L’incanto del paesaggio

Rancate - 12/11/2021 : 25/04/2022

Questa esposizione vuole illustrare le intuizioni e le tecniche utilizzate da coloro che, a partire da metà Ottocento, guardarono e interpretarono con occhi nuovi e nuovi strumenti di indagine il loro territorio.

Informazioni

  • Luogo: PINACOTECA CANTONALE GIOVANNI ZUST
  • Indirizzo: Via Pinacoteca Züst - Rancate - Ticino
  • Quando: dal 12/11/2021 - al 25/04/2022
  • Vernissage: 12/11/2021 su invito
  • Curatori: Giulio Foletti, Paolo Crivelli, Filippo Rampazzi
  • Generi: arte moderna
  • Orari: da martedì a venerdì: 9-12 / 14-18 sabato, domenica e festivi: 10-12 / 14-18 chiuso il lunedì; 24, 25 e 31/12 aperto 1/11; 8 e 26/12; 1 e 6/1
  • Biglietti: intero: CHF / € 10.- ridotto (pensionati, studenti, gruppi): CHF / € 8.-
  • Uffici stampa: STUDIO ESSECI

Comunicato stampa

Tra la metà dell’Ottocento e la prima metà del Novecento il territorio ticinese è stato gradualmente scoperto e descritto da molti naturalisti e uomini di scienza, da geografi, fotografi, pittori, storici dell’arte: essi hanno percorso e analizzato, sia con gli strumenti scientifici, sia attraverso gli strumenti tecnici propri della loro epoca e del loro mestiere (il disegno, il rilievo morfologico, l’incisione, la fotografia, la pittura ad olio…) il paese in cui vivevano e operavano



È un territorio interamente costruito, nella sua fisicità, da un’onnipresente e aspra natura alpina e soprattutto dagli uomini che nel corso dei secoli l’hanno utilizzata, vissuta e talvolta trasformata: è un’opera aperta, sempre plasmabile, che racchiude in sé, in un grande palinsesto, elementi naturali che talvolta assurgono a simbolo cui gli abitanti hanno costantemente attribuito una funzione e un significato differente nel corso del tempo, manufatti ed edifici utilitari o rappresentativi che ne hanno profondamente modellato l’aspetto.

Questa esposizione vuole illustrare le intuizioni e le tecniche utilizzate da coloro che, a partire da metà Ottocento, guardarono e interpretarono con occhi nuovi e nuovi strumenti di indagine il loro territorio.