Masbedo – Work in progress

Bologna - 24/01/2015 : 24/02/2015

Questa mostra costituisce (dopo Come into my life di Flavio Favelli, ottobre 2014) il secondo appuntamento di un nuovo ciclo espositivo promosso dallo Studio Carlotta Pesce che invita artisti italiani ed internazionali a creare dei progetti espositivi in interni domestici bolognesi.

Informazioni

Comunicato stampa

English text below

Carlotta Pesce è lieta di presentare un nuovo incontro con la videoarte dei MASBEDO che fa seguito al grande successo riscosso dal progetto Ionesco Suite nel gennaio 2013.Questa mostra costituisce (dopo Come into my life di Flavio Favelli, ottobre 2014) il secondo appuntamento di un nuovo ciclo espositivo promosso dallo Studio Carlotta Pesce che invita artisti italiani ed internazionali a creare dei progetti espositivi in interni domestici bolognesi


Nicolò Masazza (Milano 1973) e Jacopo Bedogni (Sarzana 1970) uniti aristicamente con l’acronimo MASBEDO, che riprende le iniziali dei loro cognomi, si sono imposti nell'ultimo decennio fra i più interessanti protagonisti della videoarte nel panorama internazionale, realizzando una serie di installazioni e performance multimediali nate da collaborazioni con attori, scrittori e musicisti. “Contaminazione” è una parola chiave per comprendere la loro pratica artistica, caratterizzata da un costante sconfinamento in altre discipline. Cinema, teatro, musica e letteratura si fondono in un’alchimia di immagini esteticamente ricercate e di grande suggestione emotiva: intrecci visivi complessi, dall'atmosfera poetica ed allo stesso tempo sconcertante, collocati in una dimensione atemporale. Una poetica che gli artisti amano definire “esistenzialismo tecnologico” poiché si tratta di una riflessione di tipo esistenziale sulla condizione umana nella contemporaneità, attraverso un linguaggio sofisticato e tecnologicamente avanzato.
La mostra presentata oggi a Bologna nasce dalla volontà di condividere con il pubblico l’attuale work in progress degli artisti; accanto a lavori storici ed inediti vengono esposti i materiali in fase di elaborazione che andranno a costituire i progetti futuri. L’esposizione si colloca in un periodo di febbrile attività dei MASBEDO, recentemente invitati alla LXXI Mostra del Cinema di Venezia a presentare il loro primo lungometraggio The Lack, accolto favorevolmente dal pubblico e dalla critica, così come la grande mostra personale appena conclusasi alla Fondazione Merz di Torino che ha ripercorso gli ultimi dodici anni di lavoro degli artisti.


The Lack, prodotto da In Between Film in associazione con VivoFilm, dopo la partecipazione ad alcuni dei più noti festival internazionali dedicati al cinema d’autore, verrà proiettato nella Sala Conferenze del MAMbo durante i tre giorni di ART CITY Bologna, in occasione di Arte Fiera 20015. Il 23 gennaio, alle 18.00, Gianfranco Maraniello e Alessandro Rabottini incontreranno gli autori in una conversazione aperta al pubblico.

Nicolò Masazza (Milano 1973 ) e Iacopo Bedogni (Sarzana 1970) vivono e lavorano a Milano. Hanno partecipato a diverse esposizioni internazionali tra le quali: 2014 Todestriebe, Fondazione Merz, Torino; The Lack, Giornate degli Autori, LXXI Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia; Reykjavik International Film Festival, Reykjavik; 2013 Gelo, Pinacoteca Nazionale in collaborazione con MAMBO, Bologna; 2012 Castello di Rivoli, Torino; Giornate degli Autori, LXIX Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. 2011 Art Unlimited, Art Basel; MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, Roma. 2010 GAM Galleria d'Arte Moderna di Torino; Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia, Madrid. 2009 LIII Biennale di Venezia, Padiglione Italia; 2006 Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci, Prato. 2013 Clouds. Landscape from Romanticism to the present, Leopold Museum, Vienna; Videoarte italiana, MAMBA Museo de Arte Moderno de Buenos Aires, Buenos Aires.

