Luigi Cioli – Anima nuda

Fabriano - 11/07/2014 : 03/08/2014

“La pittura è la cura dell’Anima nuda di Luigi Cioli e ogni sua mostra, soprattutto le personali che offre alla città che l’ha adottato e lo apprezza, è l’approdo del suo itinerario intimo e interiore”: con queste parole Fabio Marcelli descrive “Anima nuda”, personale dell’artista Luigi Cioli da lui curata insieme all’associazione culturale InArte.

Informazioni

  • Luogo: NUOVA GALLERIA DELLE ARTI
  • Indirizzo: Via Vincenzo Gioberti (60044) Fabriano - Fabriano - Marche
  • Quando: dal 11/07/2014 - al 03/08/2014
  • Vernissage: 11/07/2014 ore 18
  • Autori: Luigi Cioli
  • Curatori: Fabio Marcelli
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal giovedì alla domenica dalle 17 alle 20

Comunicato stampa

“La pittura è la cura dell’Anima nuda di Luigi Cioli e ogni sua mostra, soprattutto le personali che offre alla città che l’ha adottato e lo apprezza, è l’approdo del suo itinerario intimo e interiore”: con queste parole Fabio Marcelli descrive “Anima nuda”, personale dell’artista Luigi Cioli da lui curata insieme all’associazione culturale InArte. La personale di Cioli sarà inaugurata venerdì 11 luglio alle ore 18 presso la Nuova Galleria delle Arti di via Gioberti a Fabriano e mette in mostra oli ed acrilici su tela, carta e tavola realizzati dall’artista durante il suo lungo percorso


Percorso che nasce da una grande passione per l’arte, specialmente quella astratta ed informale, ed evolve dall’iniziale figurazione verso un’astrazione molto più vicina al suo mondo interiore che al mondo esterno. Luigi Cioli, molto conosciuto a Fabriano e non solo, avendo partecipato a mostre collettive in Italia e all’estero, con questa personale presenta la sua opera “in bilico tra astrattismo formale e figurazione astratta”, come ha scritto Giuseppe Salerno nel suo testo critico.
“L’attrazione reverenziale per artisti della statura di Kandinskij, Pollock, Afro o Vedova”, prosegue Salerno, “si intreccia in Cioli con la ricerca dell’essenzialità e con un ascolto attento del quotidiano che non gli preclude, lasciandosi andare nella scia dei maestri, di affidare ad ogni lavoro le proprie tracce esistenziali”.
“Cioli cerca il volo nei suoi bianchi spirituali e immacolati o nei suoi neri senza lutto”, scrive invece Claudio Schiavoni, “mentre a volte declina nei suoi colori folli che precipitano come coriandoli liquidi e informi. Immagini iconografiche "Sacre" per l'artista come l'universo accolto e baciato”.
“Anima nuda” sarà aperta al pubblico fino al 3 agosto dal giovedì alla domenica dalle 17 alle 20. L’evento è parte della rassegna “MarcheInArte: da Fabriano InAcquarello a FestandoFabriano 2014” e DCE “Valle della Creatività”.