Mari Ishikawa / Preziosa Young

Firenze - 05/10/2011 : 23/10/2011

Monologo. Parallel world di Mari Ishikawa, a cura di Maria Cristina Bergesio e Preziosa Young, una collettiva di otto giovani artisti selezionati da un comitato internazionale per la loro ricerca innovativa e l'originalità delle opere realizzate.

Informazioni

Comunicato stampa

Firenze, 4 ottobre 2011 - Si inaugurano domani sera al Museo della Specola alle ore 18.00 le mostre Monologo. Parallel world di Mari Ishikawa, a cura di Maria Cristina Bergesio e Preziosa Young, una collettiva di otto giovani artisti selezionati da un comitato internazionale per la loro ricerca innovativa e l'originalità delle opere realizzate

L'artista giapponese Mari Ishikawa alle 17.00 nel Salone degli Scheletri terrà una lecture aperta al pubblico, in cui parlerà del suo rapporto con la natura e i materiali usati per le sue creazioni che si potranno ammirare fino al 23 ottobre nella suggestiva cornice espositiva della Tribuna di Galileo.


Dal 5 al 23 ottobre al Museo di Storia Naturale di Firenze, Sezione di Zoologia “La Specola”, si terrà l’edizione 2011 di PREZIOSA, mostra dedicata alla gioielleria di ricerca contemporanea ideata nel 2005 da Le Arti Orafe, scuola di oreficeria fondata da Giò Carbone nel 1985 il cui prestigio è ormai riconosciuto sia in Italia che all'estero. In queste sale suggestive ed in sintonia con le opere presentate, si terrà la mostra monografica Monologo. Parallel worlds di Mari Ishikawa, a cura di Maria Cristina Bergesio, e Preziosa Young 2011, che accoglie i vincitori del concorso dedicato a giovani artisti-orafi italiani e stranieri, selezionati da una giuria internazionale per la loro innovazione nella ricerca stilistica e per l’originalità delle opere.

Per la prima volta PREZIOSA presenta una personale di Mari Ishikawa, un'artista che ha saputo cogliere alcuni aspetti della sua cultura di origine, quella giapponese, per creare uno stile moderno impregnato da simboli di classicità. Il tema ricorrente dell’ultima collezione di Mari Ishikawa - designer affermata e pluripremiata nata a Osaka ma ormai stabilitasi a Monaco di Baviera - è la natura, osservata e riprodotta nella sua ciclicità, relazionando il suo cambiamento nel corso della giornata e delle stagioni al concetto più ampio dell’esistenza dell’uomo.
I gioielli di Mari Ishikawa qui presentati sono delle vere e proprie sculture che rappresentano i dettagli più reconditi dello spettacolo della natura, immortalati con i colori che li distinguono col passare delle ore. L’artista, in opere come Moon Light Shadow, In the Shadow of a Tree, Clouds, ottiene la delicatezza di intrecci di rami, foglie, fiori e boccioli mediante la lavorazione di argento, perle, carta e lacca giapponese.

Preziosa Young, nasce nel 2008 da un’idea di Giò Carbone per promuovere il lavoro di giovani designer/orafi e le innovazioni tecniche e formali della gioielleria contemporanea ed è ormai giunta alla sua quarta edizione. Tra i 178 partecipanti del 2011 la storica del gioiello Maria Cristina Bergesio ha selezionato i 30 finalisti, tra cui una giuria di esperti ha scelto gli otto designer emergenti le cui opere saranno presenti in mostra: Dana Hakim (Israele/Italia), Sam Hamilton (Irlanda), Hanna Hedman (Svezia), Lisa Juen (Cina), Heejoo Kim (Corea del Sud), Seul-Gi Kwon (Corea del Sud), Marie Pendariès (Spagna), Elena Ruebel (Germania).
La giuria internazionale incaricata di scegliere i vincitori si è riunita nel mese di febbraio 2011, durante la fiera Inhorgenta, ed era composta da: Petra Hölscher, Curator senior presso la Neue Sammlung di Monaco di Baviera; Wolfgang Lösche, curatore per numerose gallerie e accademie di Monaco di Baviera; Barbara Schmidt, Direttore dell’Accademia für Gestaltung Bildungszentrum di Monaco di Baviera; l’artista australiana Helen Britton; Maria Cristina Bergesio.
Dopo Firenze la mostra sarà presentata a Monaco, Hanau, Legnica, Valencia.


GIOIELLI PER LA RICERCA - Alcuni gioielli donati dagli artisti presenti in mostra, da docenti, allievi o ex-allievi di Le Arti Orafe, e da noti designer saranno esposti dal 1 al 9 ottobre presso la Biennale Internazionale dell’Antiquariato, allestita in Palazzo Corsini a Firenze. L'intera collezione sarà invece visibile dal 5 ottobre in concomitanza con la mostra PREZIOSA, per poi essere dispersa all’asta il 22 ottobre alle ore 15.30 nel Salone degli Scheletri del Museo della Specola. L'intero ricavato sarà devoluto a favore della fondazione FiorGen onlus (www.fiorgen.net) nata per finanziare la ricerca per la diagnosi precoce di malattie degenerative e genetiche.


PREZIOSA, giunto alla sua quarta edizione, è il primo progetto espositivo di arte del gioiello contemporaneo esportato e apprezzato all’estero - nel 2007 a Barcellona, nel 2009 a New Dehli e ogni anno a Monaco di Baviera -, rientra a pieno titolo nell’attività improntata alla promozione della cultura del gioiello, una vetrina d’eccellenza per far conoscere la varietà di tecniche antiche e moderne insegnate alle Arti Orafe e occasione per presentare artisti di fama internazionale. L'evento è organizzato e coordinato dalle Arti Orafe Jewellery School con il patrocinio di Mibac – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Fiorentino, Regione Toscana, Provincia di Firenze, Comune di Firenze, Consiglio di Quartiere “Centro Storico”, Università degli Studi di Firenze Dipartimento Studi sul Medioevo e Rinascimento, OMA- Osservatorio dei Mestieri d'Arte, Museo di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Firenze

Le Arti Orafe è la prima scuola privata interamente dedicata alle arti orafe nata in Italia, apprezzata in tutto il mondo, non solo per l’assoluta validità dei metodi didattici che uniscono la tradizione artigianale all’innovazione tecnica e al design contemporaneo, ma anche per l’impegno profuso nel corso degli anni nella diffusione del gioiello di ricerca, attraverso l’organizzazione di mostre, convegni e incontri culminati nel progetto PREZIOSA.