Marvin Gaye Chetwynd – Bat Opera 2

Milano - 19/11/2014 : 17/01/2015

Bat Opera 2, una nuova mostra personale di Marvin Gaye Chetwynd, per la seconda volta a Milano alla galleria Massimo De Carlo.

Informazioni

  • Luogo: MASSIMO DE CARLO
  • Indirizzo: Via Giovanni Ventura 5 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 19/11/2014 - al 17/01/2015
  • Vernissage: 19/11/2014 ore 19
  • Autori: Marvin Gaye Chetwynd
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal martedì al sabato 11.30 – 19.30

Comunicato stampa

Il 19 novembre inaugura Bat Opera 2, una nuova mostra personale di Marvin Gaye Chetwynd, per la seconda volta a Milano alla galleria Massimo De Carlo.
Il carnevale di Marvin Gaye Chetwynd è popolato di maschere inquietanti, animali mostruosi, personaggi esuberanti, oggetti onirici: l’artista inglese è una burattinaia che muove i fili di performance anarchiche e surreali, gioiose messe in scena ipnotiche in cui le leggi della natura sono compromesse e scompare ogni regola


Ogni progetto di Marvin Gaye Chetwynd è una porta verso la Tana del Bianconiglio: sospese tra realtà e finzione, le sculture, i quadri, le performance e i film della Chetwynd sono sospesi nello spazio e nel tempo, rivelano le nostre più oscure ossessioni in uno scenario in bilico tra una scenografia teatrale fatta a mano e una seduta psicoanalitica.
Le opere di Marvin Gaye Chetwynd affondano le loro radici nella tradizione della sagra popolare: carnevali medioevali, strane danze propiziatorie, ma anche le manifestazioni politiche, sono il terreno su cui l’artista costruisce un mondo opulento con continui riferimenti all’humor nero, alle avanguardie, al racconto gotico e al cinema moderno da Bertold Brecht a John Milton, da Jabba the Hutt al Cat Bus di matrice miyazakiana.
In Bat Opera 2 Marvin Gaye Chetwynd presenta un nuovo corpo eterogeneo di lavori con i quali prosegue la sua indagine sull’incubo di ogni bambino: il pipistrello. Da molti anni l’artista lavora a un ciclo di quadri intitolati Bat Opera in cui è centrale la figura del mammifero notturno ritratto ossessivamente in dipinti grotteschi dal gusto barocco che sembrano arrivare dalle segrete di un castello inglese.
Diverse sculture e oggetti di scena del puppet film presentato a Le Consortium di Digione durante la mostra Almanach 14 popolano il piano superiore della galleria e sono accompagnate dalla proiezione di Hermitos Children 2. Il film è il seguito di Hermitos Children del 2008 e prende la forma di un dramma criminale il cui protagonista è il detective Joan Shipman alla prese con la risoluzione di crimini e in cui sequenze cinematografiche si alternano a riprese di esibizioni dal vivo.
Con l’utilizzo dei più diversi media Marvin Gaye Chetwynd è capace di traghettare lo spettatore in un mondo di quadri esplosi, di forme surreali, di tableaux vivants, in cui figure iconiche decontestualizzate, attori amatoriali e ballerini trasformano il reale in una grande parata carnevalesca.

Marvin Gaye Chetwynd (che ha cambiato varie volte il suo nome trasformandolo da Lali a Spartacus e infine in Marvin Gaye) è nata a Londra nel 1973, città in cui vive e lavora. L’artista inglese ha esposto con mostre personali in prestigiose istituzioni come lo Studio Voltaire a Londra (2014); Nottingham Contemporary a Nottingham (2014); la Tate Britain a Londra (2012); il New Museum of Contemporary Art di New York (2011); Le Consortium di Dijon (2008). Tra le sue mostre collettive: L'Almanach 14, Le Consortium, Digione (2014); Aquatopia, Nottingham Contemporary, Nottingham (2013); Tate Triennial, a cura di Nicolas Bourriaud, Tate Modern, London (2009); The Perfect Man Show, a cura di Rita Ackerman, White Columns, New York (2007); A Comedy of Errors, Artspace, Sidney (2007). Marvin Gaye Chetwynd è stata nominata per il Turner Prize nel 2012.