Massimiliano Ferragina – Il DNA delle emozioni

Roma - 10/05/2013 : 10/06/2013

Nei lavori di Massimiliano Ferragina, l’onirico è metafora del vero, i pigmenti indagano le emozioni, le tradizionali relazioni cromatiche e compositive si annullano trasformando la tela in una “memoria storica emozionale”, in uno “spazio sacro” nel quale raccontare l’uomo e renderlo eterno. Ferragina costruisce un mondo reale e impalpabile.

Informazioni

  • Luogo: READY MADE
  • Indirizzo: Via dei Piceni 1, 00185 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 10/05/2013 - al 10/06/2013
  • Vernissage: 10/05/2013 ore 19
  • Autori: Massimiliano Ferragina
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal lunedì al giovedì dalle 11,00 alle 14,00 e dalle 16,00 alle 20,00, il sabato fino alle 24,00 e la domenica dalle 18,00 alle 22,00.

Comunicato stampa

Nei lavori di Massimiliano Ferragina, l’onirico è metafora del vero, i pigmenti indagano le emozioni, le tradizionali relazioni cromatiche e compositive si annullano trasformando la tela in una “memoria storica emozionale”, in uno “spazio sacro” nel quale raccontare l’uomo e renderlo eterno. Ferragina costruisce un mondo reale e impalpabile. La vicenda interiore dell’individuo diviene “motore immobile” della storia dell’umanità. La tela è un “non luogo” ove s’intrecciano racconti e sensazioni. La pittura è uno “strumento di partecipazione di chi è e di chi è stato”


A questa complessa trama di visioni, cose, oggetti e sensazioni corrisponde un uso del colore che, senza costrizioni e regole, varia e si mescola creando forme liberamente sciolte nello spazio. Nasce così la pittura materica. Ed ecco che – dopo un viaggio in America Centrale condotto nel 1999 – l’uomo e i suoi affetti, le percezioni, i timori e le ansie tipiche della società contemporanea, diventano il centro di una nuova ricerca antropologica. L’Uomo, entità umana e trascendente, “un punto di domanda col suo cuore pulsante”, si fa DNA delle Emozioni.