Lettere a Ponti

Firenze - 14/06/2014 : 14/07/2014

Dal carteggio del celebre architetto un concorso per gli studenti delle scuole fiorentine. Gli elaborati dei vincitori esposti nella mostra su ‘Gio Ponti e la Richard Ginori’.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO MARINO MARINI - PALAZZO DEL TAU
  • Indirizzo: Piazza Di San Pancrazio - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 14/06/2014 - al 14/07/2014
  • Vernissage: 14/06/2014 no
  • Generi: disegno e grafica

Comunicato stampa

Proclamati i vincitori della prima edizione del concorso di idee ‘Lettere a Ponti’ rivolto agli studenti delle principali scuole di progetto fiorentine e promosso dall’Associazione Amici di Doccia, dal Museo Richard Ginori della Manifattura di Doccia e dall’Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte (OmA) con la direzione artistica dell’arch. Stefano Follesa. Ha il patrocinio di Comune e Provincia di Firenze e Regione Toscana e il contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

L’iniziativa ha preso spunto dalle lettere, scritte dal celebre architetto dal 1923 al 1930, per stimolare una riflessione sull’ omologazione dei linguaggi contemporanei che, di fatto, ha comportato un impoverimento del fare progettuale e una corrispondente cancellazione delle diversità culturali. Ponti è stato forse il primo progettista della modernità che ha saputo utilizzare con sapienza, nel proprio vocabolario progettuale, le suggestioni, la poetica e le simbologie di un patrimonio culturale ricco, reinterpretandole di volta in volta per costruire una continuità stilistica che è garanzia del mantenimento dl un’identità. Queste lettere, oltre agli elaborati dei vincitori, sono esposte nella mostra allestita dal 14 giugno al 21 luglio al Museo Marino Marini di Firenze dal titolo ‘Gio Ponti e la Richard-Ginori: una corrispondenza inedita’ (a cura di Livia Frescobaldi Malenchini, Oliva Rucellai e Alberto Salvadori).



La giuria tecnica, composta da docenti ed esperti, ha selezionato i migliori lavori decretando la vittoria di Giulia Mulinacci, studentessa del corso di Laurea in Disegno Industriale dell’Università di Firenze. Al secondo posto si è classificato Francesco Cantini della LABA Libera Accademia di Belle Arti mentre il premio per il terzo classificato è stato attribuito ex-aequo a Giuseppe Dell’Olio, dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, e ad Azzurra Brandi della LABA. La giuria ha poi voluto attribuire un premio speciale al progetto della studentessa Doron Lital Lee della LABA ed alcune menzioni speciali. I primi due classificati riceveranno una borsa di studio (rispettivamente di 2.000 e di 700 euro) come contributo alla frequenza di un corso di formazione mentre ai terzi classificati e al premio speciale della giuria andrà una riedizione di una porcellana di Ponti realizzata dalla Richard Ginori. La cerimonia di premiazione si svolgerà alla fine di settembre a Firenze, nella sede dell’Associazione Osservatorio dei Mestieri dell’Arte.



Gli allievi degli istituti universitari partner dell’iniziativa si sono confrontati con il vocabolario stilistico ed espressivo del famoso architetto milanese realizzando a loro volta una ‘lettera-progetto’ con la quale esprimere, attraverso nuovi linguaggi, le proprie idee creative applicate ad un decoro, ad un complemento d’arredo o ad un oggetto d’uso. Le lettere-progetto saranno protagoniste di un originale itinerario, un percorso espositivo diffuso che coinvolge alcuni esercizi del centro storico fiorentino.