Marta Pezzucchi – Archè

Bologna - 01/02/2019 : 08/02/2019

SottoSuolo presenta un progetto di Marta Pezzucchi, la quale fa interagire con lo spazio un'installazione composta da una serie di sculture modulari in carta, realizzata mediante la ripetizione di un pezzo (modulo) piegato su se stesso.

Informazioni

Comunicato stampa

SottoSuolo presenta un progetto di Marta Pezzucchi, la quale fa interagire con lo spazio un'installazione composta da una serie di sculture modulari in carta, realizzata mediante la ripetizione di un pezzo (modulo) piegato su se stesso. I moduli, incastrati gli uni negli altri per andamenti circolari, non prevedono l’utilizzo di colla o altri materiali. Per queste caratteristiche strutturali il lavoro può essere montato e smontato continuativamente e prende il nome di Archè. L’archè rappresenta il senso di unità, e il fondamento materiale come componente elementare di ogni cosa

Ordine cosmico, armonia, energia, nascita, definiscono il suo concetto; e nell’opera sono, infatti, la purezza, il raccoglimento, la contemplazione, l’onirico parte del motivo emotivo sensoriale di riferimento. L’immaginario evocato si esaurisce e si esprime in una sorta di natura armonica rassicurante, dove la rigorosa struttura e la morbidezza del bianco e della linea curva, uniti nel loro contrasto, conferiscono la nota eterea, qualità e peculiarità del lavoro proposto.