Marco Nereo Rotelli – Giornali luminosi

Roma - 28/04/2017 : 28/04/2017

In occasione di Ricicloaperto, il riciclo della carta si mette in mostra, l'artista Marco Nereo Rotelli darà vita infatti a una performance durante la quale, insieme al pubblico, darà nuova luce alla carta prima che prosegua il suo viaggio verso il riciclo.

Informazioni

  • Luogo: LA PELANDA
  • Indirizzo: Piazza Orazio Giustiniani 4 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 28/04/2017 - al 28/04/2017
  • Vernissage: 28/04/2017 ore 18
  • Autori: Marco Nereo Rotelli
  • Generi: performance – happening
  • Biglietti: ingresso libero fino a esaurimento posti

Comunicato stampa

Dal 26 al 28 aprile porta i tuoi giornali presso La Pelanda - MACRO Testaccio
Marco Nereo Rotelli, con lo scienziato Franco Miglietta e gli studenti dell'Accademia di Belle Arti, li trasformeranno in “Giornali luminosi” nella sua performance live del 28 aprile alle ore 18.00


Al MACRO Testaccio - La Pelanda, nell’ambito dell'esposizione POETRY di Adonis e Marco Nereo Rotelli, anche la carta diventerà soggetto dell’esposizione, grazie anche alla collaborazione con COMIECO - Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica


Venerdì 28 aprile 2017 ore 18.00, in occasione di Ricicloaperto, il riciclo della carta si mette in mostra, l'artista Marco Nereo Rotelli darà vita infatti a una performance durante la quale, insieme al pubblico, darà nuova luce alla carta prima che prosegua il suo viaggio verso il riciclo.

A partire dal 26 aprile (dalle ore 14 alle ore 20) i cittadini di Roma saranno invitati a portare vecchi giornali all’interno del Teatro Studio Uno de La Pelanda.
Il 28 aprile Marco Nereo Rotelli realizzerà una performance rielaborando questo materiale in un’opera. I giornali saranno così riciclati e “messi in luce”, mediante la realizzazione di una vera e propria opera d’arte: grazie alla ricerca dello scienziato Franco Miglietta e dell’IBIMET CNR di Firenze, verrà messo a disposizione dei presenti, fra i quali gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Roma, un liquido capace di “illuminare” la carta, interagendo quindi con i presenti e creando una luminosa via di C/ARTE, indice e simbolo di un sapere da estrapolare e mantenere per una nuova dimensione, quella artistica.