L’editoria come dispositivo

Trieste - 18/09/2012 : 22/09/2012

Presentazione di due pubblicazioni dell'associazione MANIFETSO2020, delle quali una, 100 domande sull'abbandono edilizio, è esposta alla 13. biennale di architettura di venezia 2012/13

Informazioni

Comunicato stampa

libreria LOVAT, martedì 18 settembre, ore 18
- PORDENONE(SI)LEGGE, sabato 22 settembre, orario pomeridiano

Presentazione di due pubblicazioni dell'associazione MANIFETSO2020, delle quali una, 100 domande sull'abbandono edilizio, è esposta alla 13. biennale di architettura di venezia 2012/13


tale evento è intitolato:

L'EDITORIA COME DISPOSITIVO
due esperienze tanto collettive quanto sperimentali a cura di MANIFETSO2020

Breve abstract:
L'Associazione Culturale MANIFETSO2020 nel corso degli ultimi sei mesi ha realizzato due semplici esperimenti editoriali collettivi molto differenti tra loro, per obiettivi, processo di realizzazione e possibilità/modalità di interazione con il "prodotto libro"

Tattiche narrative di riappropriazione edilizia, il primo in ordine di tempo, nasce per la fisiologica necessità di fissare nel tempo e nello spazio un flusso narrativo ospitato nel web e generato all'interno di un workshop di 24 ore realizzato nel mese di aprile 2012 in "collaborazione remota" con Luca Diffuse.
100 domande sull'abbandono edilizio, invece, cerca di sintetizzare ed al contempo alimentare un dibattito che forse non avrà mai fine, quello legato alle molteplici questioni, personali e meno, che interessano la tematica dell'inutilizzo e del sottoutilizzo urbano.
Il primo è un esperimento chiuso, circoscritto alla città di Trieste mentre il secondo è aperto, fluido e suscettibile di continue integrazioni e apporti collettivi.
Entrambi impongono una riflessione sullo strumento libro come dispositivo di interazione ed al ruolo dell'editore come facilitatore/veicolo di dibattito.
Entrambi, in vario modo, hanno permesso all'Associazione di essere presente alla 13esima Biennale di Architettura di Venezia - Padiglione Italia.