MAAM – Festa di Primavera

Roma - 21/03/2015 : 30/04/2015

Il Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz festeggia l’arrivo della primavera ospitando una delle più celebri icone dell’arte contemporanea, la “Venere degli stracci” di Michelangelo Pistoletto, opera che rimarrà in mostra nella città meticcia fino alla fine di aprile.

Informazioni

Comunicato stampa

MAAM_FESTA DI PRIMAAMVERA
Sabato 21 marzo, 2015
Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz_città meticcia
Via Prenestina, 913 Roma

Sabato 21 marzo 2015, a partire dalle 10.30, il Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz festeggia l’arrivo della primavera ospitando una delle più celebri icone dell’arte contemporanea, la “Venere degli stracci” di Michelangelo Pistoletto, opera che rimarrà in mostra nella città meticcia fino alla fine di aprile. Un riconoscimento e un regalo, quello di Pistoletto, che rinnova il “gemellaggio” tra le due fabbriche, Metropoliz e cittadellarte, che a sua volta accoglierà gli interventi site specific di tre artisti del MAAM


L’opera sarà allestita nel corso della giornata con l’aiuto di tutti i partecipanti, invitati a fare, per l’occasione, il cambio di stagione e a portare gli abiti dismessi.

Il 21 sarà anche presentato il primo catalogo del MAAM, Forza tutt*. La barricata dell’arte, a cura di Giorgio de Finis, Bordeaux edizioni (272 pagine).
Seguiranno performance, musica e l’inaugurazione degli interventi realizzati nel corso dell’inverno, che vanno ad arricchire una collezione che vanta ormai più di 400 opere.

Tra le nuove acquisizioni, i lavori di: Romolo Belvedere, Sara Bernabucci, Salvatore Dominelli, Emanuela Lena, Emanuela Mastria, Antonietta Orsatti, Mirko Pagliacci, Giulia Rimandelli, Tiziana Rinaldi Giacometti, Stefano Salvi (Skizzo), Simona Sarti, Guerrilla Spam, Marco Tarascio, Stefano Tedeschi, Francesco Saverio Teruzzi, Chiara Valentini, Maria Angeles Vila Tortosa.

Per festeggiare l'artista Bruno Canova, che avrebbe compiuto novant'anni il prossimo 26 marzo e che ha avuto per cinquant'anni il suo studio di fronte al MAAM, saranno presentate due sue opere per la collezione del museo donate dall'Archivio Bruno Canova. Si tratta di un'installazione permanente nella ludoteca, formata da bassorilievi in terracotta policroma dedicati ai giochi e al mondo dell'infanzia, e della scultura "Un grande balzo per l'umanità" dedicata poeticamente e ironicamente al volo umano e alla luna, di casa a Metropoliz.

https://www.facebook.com/events/146964980327
Programma

ore 10.30 apertura al pubblico

ore 11.00 visita guidata

ore 11.30 presentazione del libro-catalogo Forza tutt*. La Barricata dell'arte

ore 13.00 pranzo meticcio

ore 14.00 performance

ore 18.00 performance della danzatrice Alicia Herrero nella "Scatola della speranza", opera realizzata al MAAM da Maria Angeles Vila.

ore 19.00 Degustazione di assenzio nel rituale classico e bohémien

ore 19.30 performance musicale di Mbar Ndiaye, uno dei più celebri suonatori di sabar e fondatore del gruppo Ndiaye Music, ha iniziato a suonare all’età di 9 anni, coltivando una passione che gli è stata trasmessa dal papà. Per 10 anni ha girato il mondo con il gruppo “Ouza”, approfondendo lo studio delle percussioni e dei ritmi mbalax – genere musicale dell’etnia wolof, alla quale appartiene –.
Il gruppo Ndiaye Music è nato nel 1992 in Senegal e insieme al suo fondatore ha attraversato frontiere e paesi, dal Perù alla Serbia.
Al Maam suonerà un complesso di 8 percussioni ancorate ad un gozzo di legno che racchiude i strumenti in una barca acustica “la Persee”opera di Sara Bernabucci e Sauro Radicchi.

ore 20.00 cena meticcia

ore 21#2 continua la costruzione partecipata e infestata dell'assemblea in terra battuta di Collettiva Geologika CONSIGLIO DI TERRA e 432HEARTHZ, esposizione elettronica di Proprietà Pirata.