Massimo Uberti – Le Jardin

Roma - 03/12/2015 : 28/02/2016

Uberti è dotato di una visionarietà realista. Nelle sue opere riesce ad afferrare il quotidiano che astrae in oggetti, parole, mappe che poi trasforma in segni minimi dal valore di figure retoriche che indicano una parte per il tutto, trasformandoli così in opere al cui centro rimane l’osservatore. Ne sono ulteriore conferma i suoi più recenti lavori specchianti, ultima declinazione delle sue città ideali.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO GEDDES FRANCHETTI
  • Indirizzo: Via del Babuino 125, 00187 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 03/12/2015 - al 28/02/2016
  • Vernissage: 03/12/2015 ore 19
  • Autori: Massimo Uberti
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: lunedì-venerdì 14-19, sabato su appuntamento

Comunicato stampa

MASSIMO UBERTI

“Città impossibili, luoghi sospesi, dimensioni impalpabili disegnate dalla luce. La ricerca di Massimo
Uberti si concentrata da sempre sull'utilizzo dei neon e l'analisi dello spazio”.

Le Jardin, 2015

L’opera che dà il titolo alla mostra è una dichiarazione di amore verso la pittura, il pannello di supporto alla scritta non è semplicemente un “appoggio” ma un quadro, uno spazio circoscritto e protetto come un giardino, inteso qui come spazio amato della pittura

Un luogo dove far apparire immagini nuove, uno spazio dorato, lì dove l’oro, come ci ricorda la tradizione pittorica, era il “colore” che indicava ciò che non si poteva rappresentare: un infinito astrale e mentale, ma qui bilanciato dall’idea di spazio racchiuso che la parola jardin esprime, allusiva al finale del Candide di Voltaire.

“Uberti è dotato di una visionarietà realista. Nelle sue opere riesce ad afferrare il quotidiano che astrae in oggetti, parole, mappe che poi trasforma in segni minimi dal valore di figure retoriche che indicano una parte per il tutto, trasformandoli così in opere al cui centro rimane l’osservatore. Ne sono ulteriore conferma i suoi più recenti lavori specchianti, ultima declinazione delle sue città ideali”

MASSIMO UBERTI

Nasce a Brescia nel 1966. Vive e lavora a Milano

MOSTRE IN CORSO

2015/2016 Spazio Amato, progetto per la Giornata del Contemporaneo, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma

2015 Ennesima Una mostra di sette mostre sull'arte italiana, Triennale di Milano

2015 Today I love you, Amsterdam light festival, Opera permanente

2015 Interactions, Museum of Contemporary Art, Zagabria 19 December 2015

MOSTRE PASSATE

Drawing of a drawing, for Bentley in Art Basel, Miami

Dessin du Dessin : Vetrines du hall, Ecole de Beaux Art de Valanciennes

Intangibile Routes in Estrecho Dudoso, Museò de Diseno y Arte Contèmporaneo, San Josè

EV+A, Limerick City Gallery of Art, Ireland

Mind the Gap, Akademie Galerie, Munich

Campo, Corderie dell'Arsenale, Venezia, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Guarene – Torino

Kunst-museum, Malmo, Svezia

Tradition & Innovation, National Museum of Contemporary Art, Korea

Entre chien et loup, Centre National d'Art Contemporain de Grenoble