Liuba – You are welcome / Nuove acquisizioni

Polignano a Mare - 07/06/2019 : 07/07/2019

Mostra personale di Liuba e

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE MUSEO PINO PASCALI
  • Indirizzo: Via Parco Del Lauro 119 (70044) - Polignano a Mare - Puglia
  • Quando: dal 07/06/2019 - al 07/07/2019
  • Vernissage: 07/06/2019 ore 19
  • Autori: Liuba
  • Generi: arte contemporanea
  • Orari: Martedì-Domenica: 10.00-13.00 / 16.00-21.00. Chiuso il lunedì
  • Biglietti: Biglietto 5 € / Ridotto 2.50 € Ingresso gratuito ogni prima domenica del mese

Comunicato stampa

Inaugura il 7 giugno 2019 alle ore 19 YOU’RE WELCOME. Il progetto raccoglie la serie di lavori che l’artista LIUBA ha dedicato, a partire dal 2013, alla crisi dei rifugiati. Presso gli spazi della Fondazione Pino Pascali di Polignano a Mare, saranno per la prima volta esposti insieme video, installazioni foto e performance partecipative che affrontano, con uno sguardo poetico e ironico, allo stesso tempo, una delle più gravi crisi umanitarie del nostro tempo in una mostra a cura di Giusy Petruzzelli. L’organizzazione è di Nicola Zito e Susanna Torres della Fondazione Pino Pascali

L’esposizione si avvale dell’assistenza di Aurora Avvantaggiato e Raffaele Vitto.

La mostra personale YOU’RE WELCOME, oltre a raccogliere una serie di video, installazioni e documenti di LIUBA, presenta anche due performance partecipative site-specific (YOU’RE OUT! e Welcome Here) che saranno riproposte a Polignano in collaborazione con gli enti locali che si occupano della prima accoglienza, dopo un percorso di avvicinamento e conoscenza con l’artista e il suo progetto. La performance YOU’RE OUT si avvale del contributo live di Antonio Carone (chitarra) e di Carmine De Marco (tamburello).

Per la Fondazione Pino Pascali, LIUBA propone un allestimento site specific dei video Refugee Welcome (2013-2015), per la prima volta presentato nella sua completezza come installazione, e una proiezione ambientale del video YOU’RE OUT! (2014-2016), primi nuclei concettuali della serie dedicata alla recente crisi umanitaria, e realizzati a Berlino coinvolgendo i rifugiati della tendopoli allestita in Orianienplatz – nel quartiere centrale di Kreuzberg – centro di accesi dibattiti e proteste. Saranno inoltre in mostra opere della serie With no time (2015-on going) – una riflessione sulla traversata via mare compiuta da tantissimi per raggiungere l’Europa – e una serie di materiali documentativi del processo di ricerca e collaborazione che ha portato alla realizzazione delle performance partecipative, come, ad esempio, le lettere scritte dall’artista ai richiedenti asilo coinvolti nel lavoro o la pubblicazione a tiratura illimitata Refugees videos, composta da poster di documentazione e chiavetta usb contente i video YOU’RE OUT! e Refugee Welcome.

Parte integrante del lavoro che LIUBA presenta per la mostra YOU’RE WELCOME è il collegamento con il territorio e le realtà locali, in una dimensione collaborativa: in occasione dell’opening (7 giugno 2019) le performance Welcome Here e YOU’RE OUT! saranno presentate in una versione site specific realizzata coinvolgendo i rifugiati presenti nel territorio di Polignano, grazie al coordinamento delle istituzioni e degli enti che si occupano di accoglienza nel territorio pugliese, gli SPRAR di Polignano a Mare e Bari.
Il “Progetto per Balena” disegno originale di Pino Pascali sarà concesso dall’artista e collezionista Lino Sivilli in comodato d’uso per cinque anni. Il progetto autografato da Pascali in data 18 ottobre 1966 rappresenta le fasi dettagliate di realizzazione di un grande cetaceo con la tecnica della tela centinata utilizzata da Pascali per il ciclo delle finte sculture.

In questa occasione, inoltre, l’imprenditore Andrea Rizzi donerà al Museo l’opera Macchina selezionatrice di raggi solari antropomorfa di Lino Sivilli legata alla ricerca che l’artista conduce sulla luce solare sin dagli anni ’80.La scultura sarà posizionata sul terrazzo della Fondazione e muterà secondo un naturale processo temporale, afferma il suo autore “la ruggine è viva e, mentre la scultura al Sole misura il Tempo, a sua volta viene misurata dal Tempo”.