Loose Ends

Milano - 01/04/2019 : 18/05/2019

La mostra prende forma attraverso una serie di strategie instabili e temporanee di improvvisazione, ripetizione, sostituzione e riconfigurazione.

Informazioni

Comunicato stampa

La mostra prende forma attraverso una serie di strategie instabili e temporanee di improvvisazione, ripetizione, sostituzione e riconfigurazione. Come il titolo fa riferimento all’irrisolto e all’incompleto, al vago e all’indefinito, la mostra si sviluppa come una serie di dialoghi provvisori che fanno eco ad un significato sospeso. La mostra riunisce quattro posizioni artistiche, ognuna delle quali affronta prassi di riproduzione e conservazione, tentativi e ripensamenti, diverse procedure concettuali e formali in un processo che abbraccia/contempla il caso. Riflette sulle incertezze che caratterizzano il contemporaneo – paesaggi in trasformazione, economie di tensione e collasso, discontinuità spaziali e temporali



SCARICA COMUNICATO STAMPA

La mostra prosegue fino al 18 Maggio 2019


The exhibition takes form through unstable and temporary performative strategies of improvisation, replacement, repetition, or reconfiguration. As the title refers to the unsolved or unfinished, open-ended and vague, the exhibition unfolds as a set of provisional dialogues, echoing a suspended meaning. The exhibition brings together four artistic positions, each one dealing with protocols of reproduction and repair, testing and redoing, different conceptual and formal procedures in a process that encompasses contingency. It reflects uncertainties of the contemporary momentum - changing landscapes, economies of tension and collapse, spatial and temporal discontinuities.