Maria Lai – Andando via. Omaggio a Grazia Deledda

Cagliari - 10/10/2017 : 14/10/2017

L'Archivio Maria Lai, in collaborazione con Galleria Macca, presenta il progetto teatrale inspirato all'opera di Maria Lai e Grazia Deledda, e ideato da Giuditta Sireus.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA MACCA
  • Indirizzo: Via Lamarmora 136 - Cagliari - Sardegna
  • Quando: dal 10/10/2017 - al 14/10/2017
  • Vernissage: 10/10/2017 ore 19
  • Autori: Maria Lai
  • Generi: arte contemporanea
  • Orari: Sara’ visitabile dal 10 al 14 ottobre, il martedì, giovedì e venerdì dalle 19 alle 21, con apertura straordinaria il sabato 14 nell’ambito della 13a Giornata del Contemporaneo promossa dall’Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani.

Comunicato stampa

L'Archivio Maria Lai, in collaborazione con Galleria Macca, presenta il progetto teatrale inspirato all'opera di Maria Lai e Grazia Deledda, e ideato da Giuditta Sireus. La presentazione si divide in due parti: la parte progettuale esposta alla Galleria Macca (Cagliari), e l’esclusiva asta presso la Sala Search del Comune di Cagliari, finalizzata alla raccolta fondi a favore della sua realizzazione.


DOVE
Galleria Macca, Via Lamarmora 136, Cagliari
QUANDO
Inaugurazione 10 ottobre 2017, dalle ore 19

Sara’ visitabile dal 10 al 14 ottobre, il martedì, giovedì e venerdì dalle 19 alle 21, con apertura straordinaria il sabato 14 nell’ambito della 13a Giornata del Contemporaneo promossa dall’Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani.
Per maggiori informazioni: [email protected]

DOVE
Sala SEARCH, Comune di Cagliari
QUANDO
L’asta si svolgerà il giorno 11 ottobre 2017, dalle ore 18. L’Archivio Maria Lai mette a disposizione 8 opere di Maria Lai, ma ci saranno anche opere di alcune delle Fiber Artists isolane come Maria Jole Serreli, Pietrina Atzori, Sabrina Oppo, Antonella Muresu, Antonella Spanu e Stefania Spanu, Paulina Herrera Letelier e le creazioni tessili della Cooperativa tessile "Su Marmuri" e di Mariantonia Urru.
Per maggiori informazioni: [email protected]


Non lontana dalla chiesa dedicata alla Madonna della Solitudine (Nuoro), dove le spoglie della Deledda sono custodite in un sarcofago di granito nero levigato, sorge l’opera d’arte di Maria Lai, Andando via. Omaggio a Grazia Deledda (2012). Un’opera di una donna per una donna. Maria Lai incontra Grazia Deledda. Due eccellenze dell’Arte Sarda. Il progetto omonimo promosso dall’Archivio Maria Lai intende dare nuova vita e valore al monumento dell’artista, e raccontare i personaggi femminili della scrittrice nuorese, attraverso l’ideazione, la produzione e la realizzazione di un unico e raro esempio di teatro sperimentale, arte nell’arte.

Ideato da Giuditta Sireus, in collaborazione con Chiara Manca e Paulina Herrera Letelier, il progetto prevede la realizzazione di una performance dove arte, teatro, musica, letteratura si fonderanno insieme, mettendo a punto una nuova sintesi creativa. La copia del Monumento verrà riprodotta, dalle migliori tessitrici di Sardegna, attraverso l’elaborazione di arazzi mobili ispirati ad esso. Da qui l’esigenza e l’idea di mettere in rete, coinvolgendoli direttamente, i laboratori tessili storici che ancora operano in Sardegna, e in particolare nei paesi di Ulassai, Galtellì, Sarule, Aggius, Isili, Mogoro, Samugheo, Villamassargia, Tratalias, Villacidro. Gli arazzi saranno lavorati ciascuno da un centro diverso, manterranno integro il disegno (per coerenza artistica e dovuto omaggio a Maria Lai), operando, però, ognuno con le proprie peculiarità e tecniche sotto la supervisione di un responsabile tecnico-artistico. Così la riproduzione unirà la Sardegna anche sotto il profilo artigianale.

La messa a sistema renderà ancora più forte, sia in maniera ideale che concreta, il messaggio culturale ed identitario che scaturisce dal progetto. La tessitura sarà fondamentale strumento di un’arte presente sia nell’opera di Maria Lai, che in quella di Grazia Deledda, descritta in numerosi romanzi, dove, la donna sarda è instancabile, attiva, sempre intenta a lavorare al fuso o al telaio. L’arte tessile è l’arte femminile per eccellenza, consegnata dalle Janas alle prime donne che abitavano l’Isola. L’opera è della comunità e sarà simbolo della letteratura di Grazia Deledda, dell’arte di Maria Lai, nonché emblema della Donna, dell’arte, della letteratura e della tessitura sarda. A prendere vita saranno le sagome femminili delineate da Maria Lai, narreranno la loro storia, il punto di vista delle donne descritte da Grazia Deledda nelle diverse formulazioni umane: Marianna Sirca, le sorelle Pintor, Annesa, Maria Noina ecc., all’interno di una cornice musicale inedita.