Maurizio Galimberti – La Carezza

Voghera - 25/01/2020 : 25/02/2020

Mostra fotografica di Maurizio Galimberti “La Carezza”. Dieci opere in rosa con Fujifilm.

Informazioni

Comunicato stampa

Secondo Italo Calvino “in un mondo come il nostro, dominato dall'uso incondizionato delle immagini visive per lo più inflazionate, si potrebbe paventare l'impossibilità di continuare a produrre una letteratura fantastica. Le uniche vie d'uscita potrebbero essere: riciclare le immagini già usate ma in un nuovo contesto che ne cambi il significato oppure fare il vuoto per ripartire da zero” (Lezioni americane, 1985).




Dieci opere esclusive dove protagoniste indiscusse sono le donne, una mostra itinerante che prenderà il via nella giornata del 25 gennaio, presso la Polidiagnostica Iriense a Voghera


La mostra sarà poi ospitata in altre Breast Unit italiane, proseguendo così il percorso itinerante.

Riutilizzare le immagini per inserirle in un nuovo contesto che ne cambi il significato: da qui è partito Maurizio Galimberti, Fujifilm instax Ambassador e icona della fotografia istantanea globale, per trarre ispirazione per la mostra “La Carezza” realizzata insieme a Fujifilm nell’ambito dei suoi progetti di divulgazione e di sensibilizzazione sulla prevenzione del tumore al seno.

Le immagini raccontano la donna attraverso la tecnica del “ready made” che focalizza l'attenzione sul particolare, evidenziato da una fotografia istantanea. Il volto, il corpo, l'espressione degli occhi, l'attitudine al movimento sono il centro dell'attenzione dell'opera realizzata con Fujifilm instax SQUARE SQ20 e sono arricchite da un elemento “pink” a pois.

“La Carezza” è una rilettura di alcune immagini femminili iconiche realizzate nella prima metà del ‘900 dagli autori Paul Outerbridge e Man Ray, in chiave contemporanea proprio a voler rievocare la bellezza delle donne senza tempo. Tra il sogno e la realtà, queste donne vogliono trasmettere allo spettatore finale un senso di teatralità, di estetica, di poetica, ma anche di protezione. Da qui il titolo della mostra che intende richiamare tutti quei gesti quotidiani, come prendersi cura di sé, dedicarsi del tempo o fare delle attività che ci fanno star bene, che in qualche modo ci accarezzano, ci avvolgono e ci proteggono.

Fujifilm, tra i leading player nella mammografia digitale, ha deciso di sviluppare una campagna di informazione sul tumore al seno durante tutto l’anno, ponendo al centro le donne e la loro salute.
In occasione dell’evento inaugurale del 25 gennaio alle ore 17,30 nella Polidiagnostica Iriense saranno presenti: l’artista Maurizio Galimberti e Davide Campari, General Manager Medical Business Domain Fujifilm Italia.

Nella stessa sede sarà possibile ascoltare il racconto inedito “Due Sorelle” di Ester Viola, un progetto di medicina narrativa presentato a fine anno in cui si evidenzia che è cambiato l’approccio alla malattia, perché sono cambiate radicalmente la diagnosi, sempre più precoce e precisa, e la cura, sempre più risolutiva. Ci si può curare e quindi si può guarire.

“Con queste immagini voglio mettere in risalto la bellezza della donna e la sua preziosità – afferma Maurizio Galimberti – esaltandone l’importanza che riveste anche all’interno della società. Mi sento di appartenere a quella categoria di persone che rispetta la donna, la ama e che la invita a proteggersi, non solo con la prevenzione. Il nastro rosa a pois, oltre a richiamare il colore “pink” femminile, vuole rappresentare un’area off limit, dove al centro si trova la donna, che va rispettata, tutelata e non violata. Il soggetto è avvolto da questa carezza che la protegge: la carezza del fotografo, dello spettatore e di chi sta lottando contro questa patologia.”












Fujifilm è un'azienda leader nel settore Medical Systems ed è tra i principali player della diagnostica e dell’informatica medica sin dai primi anni '80: l'opera ininterrotta di sviluppo di tecnologie innovative e di prodotti a tutela della salute e del comfort delle pazienti ha permesso all'azienda di mettersi in evidenza quale leader nella mammografia digitale e di distinguersi nell’applicazione dell’intelligenza artificiale nell'imaging medicale.
A partire dal “Breast Awareness Month” FUJIFILM si è impegnata a realizzare un progetto ambizioso che pone le donne al centro di un programma di informazione sul tema del tumore al seno e della sua prevenzione, che si svilupperà nel corso del 2020.
La mostra “La Carezza” è il proseguimento delle attività di divulgazione e sensibilizzazione intraprese dall’azienda nell’ambito della campagna mondiale “Never Stop”, volta a promuovere la proposta di soluzioni di diagnostica per immagini realizzate a beneficio dei pazienti.