Matteo Negri – Greetings from Mars

Lissone - 03/03/2018 : 15/04/2018

a mostra personale di Matteo Negri, dal titolo Greetings from Mars usa il colore come fondamentale elemento di dialogo tra lo spazio e la forma e ne fa uno strumento di indagine della su-perficie e delle sue possibilità riflettenti.

Informazioni

  • Luogo: MAC - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Viale Elisa Ancona, 6 20851 - Lissone - Lombardia
  • Quando: dal 03/03/2018 - al 15/04/2018
  • Vernissage: 03/03/2018 ore 18
  • Autori: Matteo Negri
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: mercoledì e venerdì, 10~13 giovedì, 16~23 sabato e domenica, 10~12/15~19
  • Editori: SILVANA EDITORIALE

Comunicato stampa

La mostra personale di Matteo Negri, dal titolo Greetings from Mars usa il colore come fondamentale elemento di dialogo tra lo spazio e la forma e ne fa uno strumento di indagine della su-perficie e delle sue possibilità riflettenti.
Sviluppato in contiguità con la collezione permanente del Mu-seo d’Arte Contemporanea di Lissone, il progetto presenta due diverse tipologie di opere, i Piano Piano e le carte, pensate co-me elementi installativi entro i quali l'osservatore è chiamato, mediante una lenta contemplazione, a determinare se stesso nella relazione con le opere e a ricostruire il rapporto che lo lega allo spazio


I Piano Piano sono sculture dove spazio e volume sono sempre protagonisti e si relazionano attraverso il colore che crea con-nessioni tramite vetri cangianti/specchianti e piani in ferro. Mediante la pratica della scultura – che si dilata, espande gli oggetti e capovolge i piani – e il disorientamento percettivo che ne deriva, Negri definisce relazioni, vicine e lontane, simbioti-che ma antagoniste, tra l'ambiente e il suo osservatore.
La luce rossa che domina l'ambiente in cui l’artista ha struttura-to la sua installazione, si diffonde nello spazio della stanza e cancella i toni medi delle sculture creando un ambiente unifor-me e straniante, instaurando inoltre un dialogo attraverso i ri-flessi e i movimenti che si generano sui volumi delle opere.
La mostra prosegue dunque con le opere su carta, realizzate con grafite e pellicola, nelle quali la superficie bidimensionale si tra-sforma, attraverso la tecnica usata, in un oggetto sculto-reo/plastico. Attraverso il gioco dei contrari – trasparenze e opacità, ritmi e dissonanze – l'artista continua a stimolare la nostra percezione ma, contemporaneamente, sonda la sostanza stessa della pittura manipolandola e misurandola continuamen-te con lo spazio.
Greetings from Mars fa riferimento alla sensazione di un viag-gio su Marte dove, oltre alla dominante rossa che colma l’am-biente, la gravità e la percezione dell’osservatore vengono messe in discussione.
Greetings from Mars
Matteo Negri