Novecento – Fotografie di un mondo sociale

Samugheo - 30/08/2012 : 30/08/2012

Uno sguardo esterno sulla realtà produttiva di Samugheo: i volti del paese vengono raccontati attraverso le immagini del fotografo Gianluca Vassallo in un libro fotografico dal titolo "Novecento. Fotografie di un mondo sociale".

Informazioni

  • Luogo: MUSEO MURATS
  • Indirizzo: via Bologna - Samugheo - Sardegna
  • Quando: dal 30/08/2012 - al 30/08/2012
  • Vernissage: 30/08/2012 ore 18.30
  • Generi: presentazione
  • Email: mostrasamugheo@gmail.com

Comunicato stampa

"NOVECENTO. FOTOGRAFIE DI UN MONDO SOCIALE"

IL LIBRO FOTOGRAFICO DI GIANLUCA VASSALLO

SUL MONDO PRODUTTIVO DI SAMUGHEO (OR)

Presentazione giovedì 3o agosto alle 18:30 nella sala convegni del Museo Murats di Samugheo
Tra gli ospiti, anche la scrittrice Paola Soriga e l'assessore provinciale alla cultura


Uno sguardo esterno sulla realtà produttiva di Samugheo: i volti del paese vengono raccontati attraverso le immagini del fotografo Gianluca Vassallo in un libro fotografico dal titolo "Novecento. Fotografie di un mondo sociale", che verrà presentato giovedì 30 agosto proprio a Samugheo (Oristano)

Il lavoro fatto nelle scorse settimane, tra case e capannoni, strade e botteghe di tessitori, diventa così un volume da sfogliare, per vedere da vicino chi porta avanti, ancora oggi, una tradizione antica come quella dell'arte tessile di Samugheo. L'appuntamento è alle 18:30 nella sala convegni del Museo MURATS. Saranno presenti, oltre al fotografo, anche l'assessore alla cultura della provincia di Oristano Serafino Corrias, il sindaco di Samugheo Antonello Demelas, l'assessore alla cultura di Samugheo Luigi Todde, la scrittrice Paola Soriga e il curatore del progetto Baingio Cuccu.

Nel frattempo continua ad accogliere numerosi visitatori la 45esima edizione di "Tessingiu". La mostra del tappeto di Samugheo dell'artigianato sardo, che resterà aperta fino al 9 settembre (tutti i giorni dalle 10:00 alle 21:00), ha già contato centinaia di visitatori nei giorni scorsi, con veri e propri picchi di accessi nel fine settimana, e si conferma un punto di riferimento per l'isola. La doppia proposta di quest'anno – che affianca la tradizionale mostra mercato a un'esposizione con i pezzi più pregiati – si è dimostrata una scelta di successo. Molti visitatori si sono interessati ai prodotti esposti e sono entrati i contatto diretto con gli artigiani per l'acquisto dei manufatti. Un modo per avvicinare turisti e residenti alle realtà artigiane della zona e contribuire a risollevare l'economia locale attraverso prodotti di alta qualità e di grande valore artistico.