Marinella Senatore – Costruire comunità

Rivoli - 05/10/2013 : 02/02/2014

Marinella Senatore. Costruire comunità presenta per la prima volta in un museo i principali progetti a oggi realizzati da Marinella Senatore (Cava dei Tirreni 1977, vive e lavora a Berlino).

Informazioni

  • Luogo: CASTELLO DI RIVOLI - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Piazza Mafalda Di Savoia - Rivoli - Piemonte
  • Quando: dal 05/10/2013 - al 02/02/2014
  • Vernissage: 05/10/2013 ore 19
  • Autori: Marinella Senatore
  • Curatori: Marcella Beccaria
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a venerdì: 10.00 – 17.00 sabato e domenica: 10.00 – 19.00 ORARI PERIODO NATALIZIO Lunedì 23 dicembre chiuso Martedì 24 dicembre ore 10-17 Mercoledì 25 dicembre chiuso Giovedì 26 dicembre ore 10-19 Lunedì 30 dicembre chiuso Martedì 31 dicembre ore 10-17 APERTURA STRAORDINARIA Lunedì 6 gennaio 2014 ore 10-19 La Biglietteria chiude 30 minuti prima della chiusura del Museo.
  • Biglietti: Biglietto d’ingresso: 6,50 euro Ridotto : 4,50 euro per ragazzi 11-14 anni, pensionati, insegnanti, studenti, militari, associazioni culturali ed enti convenzionati. Gratuito per i minori di 11 anni e per i disabili. Ingresso libero per i possessori di Abbonamento Musei e Torino Card.
  • Email: info@castellodirivoli.org
  • Patrocini: La mostra Marinella Senatore. Costruire comunità è co-finanziata dagli Amici Sostenitori del Castello di Rivoli.

Comunicato stampa

Marinella Senatore. Costruire comunità presenta per la prima volta in un museo i principali progetti a oggi realizzati da Marinella Senatore (Cava dei Tirreni 1977, vive e lavora a Berlino). Dalle prime opere che traevano ispirazione dal linguaggio del cinema e indagavano micro-narrative quotidiane, a partire dal 2006 la dimensione partecipativa è diventata parte preponderante della ricerca dell’artista. “Mi interessa – spiega Senatore - il ruolo dell’artista come “attivatore” di alcuni processi, senza imposizioni di alcun genere […]

Sento di essere parte di quei processi partecipativi che vedono l’artista come un regista che ha uno spartito attraverso il quale i partecipanti negoziano, o contestano, la loro partecipazione. Cerco di mettere in atto uno scambio affettivo, che passa di storia in storia. Il racconto stesso diventa scambio e spesso si costruisce una situazione di laboratorioaperto, dove chi lavora impara qualcosa e lo porta con sé assieme al ricordo di essere stato sul set”.

Utilizzando questa metodologia che pensa al pubblico quale partecipante attivo, negli ultimi anni l’artista ha realizzato in Italia e all’estero una serie di progetti strutturati come operazioni filmiche, laboratori, parate, sessioni fotografiche il cui soggetto include lo stesso processo di realizzazione e produzione collettiva. “Coinvolgendo in un dialogo attivo un ampio numero di persone, gruppi, associazioni grandi o piccole, spesso al di fuori del sistema dell’arte - scrive Marcella Beccaria, Capo Curatore del Castello - i progetti di Marinella Senatore ogni volta costruiscono nuove e inedite comunità, aggregando energie molteplici ed eterogenee. Senza cadere in utopiche demagogie, il suo processo ripensa alle possibilità dell’arte quale potente agente di scambio e crescita culturale”.

Allestita nella Manica Lunga del Castello, la mostra presenta i principali progetti di Senatore, inclusi gli spazi - sia metaforici sia reali - aperti da ciascun lavoro, tra cui la scuola di ballo sperimentale School of Narrative Dance, un laboratorio di scrittura creativa e un set per produzioni cinematografiche e fotografiche. Messi a disposizione del pubblico, che può prenotarne l’utilizzo gratuito, questi spazi accolgono anche la collaborazione di numerosi enti del territorio, tra cui la Scuola Holden diTorino.

In occasione di Artissima, a Torino dall’8 al 10 novembre 2013, è inoltre prevista la realizzazione di una parata pubblica che costruirà una nuova comunità attorno al Castello di Rivoli, dalla Val Susa a Torino.

Marinella Senatore è la vincitrice dell’edizione 2013 della Borsa per Giovani Artisti Italiani, iniziativa finanziata dagli Amici Sostenitori del Castello. “Vogliamo pensare alla Borsa - nota Marinella Guglielmi, Presidente degli Amici – come a un’iniziativa dinamica e quest’anno il premio all’artista è la mostra personale al Museo. Dalla sua fondazione nel 2000, la Borsa è stata uno strumento capace di riformularsi, a sostegno e in sinergia con l’evoluzione della produzione artistica e le attività di ricerca curatoriale del Castello“.