Mauro De Carli R. – Orizzonte degli eventi

Milano - 05/05/2021 : 05/06/2021

Gilda Contemporary Art presenta Orizzonte degli eventi, mostra personale di Mauro De Carli R. a cura di Andrea Lacarpia.

Informazioni

  • Luogo: GILDA CONTEMPORARY ART
  • Indirizzo: via San Maurilio 14 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 05/05/2021 - al 05/06/2021
  • Vernissage: 05/05/2021 ore 18, Solo su invito, prenotazione e dietro avvenuta conferma da parte della galleria con 2 turni di accesso: dalle 18 alle 19 e dalle 19 alle 20.
  • Autori: Mauro de Carli R.
  • Curatori: Andrea Lacarpia
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Gilda Contemporary Art presenta Orizzonte degli eventi, mostra personale di Mauro De Carli R. a cura di Andrea Lacarpia.
Il progetto unisce una selezione di nuovi dipinti in cui Mauro De Carli R. sviluppa il tema della trascendenza, unendo suggestioni tratte dalla fisica quantistica, personali visioni oniriche e citazioni dalla storia dell’arte e dall’immaginario alchemico.
L’enigma scientifico dell’orizzonte degli eventi, limite che circoscrive I buchi neri e oltre il quale la materia assume connotati sconosciuti, assume una valenza intermedia tra teorie scientifiche e misticismo, ispirando le nuove opere di Mauro De Carli R


La serie di opere nasce dalla visione della prima rappresentazione in immagine di un buco nero, diffusa nel 2019, partendo dalla quale l’artista ha sviluppato l’impianto concettuale e figurativo delle opere in mostra, connotate da visioni cosmiche e dalla rappresentazione di uno spazio-tempo fluido, senza peso.
Da sempre interessato alle connessioni tra arte e dimensione spirituale, De Carli utilizza la pittura per rivelare ciò che è nascosto, misterioso. Il fare pittorico è per De Carli un andare in profondità per far emergere l'inconscio, personale e collettivo, e nello stesso tempo un processo di sublimazione della materia e dell'individualità in forme spirituali senza peso. Tra colori aggressivi e linee taglienti compaiono enigmatiche figure angeliche che sembrano in contemplazione di una realtà immateriale, espressioni dell'ascesi oltre l'esperienza terrena.
La pittura di De Carli è il risultato dell’ibridazione di diverse modalità pittoriche, dalle stesure di colore sfumato ai segni più aggressivi, con una peculiare attitudine grafica vista dall'artista come valido strumento per l'espressione diretta del pensiero. Nello stesso dipinto convivono gesti pittorici e forme disegnate, andando a formare una spazialità ambigua ed inafferrabile in cui la rappresentazione plastica di alcuni soggetti si unisce alle figure definite solo attraverso la linea.



BIOGRAFIA
Mauro De Carli R. è nato a Sesto San Giovanni nel 1980, vive e lavora a Milano.
Formatosi al corso sperimentale di Arte Sacra Contemporanea presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, ha potuto assimilare diversi linguaggi delle arti visive e molteplici soluzioni espressive che trovano infine sintesi nella dimensione della pittura e della grafica.
Ha realizzato diversi libri d’artista con le tecniche dell’incisione.
Dal 2000 presenta il suo lavoro in diverse mostre personali e collettive in gallerie private e spazi pubblici in Italia e all’estero.
E’ stato selezionato in diversi premi nazionali e internazionali ottenendo importanti riconoscimenti.
Le sue opere grafiche e pittoriche sono presenti in diverse collezioni private e non, in Italia, Germania, Svizzera, Francia, Inghilterra, Cina, Brasile. Ha eseguito diverse opere pubbliche tra cui una pala d’altare nella chiesa di Lugnacco (Ivrea) e una sua opera è presente nel museo civico di Fano (PU) una nel Museo MAiO di Cassina dè Pecchi (MI) ed una nel palazzo del comune di Bussero (MI).
Dal 2010 è docente al Liceo Artistico e annualmente ricopre incarichi di collaborazione presso l’Accademia di Belle Arti di Brera.
Nel 2018 pubblica con l’editore Gribaudo/Feltrinelli il libro INSTANT ARTE dove viene elaborato un nuovo metodo di divulgazione dell’arte e della sua storia.
Nel 2020 realizza il libro d’artista Paràdeisos – Esisti buonamente con sue incisioni, frammenti di poesia di Andrea Zanzotto e un’introduzione di Gian Ruggero Manzoni, edizioni Arsprima.