è adesso, Museo Comunale di Palazzo Santi, Cascia (IT); 2008: Tar & Honey, Studio Fontaine, Viterbo (IT); 2007: Empire, Z2O/Galleria Sara Zanin, Roma; 2006: Contrappunto, S.A.C.I., Firenze; Nationbuilding, Le Opere, Roma; 2005: Le Ore, Alterego, Perugia (IT); Tra le mostre collettive: 2012: The Artist as Curator, Vol. II, a cura di Jan Kage, Schau Fenster, Berlin; Sing Sweet Songs of Conviction, Schau Fenster, Berlin (Aprile, 2012); Roma/Label 201 (Maggio, 2012); London (Ottobre, 2012); New York/Gallery MC (Febbraio-Marzo,2013); Quadrononomade, a cura di centoxcentoperiferia, Palazzo delle Esposizioni, Roma; 2011: Padiglione Italia Regionale, Biennale di Venezia, Palazzo Collicola, Spoleto, Perugia (IT); Roleplay, a cura di C16, MACRO/Museo Pietro Canonica, Roma; FITAX1500, a cura di Tupajumi Foundation, Grimmuseum, Berlin; Quadrononomade centauri campo nomadi, a cura di centoxcentoperiferia, Campo Nomadi Via di Salone, Roma; Papiroflexia, a cura di Lorenzo Canova, Aratro, Campobasso (IT); 2010: Cercasi Immagini, a cura di Alan Jones, Ex-Convento dei Frati Minimi, Altomonte (IT); Osteria degli Artisti, a cura di Alan Jones, Art and Gallery, Milano; Note d’Artista, Palazzo Vignola, Todi (IT); Premiata Officina Trevana 2010, a cura di Maurizio Coccia, Matilde Martinetti e Mara Predicatori, Palazzo Lucarini Contemporary, Trevi (IT); 2009: Do Not Cross the Line, a cura di Luca VonaStazione, Porta Nuova, Torino; One night stand: Anonymous, Envoy Gallery, New York; 46XX: American Artists in Moscow, Salamatina Gallery, NY/Na Solyanke Gallery, Mosca; Atelier Aperti, a cura di Peter Nottenbaum, Studio Moretti, Orvieto (IT);Dialoghi D’Accanto, a cura di Federico Sardella, Magazzini di Palazzo Gatti, Studio Fontaine, Viterbo (IT); 2008: Group Show: Gaia Scaramella, Ines Meyers, Sophie Usunier, Lisa Wade, z2o Galleria/Sara Zanin, Roma; United Artists for Africa, a cura di Achille Bonita Oliva, Palazzo Firenze, Roma; 2007: Superfici Mai Superficiali, volume I: i materiali e la loro molteplicità, a cura di Gianluca Marziani, Castello Dragonetti de Torres, Pizzoli (IT); Terra di Maestri: Ultime Generazioni, Villa Fidelia, Spello (IT); 32 Sentieri, Extra Moenia Associazione Culturali, Todi (IT); 2006: S.A.C.I. Travelling Faculty Show – sei destinazioni USA; Metametà, Galleria 03, Orvieto, Terni (IT); Fleurs operedamore, c.a.l.m.a., Perugia; Studio A’87, Spoleto, Perugia (IT); Galleria Gallerie, Montréal (CA); Vince per tre edizioni il Premio Celeste: Premio Celeste 2010, New York; Premio Celeste 2008, Milano; Premio Celeste 2007, Roma
Carmelo Nicotra è nato ad Agrigento nel 1983, vive e lavora a Favara (Ag) e Palermo. Ha completato i suoi studi presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo, diplomandosi in Pittura nel 2011.
La sua produzione mostra un nitido interesse nei confronti della cronaca quotidiana, ad esempio, rispetto ai mutamenti sociali e architettonici di un contesto urbano, indagata con un approccio quasi scientifico, e trasferita con un linguaggio che alterna immediatezza comunicativa e poetica concettuale. Nella sua ricerca artistica sperimenta più mezzi (pittura, scultura, installazione, disegno, audio, video e graphic design). Principali mostre: 2015 - Pianeta X, a cura di Daniela Bigi, Museo Riso, Palermo. 2014 - Give Way To Give A Way, a cura di Jan Kage e Bocs, Schau Fenster, Berlino. SUB DIVO | SOTTO IL CIELO, a cura di Giusi Diana, Villa Aurea - Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi, Agrigento. 2013 - “La materia di un sogno” - Collezione Paolo Brodbeck, a cura di Gianluca Collica, Alessandra Ferlito e Gianpiero Vincenzo, Fondazione Brodbeck, Catania. 2012 - 37°19 ′ 07′′ N 13°39 ′ 47′′ E, a cura di Maria Giovanna Virga, Zelle Arte Contemporanea, Palermo (mostra personale). 2011 - Biennale di Venezia 54°Esposizione Internazionale d’Arte, Lo Stato dell’Arte - Padiglione Italia/Accademia, a cura di Vittorio Sgarbi, Tese di San Cristoforo - Arsenale, Venezia.