Luca Cassine – Ombre

Torino - 16/10/2014 : 25/10/2014

Madame Bovary, la fragranza di Laura Tonatto incontra l'arte di Luca Cassine. La collaborazione tra i due artisti nasce dall'ispirazione che il romanzo di Gustave Flaubert ha suscitato in entrambi.

Informazioni

  • Luogo: MUTABILIS
  • Indirizzo: Via Dei Mille 25/c - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 16/10/2014 - al 25/10/2014
  • Vernissage: 16/10/2014 ore 19
  • Autori: Luca Cassine
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a venerdì 15,30-19,30 sabato 10,30-13,00 e 15,30-19,30

Comunicato stampa

Madame Bovary, la fragranza di Laura Tonatto incontra l’arte di Luca Cassine. L’installazione dei due artisti sarà inaugurata giovedì 16 ottobre alle ore 19.00, presso lo spazio Mutabilis di via dei Mille 25/c a Torino. Gli artisti presenteranno tre grandi opere appartenenti al ciclo Ombre di Luca Cassine e la fragranza Madame Bovary, ideata da Laura Tonatto e accostata qui, per la prima volta, all’opera di arte contemporanea Rinascita di Cassine. La collaborazione tra i due artisti nasce dall’ispirazione che il romanzo di Gustave Flaubert ha suscitato in entrambi

«Flaubert ci racconta che Emma conservava nell’armadio, tra le lenzuola, una tabacchiera e annusandola ricordava il Visconte. Ebbene», spiega Laura Tonatto, «in quel passo lo scrittore creò un accordo nuovo, unico: verbena e tabacco, una miscela straordinaria, avvolgente, fresca e bruciata. Annusando questo mélange, si comprende il grande fascino che il Visconte Gaston Fresnay sucitò in Emma Bovary». «Leggendo il romanzo di Flaubert ho iniziato a ricostruire questo profumo a base di verbena e tabacco», continua la Tonatto, «e il risultato è sublime, ancora oggi molto attuale, un accordo maschile, fresco e sensuale che evoca il Visconte rendendolo unico anche nel ricordo del profumo».
L’opera Rinascita di Cassine è la trasformazione di una edizione dell’opera di Flaubert datata 1945. Il testo riprende vita attraverso il volo di 100 farfalle, ciascuna per ogni pagina del libro, che si librano su una base lavica. Ogni lepidottero possiede 3 ritagli di ali e l’opera raccoglie 300 battiti di ali. Esattamente le pagine del romanzo recuperato. L’opera simboleggia la dicotomia tra vita e morte così tanto presente in Emma Bovary. Il romanzo pare scagliarsi violentemente contro l’elemento materico per rinascere trovando una nuova collocazione esistenziale. Le farfalle di Cassine portano con sé le parole di Flaubert, immortali, indimenticabili e da oggi anche profumate con una fragranza antica, un’alchimia sensuale da scoprire con una sorta di caccia al tesoro… da fare a naso. Giovedì 16 ottobre, durante l’inaugurazione, saranno presenti Laura Tonatto e Luca Cassine.