Le loro opere fanno parte di importanti collezioni pubbliche e private tra le quali: Collezione d'Arte Moderna e Contemporanea CRT, Torino – Castello di Rivoli; MACRO, Roma; DA2 Museo di Arte Contemporanea Salamanca, CAAM, Las Palmas de Gran Canaria; Junta de Andalucia, Malaga; CAIRN Centre d’Art Digne les Bains; Tel Aviv Museum of Art, Tel Aviv.


Press release
Carlotta Pesce is pleased to present a new encounter with the videoart of MASBEDO following the great success of the project Ionesco Suite in January 2013. This exhibition constitutes the second appointment (after Come into my life by Flavio Favelli in October 2014) in a new expository series promoted by Studio Carlotta Pesce that invites Italian and international artists to create expository projects in Bolognese domestic interiors.
Nicolò Masazza (Milan 1973) and Jacopo Bedogni (Sarzana 1970), artistically united with the acronym MASBEDO from the first letters of their surnames, in the last decade have become two of the most interesting protagonists of videoart on the international scene, producing a series of multimedia installations and performances, fruit of collaboration with actors, writers and musicians. “Contamination” is a key word to understand their artistic practice, characterised by constant trespassing into other disciplines. Cinema, theatre, music and literature fuse in an alchemy of aesthetically refined images of great emotional suggestion: complex visual plots, of a poetic yet disconcerting atmosphere set in a timeless dimension. The artists love to define this poetry as “technological existentialism” as it is an existential reflection on the human condition in the contemporary state, through a sophisticated and technologically advanced language.
The exhibition presented today in Bologna arises from the willingness to share the artists’ current work in progress with the public; historical and unedited works are exhibited next to materials which are currently being processed and will constitute future projects. The exhibition is taking place during a period of fevered activity for MASBEDO; they have recently been invited to the 71st annual Venice Film Festival to present their first feature film The Lack, favourably received by both critics and the public, as was the remarkable personal exhibition which has just finished at the Merz Foundation in Turin which retraced the last twelve years of the artists’ work.

After taking part in some of the most famous international art film festivals The Lack, produced by In Between Films in association with VivoFilm, will be screened in the Conference Room at MAMBo during the three days of ART CITY Bologna, on the occasion of the Art Fair 2015. Gianfranco Maraniello and Alessandro Rabottini will meet the authors in an open conversation with the public on the 23rd January at 6 pm.

Nicolò Masazza (Milan 1973) and Jacopo Bedogni (Sarzana 1970) live and work in Milan. They have taken part in several international exhibition including:
2014 Todestriebe, Merz Foundation, Turin; The Lack, Venice Days, 71st Venice Film Festival, Reykjavik International Film Festival, Reykjavik; 2013 Gelo, National Art Gallery in collaboration with MAMBO, Bologna; 2012 Castello di Rivoli, Turin; Venice Days, 69th Venice Film Festival. 2011 Art Unlimited, Art Basel; MAXXI National Museum of the Arts of the 21st Century, Rome. 2010 GAM Modern Art Gallery of Turin; Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia, Madrid. 2009 53rd Biennial International Art Exhibition Venice, Italian Pavilion; 2006 Contemporary Art Centre Luigi Pecci, Prato. 2013 Clouds. Landscape from Romanticism to the present, Leopold Museum, Vienna; Italian Videoart, MAMBA Museum of Modern Art of Buenos Aires, Buenos Aires.
Their works are part of important public and private collections including: Modern and Contemporary Art Collection CRT, Turin – Castello di Rivoli; MACRO, Rome; DA2 Museum of Contemporary Art, Salamanca, CAAM, Las Palmas de Gran Canaria; Andalusian Junta, Malaga; CAIRN Centre d’Art Digne les Bains; Tel Aviv Museum of Art, Tel Aviv.