Max Ferrigno – Benvenuti al Circo Massimo

Torino - 14/02/2013 : 16/03/2013

La galleria Davico propone una personale di 36 opere di Max Ferrigno, giovane artista di Casale Monferrato.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA DAVICO
  • Indirizzo: Galleria Subalpina 30 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 14/02/2013 - al 16/03/2013
  • Vernissage: 14/02/2013 ore 18
  • Autori: Max Ferrigno
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a sabato ore 10-12.30 e 15.30-19

Comunicato stampa

La galleria Davico propone una personale di 36 opere di Max Ferrigno, giovane artista di Casale Monferrato.

Una scommessa in realta per la galleria Davico: Max ha operato fino ad ora nell'ambito della corrente del pop surrealism, legato quindi ai cartoon cinematografici, all'oggettistica "futile", ai simboli alchemici, ai giocattoli, alla musica punk ed ai fumetti "underground", tutte cose lontane dalla linea del "grottesco, surreale fantastico" che contraddistingue la galleria



Abbiamo espresso a Max i nostri pensieri: "Vorremmo vedere un Max più pittore (la tecnica ce l'ha tutta...), più inventore e con un briciolo di grottesco nella creazione di personaggi che la fantasia scopre soltanto in un mondo che non è il nostro...".
L'abbiamo anche invitato ad usare dei colori più solari - i gialli, gli arancioni - perdendo lungo la strada quei colori troppo "dark", troppo cupi, troppo gotici.

La risposta non si è fatta attendere: Max ha interpretato alla lettera quanto richiestogli ed ha immaginato di realizzare una collezione di opere dedicate al circo. In questa maniera ha potuto coniugare la presenza di molteplici personaggi con la bizzarria e la fantasia delle tematiche pop, inserendo una componente di "grottesco" in quasi tutte le opere. Un risultato molto vicino a quanto atteso.

I personaggi inventati per questa personale sono quanto di più grottescamente pop potesse nascere dall'estro e dalla fantasia onirica di Max.
E tutte legate fra loro da un fil rouge costituito da colature di cioccolato gianduja che ciascuno potrà scoprire in ogni quadro, quasi un "marchio" di fabbrica, una "firma" evidente o nascosta, forse con l'obiettivo di addolcire questo viaggio "piemontese" all'insegna di un popolo di figure apparentemente crudeli, ma sostanzialmente allegre e spensierate.....

Benvenuti al Circo Massimo !......Che lo spettacolo abbia inizio!...