Mario Ceroli – Faccia a faccia

Bologna - 20/12/2012 : 01/04/2013

L'ampia rassegna antologica, a cura di Gianfranco Maraniello, ripercorre l'intera vicenda creativa di Mario Ceroli, configurando una ricognizione rappresentativa della sua inesauribile vocazione inventiva nella sperimentazione della materia e nell'esplorazione di un universo concettuale costantemente riferito alla tradizione della storia dell'arte.

Informazioni

  • Luogo: MAMBO - MUSEO D'ARTE MODERNA DI BOLOGNA
  • Indirizzo: Via Don Giovanni Minzoni 4 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 20/12/2012 - al 01/04/2013
  • Vernissage: 20/12/2012 ore 18
  • Autori: Mario Ceroli
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: martedì, mercoledì e venerdì h 12.00 - 18.00 giovedì, sabato, domenica e festivi h 12.00 - 20.00 chiuso il lunedì (anche 24 e 31 dicembre 2012) chiuso il 25 dicembre 2012 aperto mercoledì 26 dicembre, 1 gennaio 2013, 6 gennaio 2013 h 12.00 - 20.00 Martedì 1 gennaio 2013 il museo è APERTO h 12.00 - 20.00
  • Biglietti: Ingresso mostre temporanee e Collezione Permanente intero € 6,00 ridotto € 4,00 - visitatori fra i 15 e 18 anni - visitatori maggiori di 65 anni - studenti universitari (con tesserino) - gruppi superiori alle 15 persone - nucleo familiare con family card - convenzioni (vedi file pdf qui sotto) gratuito - visitatori fra 0 e 15 anni - Membership MAMbo - gruppi studenti scuole superiori - 2 accompagnatori per scolaresche - 1 accompagnatore per gruppo - giornalisti (con tesserino) - guide turistiche - disabili con eventuale accompagnatore - Bologna Welcome Card (per la Collezione Permanente del MAMbo e Museo Morandi) (La card ha una validità di 48 ore e il costo di € 20, è acquistabile in tutti i punti informativi Bologna Welcome oppure prenotarla on line al sito www.bolognawelcome.com)

Comunicato stampa

L'ampia rassegna antologica, a cura di Gianfranco Maraniello, ripercorre l'intera vicenda creativa di Mario Ceroli, configurando una ricognizione rappresentativa della sua inesauribile vocazione inventiva nella sperimentazione della materia e nell'esplorazione di un universo concettuale costantemente riferito alla tradizione della storia dell'arte.
Il percorso espositivo della mostra comprende alcune delle più celebri installazioni ambientali di grandi dimensioni e nuovi lavori, presentati appositamente in questa occasione, in una prospettiva organica e non storiografica