Molli? Ne quaere mollia

Milano - 07/10/2014 : 18/10/2014

Molli? è la prima mostra (di cinque) frutto della collaborazione tra il Comune di Milano e il Premio Cramum, promosso dall’Associazione Cramum e dalla Fondazione Giorgio Pardi.

Informazioni

Comunicato stampa

Il Premio cramum, ideato nel 2012 da Sabino Maria Frassà e Andi Kacziba, è promosso dall'Associazione cramum e della Fondazione Giorgio Pardi. Ogni anno le opere dei migliori giovani artisti sono esposte all'interno di una mostra internazionale insieme alle opere di artisti di chiara fama.


L'adesione del Museo al Premio cramum prevede l'ingresso nella Giuria del Premio Cramum di un rappresentante del Comune di Milano (nel 2015, Maria Fratelli - Direttrice del Museo)



Dal 2015 sarà inoltre allestita - presso lo Studio Museo Francesco Messina e in concomitanza del Premio cramum - la mostra site-specific del vincitore del Premio di due anni prima.

Dal 13 maggio 2015 al 7 giugno 2015 il Museo ospiterà la mostra (titolo provvisorio "Squarto") del vincitore del Premio Cramum 2013, Daniele Salvalai.

Per celebrare la nuova collaborazione, lo Studio Museo Francesco Messina, l'Associazione Cramum e la Fondazione Giorgio Pardi propongono tra ottobre e dicembre quattro mostre presso il Museo, dedicate ai giovani finalisti del Premio Cramum (Camilia Kard, Valentina Lara Garbagnati, Alessandro Mazzoni, Giovanni Zaccariello) e agli artisti fuori concorso, che hanno voluto aderire al Premio e supportare i colleghi più giovani (Andi Kacziba, Eva Sorensen, Elisabeth Scherffig, Carla Tolomeo):

· dal 7 al 18 ottobre 2014, “Molli?” , le sculture tessili di Valentina Lara Garbagnati, Andi Kacziba e Carla Tolomeo dialogano con le opere di Francesco Messina. Mostra curata da Sabino Maria Frassà

· dal 21 ottobre 2014 al 1° novembre 2014, la mostra monografica di Eva Sorensen, parte del ciclo “Parva sed apta mihi – Due donne e una scelta". Mostra curata da Sabino Maria Frassà & Andi Kacziba

· dal 4 all’8 novembre 2014, “In pulverem reverteris”, mostra dedicata ai giovani video-artist Camilia Kard, Alessandro Mazzoni e Giovanni Zaccariello. Durante la mostra sarà proiettato il corto "Indagine sull'arte, oggi" realizzato dai curatori della mostra, Sabino Maria Frassà & Andi Kacziba

· dal 18 al 29 novembre 2014, la mostra monografica di Elisabeth Scherffig, parte del ciclo “Parva sed apta mihi – Due donne e una scelta". Mostra curata da Sabino Maria Frassà & Andi Kacziba



LA FONDAZIONE GIORGIO PARDI
La Fondazione Giorgio Pardi da anni combatte la fuga di cervelli e sostiene i migliori giovani ricercatori e medici in Italia, per curare sempre più mamme e bambini. Dal 2008 a oggi ha sostenuto quasi 100 giovani.
“Sapere, Saper Fare, Saper Essere” è l’eredità culturale lasciata da Giorgio Pardi ai suoi allievi. L’Italia deve superare la litigiosità, il campanilismo e fare squadra, per affrontare con successo un mondo sempre più complesso.
Dal 2012 la Fondazione promuove anche selezionate iniziative culturali, allorché evidenzino l’impegno nei confronti di giovani italiani, la lotta alla fuga di cervelli e/o l’attrazione in Italia di competenze e saperi.




L’ASSOCIAZIONE CRAMUM
L’Associazione cramum promuove e supporta i migliori giovani artisti che operano in Italia, a prescindere dalla loro origine. L’obiettivo ultimo è mettere nelle condizioni questi talenti di vivere della propria arte.
L’arte e la cultura sono il futuro del nostro Paese. Tutti hanno il dovere di contribuire nell’ottica di una strategia a lungo termine: cramum ci prova organizzando il suo premio per giovani artisti, che cerca di accompagnare lungo la loro crescita professionale. L’Associazione promuove e progetta mostre che valorizzino attraverso l’arte spazi dimenticati, sottovalutati o sconosciuti (culturali e non). Protagonisti di tali eventi sono sempre gli artisti finalisti del Premio cramum e gli artisti che hanno partecipato o sono stati invitati a partecipare – fuori concorso – al Premio.