Luca Clabot – Vi va l’Italia?

Venezia - 17/01/2012 : 25/01/2012

Una mostra ironica e senza retorica in omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia, un atto d’amore per la lingua italiana e le sue potenzialità, un tributo alla parola e alla sua magica capacità di essere plasmata, smontata e rimontata.

Informazioni

Comunicato stampa

La Fondazione Bevilacqua La Masa ospita a partire da mercoledì 18 gennaio 2012 nelle sale di Palazzetto Tito il progetto Vi va l'Italia? dell’artista veneziano Luca Clabot. Una mostra ironica e senza retorica in omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia, un atto d’amore per la lingua italiana e le sue potenzialità, un tributo alla parola e alla sua magica capacità di essere plasmata, smontata e rimontata


Tra le opere di Clabot, funambolo delle parole e della scrittura, in mostra una scanzonata serie di collage realizzati sulla sua Moleskine, inseparabile compagna di viaggio: un intervento ironico su i tre protagonisti dell'Unità d'Italia, Garibaldi, Mazzini e Cavour, i cui cognomi, anagrammati, si trasformano nell’irriverente opera “bramavi culi di ogni razza”.
Inoltre in mostra Penisoletta, tre isole tricolori sormontate dalla dicitura “Storia d'Italia dal 36 al 45”, con un duplice riferimento: il periodo storico e le misure delle scarpe; e il video de l'Inno di Mameli, anagrammato nel profetico e sorprendente “domani in Mille”.