Lucia Marcucci – A fior di pelle

La Spezia - 26/04/2014 : 31/05/2014

Mostra personale A fior di pelle di Lucia Marcucci, importante esponente della Poesia Visiva italiana.

Informazioni

  • Luogo: IL GABBIANO - ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via Nino Ricciardi 15 - La Spezia - Liguria
  • Quando: dal 26/04/2014 - al 31/05/2014
  • Vernissage: 26/04/2014 ore 18
  • Autori: Lucia Marcucci
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: martedì – sabato 17.00–20.00 | domenica, lunedì e festivi chiuso ingresso libero | Accessibile autonomamente ai disabili collaborazione comune della spezia
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

IL GABBIANO arte contemporanea della Spezia presenta la mostra personale A fior di pelle
di Lucia Marcucci, importante esponente della Poesia Visiva italiana, aderendo sin dalla sua fondazione al Gruppo ’70 e partecipando a diverse progetti del Gruppo ’63, ai quali vogliamo continuare a rendere omaggio (dopo le mostre dedicate a Nanni Balestrini nel 2010, Eugenio Miccini nel 2011 e soprattutto Scrittura visuale proprio nel 2013, con le opere di tutti i componenti storici) ricorrendo lo scorso anno il cinquantenario.

<>.

Lucia Marcucci nasce a Firenze il 29 luglio 1933 dove tuttora vive e lavora

Ha fatto parte del Gruppo ’70 fin dalla fondazione (1963) con sue opere tecnologiche e di poesia visiva. Ha tenuto diverse personali, ha partecipato a convegni e festivals del Gruppo ’63 e di altri gruppi artistici, operativi e di studio; ha pubblicato scritti saggistici e narrativi, è stata inclusa in antologie e mostre collettive nazionali e internazionali; è stata invitata, fra le tante altre prestigiose mostre e rassegne, alle Biennali del 1972, del 1978 e del 2009: Il Libro come Luogo di Ricerca, Materializzazioni del Linguaggio, Venezia Salva “Omaggio a Simone Weil”, Magazzini del Sale, Venezia; La Quadriennale: Arte come Scrittura, 1986 Roma; Continuità Palazzo Strozzi, 2002 Firenze; la Parola nell’Arte, Mart 2007 Rovereto, il Futurismo 1909-2009, Palazzo Reale, 2009 Milano; 54 Biennale di Venezia, Padiglione Italia a cura di Vittorio Sgarbi, 2011; Premio Internazionale Limen Arte, 2011, a cura di Giorgio Di Genova; Supervisiva mostra personale Galleria Frittelliarte, Firenze 2010; Autoritratte, capolavori dai depositi degli Uffizi, Galleria degli Uffizi, Firenze 2010; Biennale di Malindi, a cura di Achille Bonito Oliva, 2011 Malindi, Kenia; Palabras Imagenes y Otros Tehtos, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, Buenos Aires, 2011; Sprintpoem, mostra personale, Fondazione Berardelli, 2012 Brescia; La parola nell’arte. Ricerche d’avanguardia nel ‘900; la Magnifica Ossessione, dal Futurismo a oggi attraverso le collezioni del MART, 2012 Rovereto; Convegno “Cinquantenario della Poesia Visiva” Biblioteca Nazionale, a cura dell’Università di Lettere, Firenze, 2013; Convegno “La Poesia Visiva” Galleria Nazionale Belle Arti, a cura dell’Università di Lettere La Sapienza, Roma 2013; Leonardo-Monnalisa: The Miths 2013, a cura di Alessandro Vezzosi, National Palace Museum, 31 ottobre 2013 - 10 febbraio 2014, Taipei, Taiwan; Archivio Storico Comunale, La città salvata/Omaggio a Simone Weil, a cura di Vittoria Surian, Palermo 2014; Palazzo delle Prigioni, Visual Poetry, L’Avanguardia delle Neoavanguardie, a cura di Giosuè Allegrini e Lara Vinca Masini, Venezia 2014; Biblioteca Comunale, I libri salvati dalle donne. Omaggio a Simone Weil, Modena 2014; Castello Visconteo, Mezzo secolo di Poesia Visiva, Poesia Concreta, Scrittura Visuale, a cura di Giosuè Allegrini, Pavia, 2014; Centre Pompidou, “ Baci, Sparatori e Pugni”, OFF & POP une histoire du cinéma expérimental italien avant et après 1968, a cura di A.A. V.V., Parigi 2014.
La sua poetica consiste, attraverso la parola e il segno, nella rielaborazione letteraria e pittorica, ma soprattutto critica, dei mass media (immagini, slogans, linguaggi variamente persuasori e mistificatori del sistema sociale contemporaneo).