Madama Knit

Torino - 03/12/2011 : 15/01/2012

Viene esposto l’allestimento di fine anno di Madama Knit. Abiti scultura, intessuti con plastica, materiali di riciclo creativo e le preziose lane Rowan, prendono vita nella cornice aulica della veranda juvarriana al piano nobile di Palazzo Madama.

Informazioni

Comunicato stampa

Dal 3 dicembre 2011 e durante tutte le festività natalizie, viene presentato al pubblico di Palazzo Madama l’allestimento di fine anno di Madama Knit, il progetto ormai giunto alla sua terza edizione che ha previsto per tutto il 2011 incontri di lavoro a maglia nella splendida cornice della Grande Aula del Senato.



Quest’anno le oltre 300 iscritte all’attività hanno creato 20 abiti-armatura e oltre 500 accessori sotto la direzione artistica di Enrica Borghi, artista di fama internazionale.

Le realizzazioni tengono conto di un approccio ad una manualità molto femminile, legata all'intreccio

L’innesto di materie diverse, quali i materiali di riciclo e le preziose lane Rowan, creano un legame significativo: da un lato il materiale di scarto, prodotto dal vortice consumistico della società moderna come sacchetti, confezioni di plastica di detersivi e prodotti alimentari che le donne usano, consumano e gettano ogni giorno e dall’altro la materia naturale della lana, che le magliste conoscono e amano e con la quale creano abiti, calde coperte, oggetti speciali spesso destinati alle persone care. Il risultato di questa commistione di materiali così diversi tra loro ha portato a realizzazioni ironiche che riflettono sul tema della femminilità nell’epoca moderna.



Il ciclo di incontri di quest’anno ha incontrato anche la sponsorizzazione di un marchio d’élite, quale Coats Cucirini, parte del gruppo Coats, leader mondiale nella produzione di filati per cucire, attiva in Italia dal 1890, che ha messo a disposizione i filati e la propria vasta esperienza del mondo dell’art and craft. Le lane messe a disposizione dallo sponsor appartengono allo storico marchio inglese Rowan.



L’allestimento, curato da Enrica Borghi e coadiuvato da Officina delle idee, è presentato nella cornice aulica della veranda juvarriana al primo piano di Palazzo Madama e sarà visibile fino alla metà di gennaio 2012.