Nicoletta Piazza

San Felice Circeo - 06/07/2012 : 07/07/2012

Nel parco della suggestiva location di “Vigna la Corte” Nicoletta Piazza esporrà delle installazioni site-specific: delle piccole figure femminili sospese su un filo di rame, decorate con elementi smaltati raffiguranti la luna, la casa, la stella e il cuore.

Informazioni

  • Luogo: VIGNA LA CORTE
  • Indirizzo: Piazza D.Alighieri 14 - San Felice Circeo - Lazio
  • Quando: dal 06/07/2012 - al 07/07/2012
  • Vernissage: 06/07/2012 ore 19
  • Autori: Nicoletta Piazza
  • Curatori: Fabio D’Achille
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dalle 19,00 alle 23,00

Comunicato stampa

Venerdì 6 e sabato 7 luglio, presso “Vigna la Corte” di San Felice Circeo, MAD Rassegna d’Arte Contemporanea a cura di Fabio D’Achille presenterà la mostra di Nicoletta Piazza, all’interno del progetto “Franciacorta”. Quest’ultimo nasce dalla collaborazione tra MAD e la Delegazione AIS Latina (Associazione Italiana Sommelier) di Roberto Mannucci e Davide Marrocco, e rappresenta un’evoluzione di EnoArte, iniziativa nata dal sodalizio delle due Associazioni, che ha avuto luogo da febbraio a maggio 2012


Ancora una volta dunque si rinnova la formula Musica Arte Degustazione: insieme all’arte contemporanea ci saranno degustazioni enogastronomiche curate dall’AIS e dal Consorzio Franciacorta con dj set di Fabio Ottaviani per Exotique.
Nel parco della suggestiva location di “Vigna la Corte” Nicoletta Piazza esporrà delle installazioni site-specific: delle piccole figure femminili sospese su un filo di rame, decorate con elementi smaltati raffiguranti la luna, la casa, la stella e il cuore. Dalla parte opposta del parco sarà esposta una statua di grandi dimensioni, rappresentante una donna sviluppata su una rete metallica.
“Il vento che proviene dal mare, entità misteriosa, sconosciuta e affascinante, avvolge le installazioni di Nicoletta Piazza coinvolgendo l’osservatore nella ricerca introspettiva dell’artista, la quale condivide con gli altri le sensazioni suscitatele da una natura impregnata di aria e di mare. Una natura pura in cui Nicoletta si identifica e si rispecchia, con le sue statue ritraenti figure femminili realizzate in pietra refrattaria bianca, colore della purezza appunto; donne sospese in una dimensione quasi indefinita – o infinita - con vesti mosse dal vento che accentua il desiderio di amore, di luce-guida, di serenità, raggiungibili dopo un’accurata introspezione che trova la sua compiutezza nel momento in cui l’artista riesce a condividere l’augurio del raggiungimento delle linee guida della vita, avvolgendo lo spettatore in una bellezza che non è soltanto piacere estetico, ma che consiste soprattutto nel comunicare un messaggio di amore, di speranza, di rinascita”.
(Laura Cianfarani)