Messaggi dal Giappone

Milano - 11/03/2012 : 17/03/2012

Dopo il terremoto dell’11 marzo 2011, la vita dei giapponesi è cambiata. Sotto il dolore e la preoccupazione per la radioattività tanti hanno ripensato alla qualità della vita. Riducendo il consumo energetico, riprendendo vecchie saggezze, sono nate nuove tendenze. Ora vogliamo presentarvele. Perché crediamo che siano utili anche a voi per “sopravvivere” nella crisi.

Informazioni

  • Luogo: LA ZACCA
  • Indirizzo: Via Conchetta 17, 20136 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 11/03/2012 - al 17/03/2012
  • Vernissage: 11/03/2012 ore 18
  • Generi: fotografia, presentazione, serata – evento
  • Orari: 11 Marzo 10:00-18:00 12-16 Marzo 10:00-21:00 17 Marzo 10:00-14:00

Comunicato stampa

Messaggi dal Giappone
~Cosa abbiamo imparato dopo il Terremoto&Tsunami~

11-17 marzo 2012 a Milano
La Zacca (Via Conchetta 17, 20136 Milano Tel:02-45486886)

Dopo il terremoto dell’11 marzo 2011, la vita dei giapponesi è cambiata.
Sotto il dolore e la preoccupazione per la radioattività tanti hanno ripensato alla qualità della vita.
Riducendo il consumo energetico, riprendendo vecchie saggezze, sono nate nuove tendenze.
Ora vogliamo presentarvele. Perché crediamo che siano utili
anche a voi per “sopravvivere” nella crisi.

■Programma
-Mostra Fotografica
Il Sig

Oikawa, ex-giornalista di Minami-Sanriku Shimbun, scappando su un’altura
ha scattato le foto dello tsunami che distruggeva la sua città.
Le donazioni saranno utilizzate per costruire una galleria che conserva i ricordi di questa tragedia
tramite onlus giapponese “Uminote Yamanote Network”.

-Mercatino ~Made in Italy made for Japan~
Prodotti di “stile giapponese” realizzati da vari artisti in Italia. In Giappone,
dopo il terremoto, si dà la preferenza all’acquisto di prodotti provenienti
dalle zone colpite per favorirne l’economia.

-Corsi di Cultura Giapponese ~Saggezza&Invenzione per sopravvivere~
Borsa in carta de giornali Candele, Origami ecc. Negli alloggi evacuati mancavano cibo, gasolio e medicine.
Ma i giornali arrivavano ogni mattina. La gente ha cominciato a fare borse usando quell’unico materiale che aveva...

Organizzato da: La Zacca (negozietto di prodotti artigianati)
Via Conchetta 17, 20136 Milano Tel:02-45486886 [email protected]
http://lazacca.com/it/evento_it.html
■Orario
11 Marzo 10:00-18:00
12-16 Marzo 10:00-21:00
17 Marzo 10:00-14:00
Stesso evento si terrà anche a Torino 18 marzo

■Orario del Corso
12/03 (Lun.)
18:15 Borsa in Carta di giornali *1
19:30 Candela e Decorazione barattolo *2

13/03 (Mar.)
15:00 Origami

14/03(Mer.)
15:00 Candela e Decorazione barattolo *2
18:15 Decorazione Bottiglia e Segnaposto
19:30 Borsa in Carta di giornali *1

15/03 (Gio.)
15:00 Borsa in Carta di giornali *1
18:15 Candela e Decorazione barattolo *2
19:30 Origami

16/03 (Ven.)
18:15 Borsa in Carta di giornali *1
19:30 Origami

Prezzo: 5 euro (donazione)
Max 5 persone, con la prenotazione

*1 (portate colla e forbici)
*2 (portate i barattoli di vetro o lattine)
■Mercatino di Beneficanza
I prodotti di “Stile Giapponese” e/o ha il soggetto ispirato dal Terremoto&Tsunami,
fatti da vari artisti in Italia. Per aiutare il Giappone e per favorire l’economia italiana.
ARTEDÌ (Milano) Accessori di materiali riciclati http://artedi.animarte.net/
CLAIRE QUILLIER (Catania) Accessori in tessuto giapponese http://www.clairequillier.org/
JOHNNY HERMANN (Milano) Sushi in legno riciclato http://www.johnnyhermann.com/
MINORI SHIMIZU (Bologna) Quadro in Origami http://www.kyo-origami.com/
PEPPO BIANCHESSI: Cartoline di Beneficenza http://www.peppo.net/
ROSSORAMINA(Lucca) Ceramica dipinta a mano http://www.rossoramina.com/
LA ZACCA con ASAI CHORAKUEN (Milano) Accessori in carta di riso

■Angolo Fare-a-mano e Riciclo
Uno spazio aperto per far muovere le mani, per sapere “possibilità” della mano.
-Facciamo orecchini/mollettine/spille/anello con tessuti scarti
-Collana di perline in carta e Origami, per regalare a terremotati

■Progetto “produciamo e vendiamo”
Un giorno, due italiani mi hanno urlato davanti al mio negozio:
“voi (intendevano cinesi?) avete distrutto la nostra economia, avete rubato i posti di lavoro”...
Non posso creare il posto di lavoro ma posso vendere le cose. Cosi’ e’ nato questo progetto.
Presenteremo portacandela, lanterne prodotti da noi. (http://lazacca.blogspot.com/2012/02/nuovo-progetto.html