Martoz

Bologna - 04/04/2017 : 18/04/2017

Una mostra personale di Martoz, giovane talento del fumetto e dell’illustrazione in Italia.

Informazioni

  • Luogo: ADIACENZE
  • Indirizzo: Vicolo Spirito Santo 1/B - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 04/04/2017 - al 18/04/2017
  • Vernissage: 04/04/2017 ore 19
  • Autori: Martoz
  • Generi: personale, disegno e grafica
  • Orari: dal martedì al sabato 11.00-13.00 e 16.00-20.00
  • Patrocini: in collaborazione con Canicola Associazione Culturale

Comunicato stampa

Martedì 4 aprile alle ore 19.00 in occasione della 54^ edizione della Bologna Children's Book Fair, OFFICINA ADIACENZE inaugura una mostra personale di Martoz, giovane talento del fumetto e dell’illustrazione in Italia. Protagonista dell'esposizione sarà una graphic novel per bambini “La mela mascherata” edito da Canicola Associazione Culturale e che inaugura la nuova collana Dino Buzzati con un racconto che rimanda alla nostra migliore tradizione del fumetto per l’infanzia, e sovverte con ironia gli stereotipi di genere e dell'Avventura classica


Il volume nasce in collaborazione con il Comune di Cotignola, il Museo Civico Luigi Varoli, e il festival Saluti da Cotignyork.

Nella contea di Cotignola popolata da streghe, cartografi, conti imprigionati e gnomi di carta si districa la ricerca dell'unico frutto da cui trarre un antidoto profumato: la prodigiosa Mela Cotogna che può essere raggiunta solo scalando altissime torri e gareggiando all'ultimo respiro su treni in corsa. La mela mascherata racconta l’avventura della coraggiosa erborista Lucia e di una banda di strampalati cowboy al galoppo di gatti giganti che si uniscono per sovvertire il regno del brigante Passatore e scarcerare il conte Muzio, accusato falsamente di aver inquinato le acque del fiume Senio, e ricongiungerlo all’eroina innamorata.
I cowboy Zanzi, Strocchi, Ghetti e Zaganelli e tutta la compagnia di personaggi sono ispirati ad alcune figure che hanno fatto la storia di Cotignola (piccolo comune in provincia di Ravenna con una forte progettualità sull’educazione al visivo e la tutela della creatività infantile), radicate ormai nel folklore del territorio, che Martoz rivisita e contamina con inventiva facendoli rivivere in una impresa surreale. L’inconfondibile stile dell’autore, che rilegge il cubismo pittorico, sconvolge linee e proporzioni con un racconto dal ritmo scoppiettante.
Lucia, la protagonista femminile al centro del racconto, ribalta invece ogni stereotipo di genere con la grinta di un bandito, inarrestabile e incorreggibile come Sardina dello Spazio di Joann Sfar, guiderà la compagnia attraverso sfide rocambolesche ripercorrendo luoghi e leggende della terra romagnola.
In mostra negli spazi di OFFICINA ADIACENZE le tavole originali di Martoz e alcune stampe a colori del libro posizionate su due livelli per una doppia lettura che coinvolge gli spettatori di tutte le età. Ad arricchire l'allestimento saranno presenti alcune maschere, realizzate presso la scuola Arti e Mestieri di Cotignola, elementi essenziali al fianco dei protagonisti nella loro avventura, il tutto immerso nell'atmosfera che vede la mela cotogna come elemento magico e chiave di svolta per la sconfitta del nemico.

Martoz (Assisi, 1990) è un artista eclettico, fumettista, illustratore e street artist, il suo graphic novel Remi Tot in Stunt (MalEdizioni) è stato il miglior esordio a fumetti del 2015. Collabora con numerose testate tra le quali Linus, Illustratore Italiano, Crisma e B Comics. Le sue opere sono state esposte a New York, Los Angeles, Parigi e Mosca. Il suo ultimo libro è Amore di lontano (Canicola, 2016).

Canicola associazione culturale è nata a Bologna nel 2004. Attraverso un progetto editoriale di ricerca in ambito grafico e narrativo, promozione di giovani autori, esposizioni, workshop, laboratori per bambini si occupa di fumetto contemporaneo e disegno. La produzione si concentra su una rivista a progetto e libri di autori italiani a cui si affianca la traduzione di autori inediti in Italia. Canicola fa rete culturale con altre realtà estere affini, festival, gallerie d’arte, musei, istituzioni culturali e ha ricevuto per la sua attività diversi premi e riconoscimenti nazionali e internazionali.