Monumento a Julian Assange

Orbetello - 17/10/2021 : 17/10/2021

Presentazione del monumento a Julian Assange opera di Maurizio Cont con la partecipazione di Gianmarco Serra.

Informazioni

  • Luogo: BOTANICAL DRY GARDEN
  • Indirizzo: Strada Prov. 160 Amiatina, 42 - Orbetello - Toscana
  • Quando: dal 17/10/2021 - al 17/10/2021
  • Vernissage: 17/10/2021 ore 11
  • Generi: presentazione

Comunicato stampa

La menzogna è la malattia. La verità è la cura.

Il giorno 17 ottobre alle ore 11 presso il BotanicalDryGarden, Strada Prov. 160 Amiatina, n.42 di Orbetello sarà presentato un monumento a Julian Assange opera di Maurizio Cont con la partecipazione di Gianmarco Serra.

Si tratta di una stele di ferro e plexiglass che si innalza per sette metri, attraversando una gabbia colorata. Sulla stele, tra due pezzi trasparenti di plexiglass, è scritto il nome Julian per simboleggiare la sua vita sospesa per la verità

Alla presentazione dell’opera, interverranno Marco Olivieri, Lorenzo Lustri, Aldo Cavoli e Carlo Pascucci con un’azione sonora.

Nei giorni successivi, l’opera sarà accolta e collocata presso il Comune di Priero (prov. Di Cuneo) dal Sindaco Alessandro Ingaria che l’ha da subito voluta nel territorio della sua amministrazione. L’idea dello spostamento è un omaggio al movimento e alla libertà, come al coraggio e all’indipendenza delle idee di Assange.

Con questo monumento, gli autori, l’amico Luca Agostini, le Officine dei fratelli Albertazzi e il Comune di Priero mandano un segnale di vicinanza a coloro che oggi rappresentano in chiave secentesca e vigliacca il potere: Julian non è solo. Lo sostengono persone in tutto il mondo che ne condividono lo spirito e le idee. L’augurio è che l’opera sia di stimolo ad altre città ed entità che ne vogliano seguire l’esempio. Si può fare.


Gli autori dell’opera: Maurizio Cont e Gianmarco Serra, già nel Natale 2019 a Saturnia, in provincia di Grosseto, avevano realizzato un concerto-performance dedicato a Julian Assange con il contributo di Carlo Pascucci e Aldo Cavoli. L'evento, intitolato ¿Julian Assange come Giordano Bruno? Fa anch’esso parte, come il monumento di Priero, di un più ampio progetto di promozione di una Costituzione europea laica e democratica, basata su forti contributi filosofici, etici e artistici del nostro tempo.



Lying is the disease. Truth is the cure.

On October 17 at 11 pm at the BotanicalDryGarden, Strada Prov. 160 Amiatina, n.42 in Orbetello, the presentation will take place of a monument to Julian Assange by Maurizio Cont with the participation of Gianmarco Serra.

It is an iron and plexiglass stele that rises seven meters, passing through a colored cage. On the stele, between two transparent pieces of plexiglass, the name Julian is written to symbolize his life suspended for truth. At the presentation of the work, Marco Olivieri, Lorenzo Lustri, Aldo Cavoli and Carlo Pascucci will take part with a sound performance.

In the following days, the work will be welcomed and set up in the Municipality of Priero (Province of Cuneo) by the Mayor Alessandro Ingaria who immediately wanted it in the territory of his administration. The idea of the relocation is a tribute to the movement and to freedom, as well as to the courage and independence of Assange's ideas.

With this monument, the authors, their friend Luca Agostini, the Officine dei fratelli Albertazzi and the Municipality of Priero send a signal of closeness to those who today represent power in a cowardly way: Julian is not alone. He is supported by people all over the world who share his spirit and ideas. The hope is that the work will be a stimulus to other cities and entities that want to follow his example. It can be done.

The authors of the work: Maurizio Cont and Gianmarco Serra, back in Christmas 2019 in Saturnia, Grosseto, organized a concert-performance dedicated to Julian Assange with the contribution of Carlo Pascucci and Aldo Cavoli. The event, titled “¿Julian Assange as Giordano Bruno?”, like the Priero monument, forms part of a wider project to promote a secular and democratic European Constitution, based on strong philosophical, ethical, and artistic contributions of our time.